RICCARDO MILANI, MARITO PAOLA CORTELLESI/ “Non stacchiamo mai, neanche da noi stessi”

- Fabiola Iuliano

Riccardo Milani, chi è il marito di Paola Cortellesi: regista italiano, ha conosciuto l’attrice nel 2003 sul set del film “Il posto dell’anima”.

paola rcortellesi riccardo milani rosanna cacio
Riccardo Milani, Paola Cortellesi (La vita in diretta, Rosanna Cacio)

Paola Cortellesi e il regista Riccardo Milani stanno pensando di allargare la loro famiglia? Parlando del film “Figli”, l’attrice ha spiegato che lei e il marito non hanno ancora preso in considerazione l’ipotesi di dare a Laura, la loro primogenita, una sorellina o un fratellino. «Ancora non ci stiamo pensando», ha detto ai microfoni di Amica. Invece sulla figlia Laura ha detto: «È stata un regalo meraviglioso, inaspettata e bella». Diventare mamma però non è stato semplice: «Ci sono state anche le cose che raccontiamo nel film, dalla mancanza di sonno alle liti e le discussioni che arrivano per stanchezza, perché dopo tanti mesi – o anni! – di notti insonni il malumore si accumula. Ma le cosiddette rinunce non ci sono mai state». Il film è uscito il 23 gennaio, ma da maggio sarà di nuovo sul set col marito Riccardo Milani. A Ciak lui spiegò com’è lavorare e vivere insieme: «È più complicato. Spesso si tende a non dire tutto del proprio lavoro, mentre noi siamo costretti ad affrontare subito cose sulle quali avremmo potuto riflettere meglio. Il vantaggio sta nel fatto che lavoro con un’attrice molto brava, ma non stacchiamo mai, neppure con noi stessi». (agg. di Silvana Palazzo)

RICCARDO MILANI, MARITO DI PAOLA CORTELLESI

Quando parla di suo marito Riccardo Milani, Paola Cortellesi non rinuncia all’ironia. In una recente intervista, l’attrice ha infatti rivelato il loro rapporto sarebbe di “una tristezza infinita”, un legame che tende ad associare a quello che in passato ha legato gli indimenticabili Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. Paola Cortellesi ha infatti ammesso di non essere in alcun modo legata ai simboli che in genere caratterizzano un legame sentimentale e di non avere memoria del momento esatto in cui lui le avrebbe chiesto la mano. Ecco le sue parole: “Non ricordo come mi ha chiesto di sposarmi. Mi pare che a un certo punto mi abbia regalato un anello, che chiaramente non porto”, ha detto l’attrice a Vanity Fair. “Noi siamo un po’ così: non abbiamo un anniversario né una canzone nostra – ha aggiunto – Insomma, ‘na tristezza infinita”.

PAOLA CORTELLESI: “RICCARDO MILANI? QUANDO PARTE LA ZUFFA…”

L’amore tra Riccardo Milani e Paola Cortellesi è nato nel 2003 sul set del film Il posto dell’anima, diretto proprio dallo stesso Milani. La coppia, dopo un fidanzamento durato ben nove anni, è convolata a nozze nel 2011 e dal loro matrimonio è nata una figlia, Laura, che oggi ha sei anni. Insieme dal 2003, il loro rapporto sarebbe costellato di battibecchi, piccoli bisticci d’amore molto comuni alle coppie che lavorano fianco a fianco. “I nostri colleghi, ormai ci conoscono e ridono”, ha spiegato l’attrice a Vanity Fair – quando parte la zuffa ci cantano la sigla di Casa Vianello”. Ma, quando il caos prende il sopravvento, a ristabilire l’ordine delle cose è sempre la profondità dei loro sentimenti: “Io e Riccardo siamo legati dall’amore. Può sembrare una parola banale – ha spiegato l’attrice – ma non ne trovo un’altra per descrivere il segreto della nostra unione”.

PAOLA CORTELLESI: “RICCARDO MILANI? LA PERSONA CHE STIMO DI PIÙ”

Anche se la loro relazione è spesso costellata da battibecchi e piccoli litigi, Paola Cortellesi non ha dubbi: il sentimento che la lega a suo marito Riccardo Milani è sempre più forte. “Ho avuto la fortuna d’imbattermi nel vero amore fatto di sentimento, lealtà, rispetto reciproco”, ha spiegato l’attrice a Vanity Fair – Dopo tanti anni è ancora la persona che stimo di più”. Un incontro che ha segnato anche la vita del regista, il quale ha ricordato così ciò che l’ha colpito quando ha visto per la prima volta colei che sarebbe diventata la sua compagna: “Cercavo un’attrice per Il posto dell’anima, ma avevo visto Paola solo in situazioni molto divertenti. La sua comicità – ha spiegato Milani a Ciak Magazine – arrivava dritta, originale. Una donna bella, ma che si nascondeva molto. Mi ha colpito la malinconia di fondo del suo sguardo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA