Previsioni meteo weekend/ Temporali su Marche, Abruzzo e Toscana, al nord…

- Davide Giancristofaro Alberti

Previsioni meteo weekend: possibile piogge con grandine e vento sulle regioni del centro

meteo milano
Meteo, allerta maltempo

Le previsioni meteo per il weekend iniziato oggi, raccontano di una situazione di instabilità concentrata in particolare sulle regioni del centro. Tutta colpa di una depressione nord atlantica che farà sentire i suoi effetti anche sulla nostra penisola. Secondo gli esperti di 3BMeteo, possibili fenomeni temporaleschi anche intensi, con grandine e forte vento, si potrebbero verificare sulle regione adriatiche, in particolare su Marche e Abruzzo, con possibile sconfinamento fino al Tirreno, sia sulle zone interne quanto sulle coste. Non sono da escludere piovaschi anche sull’est della Lombardia, e al sud, soprattutto su Molise e Puglia, con forti temporali a partire dal pomeriggio. Temperature in calo al nord est e sul medio Adriatico, mentre resteranno stabiliti altrove. Domani, domenica 14 luglio, significativo peggioramento al nord ovest, con piogge e temporali soprattutto in Piemonte a partire dal pomeriggio/sera. Al centro, nubi in aumento nel pomeriggio, con possibili piogge in particolare sulle zone appenniniche e in Toscana. Nessun fenomeno significativo al sud, dove splenderà il sole, mentre le temperature caleranno ulteriormente al nord. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PREVISIONI METEO WEEKEND: NUOVE GRANDINATE SULL’ADRIATICO?

Le previsioni meteo non promettono nulla di buono per il weekend. C’è infatti il forte rischio, secondo gli esperti, che si ripeta quanto accaduto negli scorsi giorni sulla costa adriatica, quindi violenti nubifragi, grandinate, trombe d’aria e disastri. Tutta colpa di una corrente d’aria fresca che giungerà sulla nostra penisola dal nord Atlantico, e che porterà appunto una forte instabilità in particolare sulle regioni del centro. Un’estate “pazza”, quella che stiamo vivendo fino ad oggi, con un caldo da record durante il mese di giugno, con temperature che per diversi giorni hanno superato abbondantemente i 35 gradi con tassi di umidità esagerati, e una ventata d’aria fresca decisamente inusuale per il mese di luglio, che è storicamente il più caldo dell’anno. Fino a quanto durerà questa fase di maltempo? Secondo gli esperti è probabile che si vada avanti almeno per tutta la prossima settimana, cosa che ovviamente non farà felici gli operatori turistici, che più volte in passato si sono scagliati proprio contro i meteorologi accusandoli di creare finti allarmismi, con conseguente diminuzione del turismo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PREVISIONI METEO WEEKEND: RISCHIO NUBIFRAGI SULL’ADRIATICO

Le previsioni meteo per il weekend non promettono nulla di buono. Secondo quanto raccolto dagli esperti di Fanpage, a partire da questa sera, venerdì 12 luglio, dovrebbe giungere sull’Italia una nuova perturbazione, a causa di aria fresca proveniente dal nord Europa. La tregua del bel tempo di queste ore durerà quindi poco, e fra le regioni più colpite vi saranno ancora una volta quelle adriatiche, già flagellate dal maltempo, in particolare Romagna, Marche e Abruzzo, ad inizio settimana. La nuova perturbazione giungerà dalla Russia, e farà sentire i suoi effetti in particolare nella giornata di domani, sabato 13, nonché in quella di domenica, 14 luglio. Per quanto riguarda le previsioni odierne, il cielo sarà prevalentemente sereno, con qualche piovasco sull’Appennino centro-settentrionale e sulle Alpi centro-orientali, con possibili sconfinamenti al centro lungo le coste adriatiche. Le temperature dovrebbero rimanere pressoché stabili rispetto ai giorni scorsi se non in leggero aumento.

PREVISIONI METEO WEEKEND: NUOVA ONDATA DI MALTEMPO

Come detto sopra, per sabato si dovrebbe invece registrare un deciso peggioramento della situazione sin dal mattino presto, con le prime piogge che interessarano il Friuli Venezia Giulia nonché il Veneto. Con il passare delle ore le nubi e il maltempo andranno ad offuscare anche i cieli dell’Emilia Romagna, scendendo sulle Marche, l’Abruzzo e arrivando fino al Molise. Non sono da escludere, stando a quanto riferiscono i colleghi di Fanpage, nuovi violenti temporali come quanto accaduto negli scorsi giorni, con trombe d’aria e grandinate devastanti che hanno creato non pochi disagi ai turisti e ai lavoratori. Al termine della giornata, fra la sera di sabato 13 e la notte di domenica 14, il maltempo potrebbe raggiungere anche l’estremo sud della nostra penisola, quindi Puglia e Basilicata. Per quanto riguarda il versante tirrenico, non sono da escludere temporali su Toscana, Umbria e Lazio, anche se dovrebbe trattarsi di fenomeni non particolarmente significativi. Splenderà invece il solo sul resto d’Italia, ed in particolare al nord-ovest, su Sardegna, Sicilia e Calabria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA