Raikkonen, dito medio a Lewis Hamilton/ Video: “Non mi ha lasciato passare…”

- Valentina Gambino

Lewis Hamilton partirà dalla quinta posizione per via di una penalizzazione, il pilota inglese ha ostacolato Kimi Raikkonen che ha risposto con un dito medio.

hamilton
Hamilton

Lewis Hamilton partirà dalla quinta posizione per via della penalizzazione appena ricevuta, indietro di tre posti. Tutto ciò accadrà durante il gran premio dell’Austria che si correrà domani a Zeltweg. Il pilota inglese che nel corso del Q1 ha ostacolato Kimi Raikkonen, ha ricevuto in cambio questa bella punizione. Il “rivale”, non prendendo bene l’affronto, ha mostrato il dito medio al suo avversario in segno di chiara contestazione, soprattutto per la sua manovra particolarmente azzardata del pilota della Mercedes. Il campione del mondo attualmente in carica, tuttavia, al termine della gara ha prima ammesso l’errore e poi fatto i complimenti a Leclerc attraverso i suoi canali social ufficiali: “Congratulazioni a Leclerc, è stato grandioso: noi non siamo riusciti a tenere il loro passo. Riuscirò a lottare con il giovane e vedremo come andrà. Sarà una gran figata vedere tre team diversi davanti. Sono felice di gareggiare con giovani talentuosi come Charles e Max”.

Hamilton accetta la decisione: “Non era una manovra intenzionale”

Hamilton alla fine della competizione sportiva, ha accettato di buon grado la decisione dei giudici di pista: “La penalità di oggi è totalmente meritata, non ho problemi ad accettarla. È stato un mio errore e me ne assumo la responsabilità in pieno. Non era ovviamente una manovra intenzionale. Domani però è un altro giorno e un’occasione per risollevarci”. Anche Raikkonen, penalizzato in pista da Hamilton si è detto disorientato della manovra messa in pratica da Hamilton: “Non so perché abbia rallentato e non mi abbia lasciato passare, ha rallentato e poi accelerato in traiettoria”. Ed intanto anche Max Verstappen spera di poter replicare il successo di dodici mesi fa. “Sono contento, un risultato fantastico su un circuito non facile per noi. E’ grandioso il sostegno dei tifosi, spero di regalare a tutti un grande risultato”. Valtteri Bottas invece, non perde la fiducia: “Ci aspettavamo di essere molto vicini, però alla fine la Ferrari aveva un piccolo margine. La pole position penso fosse fuori portata perché sul rettilineo loro guadagnavano troppo. Noi andiamo meglio in curva, però sul rettilineo non riusciamo a eguagliarli. Sarà una gara lunga e partire dalla seconda fila non è così male perché si possono sfruttare le scie sul rettilineo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA