Ronn Moss a Nicola Carraro: “ti sarò sempre grato”/ “Tu e Mara Venier persone…”

- Stella Dibenedetto

Ronn Moss ringrazia pubblicamente Nicola Carraro per la fiducia e la generosità che ha dimostrato nei suoi confronti: “tu e Mara Venier…”.

nicola carraro ronn moss min
Nicola Carraro e Ronn Moss a Io e Te - Screenshot da video

Messaggio speciale di Ronn Moss per Nicola Carraro, ospite di Io e Te. L’attore americano che, per anni, ha indossato i panni di ridge Forrester di Beatitul, ha cominciato la sua carriera proprio con Nicola Carraro che, da produttore, insieme a Giacomo Battiato, ha fatto il film “I Paladini”. Dopo aver fatto il provino a tantissimi attori, Nicola Carraro decide di puntare proprio su Ronn Moss nonostante, all’epoca, fosse ancora inesperto. Da quel momento sono passati 39 anni ed oggi, attraverso un videomessaggio inviato alla redazione di Io e Te, l’attore ringrazia Nicola Carraro per la fiducia che ha avuto in lui e per il rapporto d’amicizia che ancora hanno. “Lui ora fa il cantante e l’ho rivisto recentemente andando ad una serata insieme a Mara (Venier ndr)”, spiega Nicola Carraro che poi viene sorpreso dal messaggio dell’amico.

RONN MOSS: “NICOLA CARRARO E MARA VENIER DUE PERSONE MERAVIGLIOSE”

Un messaggio ricco d’affetto da parte di Ronn Moss per Nicola Carraro che ringrazia pubblicamente davanti alle telecamere di Io e Te. “Nicola, mio dolce vecchio amico. Sono passati 39 anni da quando mi fu chiesto di fare il mio primo film qui in Italia, “I Paladini”, che tu hai prodotto. Abbiamo trascorso tre mesi e mezzo in Sicilia, a Roma. E’ stato molto divertente, è stato fantastico. Ci siamo frequentati in diversi momenti della nostra vita. Siamo sempre rimasti in contatto. E ora sono molto felice per te e Mara. Siete entrambi delle persone meravigliose. Mi fate sorridere ogni volta che vi vedo. Ti sarò sempre grato per la tua gentilezza e generosità che hai dimostrato sin dall’inizio della mia carriera di attore, tanto tempo fa. Sei sempre nei miei pensieri, amico mio. Sei sempre nel mio cuore“, conclude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA