Prince Markie Dee, morto il rapper ex dei The Fat Boys/ Stroncato da un infarto

- Elisa Porcelluzzi

Il rapper Prince Markie Dee, al secolo Mark Anthony Morales è morto a 52 anni per un attacco di cuore. Aveva fatto parte dei The Fat Boys.

Prince Mark Dee
Prince Mark Dee (Twitter)

Il rapper Mark Anthony Morales, noto con il nome d’arte Prince Markie Dee, è morto ieri, giovedì 18 febbraio, per un attacco di cuore. Aveva solo 52 anni (oggi, 19 febbraio ne avrebbe compiuti 53). A darne la notizia è stato il suo manager, Louie “Uncle Louie” Gregory con un post su Twitter: “Per sempre nel mio cuore. Prince Markie Dee era più di un rapper; era uno dei miei migliori e più cari amici. Oggi mi si spezza il cuore perché ho perso un fratello. Ti amerò per sempre Mark e apprezzerò tutto ciò che mi hai insegnato”. Prince Markie Dee aveva fatto parte dei The Fat Boys, gruppo rap nato negli anni ’80, con Darren Robinson (The Human Beat Box) e Damon Wimbley (Kool Rock Ski). I The Fat Boys, noti per le rime comiche e autoironiche, hanno pubblicato 7 album in studio sono apparsi nei film “Krush Groove” (1980) e “Disorderlies” (1987). Il loro primo album “Fat Boys” del 1984, è stato prodotto da Kurtis Blow.

Prince Markie Dee: il rapper morto a 52 anni per un infarto

Dopo che il gruppo si è sciolto all’inizio degli anni ‘90, Mark Anthony Morales ha proseguito con una carriera da solista, pubblicando l’album “Free” nel 1992. Vice presidente della Uncle Louie Music Group, Morales ha prodotto hit per Mary J. Blige — incluso il suo primo successo, “Real Love” — Mariah Carey, Jennifer Lopez, Craig Mack e Marc Anthony. Dal 2008 in poi, ha lavorato come DJ radiofonico a Miami. Anche il rapper Eminem ha ricordato il collega su Twitter: “Così triste di sentire che il leggendario Prince Markie Dee dei The Fat Boys è morto. Uno dei miei idoli d’infanzia e MC (Master of Ceremonies, ndr.) preferiti di tutti i tempi. Ci ha lasciati troppo presto. Ci mancherà davvero”. Kesha Monk, nipote di Thelonious, ha scritto al manager: “Mi spiace tanto Uncle Louie. Davvero tanto”. Cornelius Bennett, ex giocatore di football americano, ha commentato la notizia: “Dio benedica lui e la sua famiglia



© RIPRODUZIONE RISERVATA