Pugni in faccia alle passanti: uomo ricercato/ Napoli, testimone: “Cazzotti potenti…”

- Alessandro Nidi

Pugni in faccia alle passanti: a Napoli proseguono le indagini sull’uomo che prende di mira le donne sole che incontra per strada

aggressore napoli 640x300
Aggressione a Napoli (Ore 14, 2022)

Pugni in faccia alle passanti, sempre, rigorosamente donne. Poi, la fuga in un batter d’occhio e la capacità di scomparire letteralmente tra i vicoli di Napoli. A “Ore 14”, trasmissione di Rai Due, è stato affrontato il caso dell’uomo che si aggira per la città cogliendo di sorpresa le proprie vittime, di sesso femminile, con una violenza inaudita e del tutto immotivata, facendole cadere a terra. Questo è quanto è avvenuto nel capoluogo campano l’8 e il 9 gennaio scorso, con due sfortunate co-protagoniste diverse.

Grave l’aggressione della domenica, quando una signora è stata avvicinata alle sue spalle, senza che se ne accorgesse, e colpita con un pugno estremamente violento sul volto. Stava percorrendo una scalinata, è rovinata a terra. Le indagini sono in corso, ma ancora non si riesce a risalire all’identità di questa persona, al suo nome e al suo cognome. Si sa solo che indossava un paio di jeans, un piumino blu e aveva uno zaino sulle spalle. Nonostante la vicinanza alla Questura, il soggetto è riuscito a scappare, ma l’attività di ricerca prosegue e si sta cercando di scoprire chi sia.

PUGNI IN FACCIA ALLE DONNE A NAPOLI, PARLA UN TESTIMONE: “L’AGGRESSORE SI È DILEGUATO IN UN ATTIMO”

In riferimento all’uomo che prende a pugni in faccia le donne a Napoli, si è espresso ai microfoni di “Ore 14” un testimone oculare, che ha assistito alla scena del 9 gennaio. Questi ha dichiarato che la persona ricercata “ha dato un cazzotto fortissimo a questa signora, che è finita terra. Sono venuti i carabinieri e l’ambulanza. Personalmente mi sono mosso per vedere dove fosse andato, ma è sparito nel nulla, proprio in un baleno”.

Peraltro, come riferito dall’inviato del programma condotto da Milo Infante, l’uomo aveva già colpito una 20enne alle 8 del mattino precedente, approfittando di un momento di scarsa movida. Chi indaga non esclude che l’uomo abbia agito in questi termini altre volte, mettendo nel mirino sempre donne sole.







© RIPRODUZIONE RISERVATA