Romilda e Riccardo Scicolone, genitori Sophia Loren/ A Napoli una vita di stenti

- Rossella Pastore

Romilda Villani e Riccardo Scicolone sono i genitori di Sophia Loren. L’attrice trascorse l’infanzia con la madre a Napoli.

Romilda Villani
La madre di Sophia Loren Romilda Villani

Sophia Loren, nome d’arte di Sofia Costanza Brigida Villani Scicolone, nacque a Roma da Romilda Villani, insegnante di pianoforte, e Riccardo Scicolone, affarista nel settore immobiliare. I due sono scomparsi rispettivamente nel 1991 e nel 1976, lasciando un grosso vuoto nella vita dell’attrice. Sophia era molto legata soprattutto a sua madre, che negli anni Trenta aveva tentato come lei la strada della recitazione. Nel 1932, in particolare, Romilda vinse un concorso per andare a Hollywood come sosia di Greta Garbo. I suoi genitori (i nonni di Sophia), però, si opposero, e così Romilda dovette rinunciare. Quando nacque la bambina, lei e Riccardo non erano sposati. Ciononostante, Scicolone la riconobbe comunque come figlia legittima, e le diede lo stesso nome di sua madre, Sofia, di origine veneta (gli Scicolone provenivano invece da Agrigento).

L’infanzia di Sophia con mamma Romilda

Non essendo ricca, Romilda fu costretta a trasferirsi da Roma a Pozzuoli presso la sua famiglia. Là Sophia trascorse i primi anni della sua vita, legandosi molto all’ambiente della provincia e in particolare alla città di Napoli. Durante la Seconda guerra mondiale, i Villani attraversarono un periodo di grave crisi economica. Queste contingenze segneranno nel profondo la piccola Sophia, che durante i bombardamenti subì anche dei danni fisici (una scheggia di shrapnel la ferì al mento). Dopo questi eventi, Sophia si trasferì nel capoluogo campano, dove fu ospitata da alcuni parenti. La trasferta durò poco, il tempo che la guerra finisse, e in seguito Sophia tornò a Pozzuoli, dove la nonna Luisa aveva aperto un piano-bar. Sophia faceva la cameriera, mentre la sorella Maria (anche lei nota) intratteneva i clienti cantando.



© RIPRODUZIONE RISERVATA