PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI LEICESTER/ Quote, il “mistero” Kostas Manolas

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Napoli Leicester: le quote per il pronostico e le scelte dei due allenatori per la partita valida per il gruppo C di Europa League, match decisivo per la qualificazione.

Soyuncu Elmas Leicester Napoli lapresse 2021 640x300
Probabili formazioni Napoli Leicester, Europa League gruppo C 6^ giornata (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI LEICESTER: IL CASO MANOLAS

Nel presentare le probabili formazioni di Napoli Leicester è quasi inevitabile parlare anche di Kostas Manolas, che ormai rappresenta un caso. Due partite giocate in Europa League, contro Spartak Mosca e Legia Varsavia prima di arrendersi a uno stiramento; l’infortunio lo ha lasciato fuori per praticamente due mesi, poi una volta tornato a disposizione il difensore greco si è nuovamente fermato a causa di una gastroenterite. C’è però chi dice che lo stop sia in realtà dovuto a una cessione già fatta: Manolas, che nelle gerarchie di Luciano Spalletti è stato scavalcato da Amir Rrahmani, potrebbe fare ritorno all’Olympiacos già a gennaio e dunque non giocherebbe per non comprometterne un fisico già minato da tanti problemi, e magari far saltare l’affare.

Intanto in Serie A Manolas ha giocato appena 4 partite: titolare nelle prime tre giornate, lo abbiamo rivisto per 42 minuti a Marassi (contro la Sampdoria). Era il 23 settembre: da quel momento in campionato il greco non ha più messo piede in campo, ufficialmente indisponibile in 8 delle 9 partite seguenti e lasciato in panchina contro la Lazio. Questa sera, contro il Leicester, tecnicamente non fa parte delle probabili formazioni: da vedere allora quello che succederà tra un mese, nel corso del calciomercato di gennaio. (agg. di Claudio Franceschini)

NAPOLI LEICESTER: IL PROTAGONISTA

Come protagonista nelle probabili formazioni di Napoli Leicester parliamo di Diego Demme. Il tedesco è rientrato dalla positività al Coronavirus, giocando 69 minuti nelle ultime tre partite di Serie A e facendo il titolare a Varsavia, in Europa League. Questa sera dovrà prendere in mano un centrocampo decimato dalle assenze di André Zambo Anguissa e Fabian Ruiz: ne avevamo già discusso, titolare inamovibile con Gennaro Gattuso ma lasciato ai margini delle rotazioni da Spalletti, anche a causa di un infortunio subito in estate che ha accelerato l’acquisto del già citato Zambo Anguissa.

Demme ha giocato la sua prima partita in stagione il 26 settembre: 2 minuti contro il Cagliari, il 21 ottobre finalmente titolare in Europa League ma gli spazi per l’ex capitano del Lipsia si sono drasticamente ridotti, tanto che anche in campo internazionale ha giocato appena due volte (sempre titolare, comunque) mentre in campionato abbiamo 6 presenze ma per un totale di appena 106 minuti. Oggi Demme, chiamato Diego in onore di quel Maradona cui è intitolato lo stadio San Paolo, dovrà tornare a essere quel giocatore che abbiamo ammirato nell’ultimo anno e mezzo, e aiutare il Napoli a passare il turno di Europa League. (agg. di Claudio Franceschini)

NAPOLI LEICESTER: IL BOMBER

Nelle probabili formazioni di Napoli Leicester non possiamo non citare il bomber delle Foxes: Patson Daka è infatti lo spauracchio numero 1 per la difesa dei partenopei nella partita di Europa League, perché è in campo internazionale che l’attaccante zambiano ha trovato la sua giusta dimensione. In Premier League l’ex Salisburgo ha giocato poco: solo una volta titolare, in 9 occasioni lasciato in panchina senza nemmeno entrare, un gol realizzato contro il Manchester United.

Storia diversa in Europa League, dove Daka ha lasciato il segno già contro lo Spartak Mosca: suo il poker che ha permesso al Leicester di vincere 4-3 nella capitale russa tenendo vive le speranze di qualificazione, Daka si è poi ripetuto timbrando il cartellino nel 3-1 al Legia Varsavia. Certo, lo zambiano ha segnato solo in due delle cinque partite giocate in questa competizione; tuttavia le quattro reti segnate a Mosca lo rendono assolutamente devastante in questa dimensione internazionale, e dunque questa sera il Napoli dovrà stare molto attento a non concedergli troppi spazi per fare male… (agg. di Claudio Franceschini)

CHI GIOCA AL MARADONA?

Le probabili formazioni di Napoli Leicester ci introducono alla partita decisiva per la qualificazione in Europa League: alle ore 18:45 di giovedì 9 dicembre i partenopei giocheranno un match che stabilirà in che modo proseguiranno la loro stagione internazionale, che potrebbe contemplare gli ottavi subito o la necessità di spareggio, ma anche una “retrocessione” in Conference League con tanto di playoff, che ovviamente non sarebbe troppo in linea con gli obiettivi dell’estate.

Insomma, il Napoli che ha rallentato la sua marcia in campionato rischia ora di compromettere il cammino in Europa League, anche se ovviamente ci sono tutte le possibilità anche di vincere il gruppo C; peccato che la doppia sfida contro lo Spartak Mosca abbia complicato la questione, costringendo gli azzurri a giocare sul serio il match contro un Leicester che, allo stesso modo, potrebbe ritrovarsi in Conference League 90 minuti dopo aver guidato il girone. Ora, leggiamo insieme le probabili formazioni di Napoli Leicester.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha tracciato il suo pronostico su Napoli Leicester. Il segno 1 che identifica la vittoria dei partenopei vi farebbe guadagnare una somma corrispondente a 2,10 volte quanto messo sul piatto, abbiamo invece un valore di 3,20 volte la giocata per il segno 2 che regola l’eventualità del successo esterno delle Foxes. Il pareggio, ipotesi per la quale dovrete puntare sul segno X, porta in dote una vincita che equivale a 3,60 volte l’importo investito con questo bookmaker.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI LEICESTER

I DUBBI DI SPALLETTI

Napoli Leicester inizia malissimo per Spalletti, che deve fare i conti con una lunga lista di indisponibili e acciaccati: tra gli ultimi figura ad esempio Lorenzo Insigne, che dovrebbe essere tenuto a riposo per averlo a disposizione nelle ultime partite del 2021. Per questo motivo potremmo vedere una linea d’attacco con Politano e Lozano a fare da supporto a Petagna, che tornerebbe utile come centravanti; in difesa invece è ampiamente possibile che si giochi a tre, questo perché Koulibaly è fuori dai giochi e anche Manolas si è “misteriosamente” fermato, dunque a meno di un giovane della Primavera vedremo Juan Jesus e Di Lorenzo stringere la posizione e affiancare Rrahmani davanti a Meret, alzando invece Malcuit e Mario Rui a centrocampo. I due mediano sarebbero Demme e Elmas, di fatto gli unici due che al momento siano a disposizione di Spalletti: insomma, la situazione in vista di Napoli Leicester è tutt’altro che rosea…

LE SCELTE DI RODGERS

Le scelte di Brendan Rodgers per Napoli Leicester sono da valutare: il modulo potrebbe essere un 4-4-2, il fatto che Vardy abbia iniziato dalla panchina al Villa Park lascia intendere che potrebbe fare il titolare questa sera, affiancando Patson Daka e dunque destinando Maddison alla panchina o a uno dei due esterni, a destra per Lookman o a sinistra per Harvey Barnes. A centrocampo invece potrebbe esserci spazio per Soumaré che può agire insieme a Choudhury o magari Ndidi, con i due che sono in competizione; in porta ci sarà sicuramente Kasper Schmeichel perché nel Leicester non c’è l’alternanza campionato-Europa League per quanto riguarda il ruolo di estremo difensore, davanti al danese si candida Vestergaard che può fare coppia centrale con Soyuncu, sugli esterni invece dovremmo vedere ancora una volta Castagne e Luke Thomas a meno di sorprese dell’ultimo secondo.

IL TABELLINO

NAPOLI (3-4-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus; Malcuit, Demme, Mario Rui, Elmas; Politano, Petagna, Lozano. Allenatore: Luciano Spalletti

LEICESTER (4-4-2): K. Schmeichel; Castagne, Soyuncu, Vestergaard, L. Thomas; Maddison, Soumaré, Ndidi, Barnes; Vardy, Daka. Allenatore: Brendan Rodgers

© RIPRODUZIONE RISERVATA