Pronostico Milan Fiorentina/ De Sisti: “Castrovilli sicuro match winner!” (esclusiva)

- int. Giancarlo De Sisti

Pronostico Milan Fiorentina: intervista esclusiva a Giancarlo De Sisti alla vigilia della sfida di San Siro, oggi per la 9^ giornata della Serie A.

Castrovilli
Pronostico Milan Fiorentina - Gaetano Castrovilli, centrocampista della Fiorentina (LaPresse)

PRONOSTICO MILAN FIORENTINA: IL PUNTO DI DE SISTI

Si accenderà questo pomeriggio alle ore 15.00 tra le  mura di San Siro la sfida per la 9^ giornata della Serie A tra Milan e Fiorentina e chiaramente siamo davvero impazienti di dare la parola al campo. La sfida infatti si annuncia bollente: da una parte ecco i rossoneri protagonisti in Europa League e sempre leader della classifica della Serie A, che pure dovranno oggi scendere in campo privi di un gigante come è Zlatan Ibrahimovic: contro i viola che passati agli ordini di Prandelli, cercano risposte dal campo, specie dopo pure il KO rimediato contro il Benevento nell’ultima di campionato. La partita dunque si annuncia carica di attese e ambizioni: sarà sicuramente un match tutto da vivere. Per presentare questa sfida abbiamo sentito una delle bandiere della Fiorentina di tutti i tempi, Giancarlo De Sisti: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Che partita sarà? La Fiorentina dovrà cercare di riprendersi e fare una buona partita. Mi auguro quindi che scenda in campo più determinata, più convinta a Milano.

Che Milan si aspetta invece? Il Milan è una buona squadra è vero, con degli ottimi calciatori, ma senza Ibrahimovic è sempre un’altra cosa bisogna dirlo…

L’assenza di Ibrahimovic quanto potrà contare quindi per la formazione rossonera? Ibrahimovic è di un’altra categoria, fa sempre la differenza. Abbiamo visto i suoi due gol col Napoli. Quello di testa dove è volato quasi in cielo, per una rete straordinaria. E il suo gol di ginocchio altrettanto bello. Ibra è sempre decisivo nel Milan e potrebbe sentirsi veramente la sua assenza.

Fiorentina in difficoltà cosa sta succedendo, servirà l’arrivo di Prandelli? Non so cosa farà Prandelli, posso solo dire che quando arriva un nuovo allenatore i giocatori scendono in campo più determinati, più convinti. Vogliono dimostrare che non era colpa loro quello che era successo precedentemente e addossare magari le colpe al tecnico che sedeva prima sulla panchina. Una cosa che effettivamente non è accaduta.

Castrovilli uomo partita? Castrovilli si sta dimostrando un ottimo giocatore, molto valido, molto forte. Un giocatore già determinante abile negli inserimenti e con tanto senso del gol. Perchè non potrebbe essere proprio lui il matchwinner di questa partita…

Dove si deciderà questo match? Spesso c’è una squadra che fa tanto gioco, un’altra che magari fa quattro cinque contropiedi che possono essere vincenti. La partita potrebbe essere decisa dagli episodi.

Il suo pronostico su Milan Fiorentina. Mi auguro che la Fiorentina possa ottenere un pareggio.

Che ricordi ha di Milan – Fiorentina… Allora c’era un Milan con grandi giocatori, con grandi successi. Un Milan che faceva un grande calcio. Una Fiorentina che vinse lo scudetto. Erano partite combattute, molto belle di un altro tipo di calcio. Tenere testa al Milan non era facile ma quella Fiorentina era piena di grandi giocatori, come Merlo, Esposito, Amarildo.

E De Sisti capitano… Qualcuno doveva pur farlo, avere questo compito…

Una Fiorentina che da allora non ha vinto più lo scudetto, dal 1969 e ci è e arrivata vicina nel 1982. Purtroppo è così e i tifosi viola aspettano ancora una Fiorentina che torni a quei livelli. Posso dire che quella Fiorentina fu costruita col tempo col lavoro di Chiappella e Pandolfini e poi Pesaola che come allenatore la portò allo scudetto. E la presidenza di Baglini che seppe condurre al successo quella squadra. Una grande Fiorentina di un calcio molto lontano e diverso dai giorni nostri che speriamo presto di rivedere…

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA