Roma, ko 3-0 a tavolino contro lo Spezia/ Sei cambi, errore imperdonabile di Fonseca

- Matteo Fantozzi

Roma, ko 3-0 a tavolino contro lo Spezia: errore di Paulo Fonseca e dei suoi collaboratori per un sesto cambio che non doveva essere effettuato.

Fonseca Roma
Paulo Fonseca, allenatore della Roma (LaPresse)

Il Giudice ha deciso per la sconfitta della Roma 3-0 a tavolino contro lo Spezia. L’errore, come detto in questi giorni, è stato quello di effettuare un sesto cambio nei tempi supplementari. Ricordiamo che il nuovo regolamento non offre spazio ad interpretazioni, ma evidenzia come i cambi siano 5 tra tempi regolamentari e extratime con 5 slot nei 90′ classici e uno ulteriore dopo. Si tratta del secondo 3-0 a tavolino della Roma quest’anno dopo che era arrivata sentenza uguale per la sfida di Verona contro l’Hellas quando si era commesso un errore con Amadou Diawara non inserendolo nella lista degli over 22.

Roma ko 3-0 a tavolino contro lo Spezia, cancellata l’impresa

L’impresa dello Spezia a Roma è stata parzialmente cancellata dopo la decisione del giudice sportivo di combinare il 3-0 a tavolino in seguito a un errore nelle sostituzioni. Il cambio in questione è quello che ha portato Fonseca a inserire Ibanez all’inizio dei tempi supplementari dopo che in 30 secondi la squadra era rimasta in nove per le espulsioni di Gianluca Mancini e Pau Lopez. Un doppio cambio che non poteva essere effettuato, ma che ha tradito di fatto anche l’arbitro visto il recente cambio di regolamento in seguito all’emergenza da Covid-19. Ricordiamo però che il direttore di gara non era tenuto a intervenire in questo caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA