Regione Puglia, modulo autosegnalazione/ Per chi arriva o torna: guida compilazione

- Emanuela Longo

Regione Puglia, da oggi l’obbligo di autosegnalazione per chi torna o entra: modulo online, ecco la guida alla compilazione

regione puglia autosegnalazione
Regione Puglia, modulo autosegnalazione

A partire da oggi, chi arriva o torna nella Regione Puglia avrà l’obbligo di eseguire l’autosegnalazione attraverso la compilazione di un modulo apposito ma non di osservare il periodo di quarantena domiciliare. A stabilirlo è l’ordinanza n. 245 del governatore pugliese Michele Emiliano. Nel dettaglio, tutti coloro che si spostano, si trasferiscono o entrano in Puglia sia da altre regioni che dall’esterno, con mezzi pubblici o privati, avranno l’obbligo di autosegnalarsi compilando un modulo presente sul sito della Regione Puglia (clicca qui). Accedendo al portale in questione si legge subito in apertura: “Le persone che fanno ingresso in Puglia da altre regioni italiane o da Stati esteri sono tenute, ai fini dell’esercizio delle attività di sorveglianza epidemiologica ai sensi dell’ordinanza n.245 del 2 giugno 2020 del Presidente della Regione Puglia, a compilare il modulo di auto segnalazione secondo le istruzioni di seguito indicate e a conservare per un periodo di trenta giorni l’elenco dei luoghi visitati e delle persone incontrate durante il soggiorno”. E’ consigliabile anche scaricare l’app Immuni che nella fase sperimentale include anche la Regione Puglia.

REGIONE PUGLIA, DA OGGI MODULO AUTOSEGNALAZIONE

L’obbligo di compilare il modulo di autosegnalazione non è previsto, come si legge sul sito istituzionale per gli spostamenti in Puglia che avvengono per esigenze lavorative o di salute, oppure per ragioni di assoluta urgenza e per il transito e il trasporto merci e la filiera produttiva da e per la Puglia. Ma come funziona nel dettaglio il modulo di autosegnalazione? Sono tre i passaggi da seguire per la sua compilazione. Intanto occorre creare il modulo inserendo tutti i dati personali che includono il codice fiscale (oppure STP o ENI), con i propri dati di residenza e domicilio in Puglia, tutti i recapiti per essere ricontattati ed il tipo di permanenza. A questo punto viene creato il PDF che andrà poi scaricato e inviato al proprio medico curante se residente oppure al dipartimento di prevenzione della A.S.L. della provincia in cui si alloggia. Nel frattempo, come riporta NextQuotidiano, nella giornata odierna sono atterrati all’aeroporto del capoluogo pugliese i passeggeri del volo Alitalia partito da Milano-Malpensa. Si tratta in gran parte  di persone giunte per motivi di lavoro o per poter finalmente riabbracciare i propri cari dopo diversi mesi di lontananza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA