ROYAL RUMBLE 2021/ Wrestling WWE, info streaming video tv: McIntyre contro Goldberg!

- Alessandro Rinoldi

WWE Royal Rumble 2021 info streaming video e tv: sessanta atleti nelle due Risse Reali, c’è anche Edge! McIntyre difende la cintura contro Goldberg, Last Man Standing tra Reigns ed Owens!

vlcsnap 2021 01 29 15h57m04s828 opt 640x300.png
Il campione Drew McIntyre difede il titolo WWE contro l'Hall of Famer Goldberg

Primo grande appuntamento di wrestling nel nuovo anno per la notte italiana tra domenica 31 gennaio e lunedì 1 febbraio con la WWE Royal Rumble 2021. Evento ormai giunto alla sua trentaquattresima edizione dopo essere stata ideata da Pat Patterson, scomparso lo scorso 2 dicembre 2020, la Rissa Reale andrà in scena presso il Tropicana Field di St. Petersburgh, in Florida, dove gli appassionati potranno apparire virtualmente sugli schermi del Thunderdome, allestito anche in questa occasione a causa della pandemia di COVID-19 ancora diffusa in tutto il mondo.

Due lottatori quindi, uno a testa per la divisione femminile e quella maschile tra i sessanta partecipanti totali, riusciranno a conquistare una chance titolata da sfruttare nel prossimo Wrestlemania 37, che si disputerà domenica 28 marzo, così da provare a strappare la cintura al campione scelto. Nel corso della serata potrebbero comunque verificarsi dei cambi di titolo viste le sfide previste che vedranno coinvolte per esempio le campionesse di coppia Asuka & Charlotte Flair contro le precedenti detentrici Shayna Baszler & Nia Jax. Grande attesa infine per il duello tra l’Hall of Famer Goldberg ed il WWE Champion Drew McIntyre oltre che per il Last Man Standing Match tra Roman Reigns e Kevin Owens con in palio lo Universal Championship.

WWE ROYAL RUMBLE 2021: INFO STREAMING VIDEO E TV

L’evento pay-per-view WWE ROYAL RUMBLE 2021 andrà in onda in diretta dalle ore 01:00 italiane nella notte tra domenica 31 gennaio e lunedì 1 febbraio acquistando l’evento, come di consueto, tramite il servizio in streaming WWE Network, la piattaforma ufficiale della compagnia di Stamford che offrirà lo show in maniera gratuita a tutti i nuovi abbonati. Attraverso gli account Twitter, Youtube, Facebook e Twitch della WWE, come sempre prima dell’evento vero e proprio dalle ore 00.00 italiane, dovrebbe inoltre essere trasmesso il Kickoff, della durata di un’ora, con i pronostici offerti da diversi ospiti ed anche uno o due match in programma per la card finale. Il ppv non sarà quindi più visibile ed acquistabile su Sky come accaduto fino all’ultimo Backlash 2020 visto il passaggio di Raw, Smackdown ed anche NXT nelle mani di Dplay Plus, il servizio on demand del gruppo Discovery che ripropone le puntate dei vari brand in chiaro in differita su Dmax.

GLI INCONTRI TITOLATI

La notte della Royal Rumble 2021 ha in programma di regalare spettacolo non soltanto con i due match principali di questa tipologia di pay-per-view. Nel corso dell’evento si terranno infatti anche ben quattro sfide titolate di assoluto livello, a cominciare dal rematch dello scorso TLC 2020 tra le campionesse femminili di coppia Charlotte Flair e la RAW Women’s Champion Asuka contro il terribile duo composto da Shayna Baszler e Nia Jax. A dicembre la Regina del ring era tornata a sorpresa per sostituire l’infortunata Lana in qualità di partner per la giapponese ed il nuovo tag team è subito riuscito a strappare i titoli alle avversarie in una battaglia davvero dura. Le premesse per ripetere quel duello non mancano sebbene la Flair ed Asuka non abbiano alcuna intenzione di lasciarsi sconfiggere. Un altro match interessante sarà il nuovo capitolo nella faida tra la campionessa di Smackdown Sasha Banks e “l’intoccabile” Carmella, a quale poco è servito il supporto del suo sommelier Reginald e che, salvo imprevisti, difficilmente riuscirà ad avere la meglio sulla Boss. Passando invece alla divisione maschile, la domanda che si pongono tutti è: Goldberg tornerà ancora una volta per strappare un titolo alle spese di un talento più giovane? In passato l’Hall of Famer è riuscito a conquistare lo Universal Championship battendo Kevin Owens nel 2017 a Fastlane e pure il Fiend Bray Wyatt nel 2020 a Super ShowDown ma questa volta rientrerà sul ring per puntare al WWE Championship detenuto da Drew McIntyre. Lo scozzese è parso parecchio carico e, passato qualche giorno lontano dal roster a causa del COVID-19, sembra avere tutte le intenzioni di far pagare caro a Goldberg lo spintone che gli aveva rifilato qualche settimana fa. Chi cerca vendetta è infine Kevin Owens, desideroso di far abbassare la cresta del campione universale Roman Reigns in un imperdibile last man standing match. Il nuovo Tribal Chief, accompagnato dal consigliere personale Paul Heyman, pare toccare inarrivabili livelli di superbia di puntata in puntata e, assoggettato il cugino Jey Uso, tenterà di proseguire il suo regno per incutere timore nei confronti degli altri lottatori presenti nello spogliatoio.

60 ATLETI PER I DUE ROYAL RUMBLE MATCH

Il clou della serata della Royal Rumble 2021 dovrebbe in ogni caso essere rappresentato dalle due sfide che vedranno la partecipazione di ben sessanta atleti tra le due divisioni. I lottatori, come sempre, si contenderanno quindi la possibilità di ottenere una chance titolata da sfruttare contro uno dei campioni da loro designato nel prossimo Wrestlemania 37 in programma domenica 28 marzo 2021. Chi potrebbe dunque puntare per esempio ad ottenere lo Universal Championship ora detenuto da Roman Reigns oppure il Raw Women’s Championship di Asuka? Passiamo ad analizzare nel dettaglio quali sono i maggiori candidati ad apparire nel corso delle due Risse Reali. Cominciando dalla divisione femminile, la WWE ha pubblicato una grafica abbastanza indicativa per l’evento in cui è possibile individuare sia Charlotte Flair che la coppia formata da Shayna Baszler e Nia Jax, le quali saranno impegnate con Asuka anche in un incontro con in palio le cinture di coppia della Regina del ring e dell’Imperatrice del domani sebbene al momento non sia possibile conoscere l’ordine in cui i match si svolgeranno e quindi pronosticare quanto le atlete possano ancora dare nel quadrato. Altri due tag team le cui rappresentanti prenderanno individualmente parte alla Royal Rumble sono la Riott Squadd di Ruby Riott e Liv Morgan così come il più recente duo formato da Mandy Rose e Dana Brooke. Da tenere d’occhio sono sicuramente l’ex campionessa di Smackdown Bayley che potrà forse vedersela ancora una volta con la rivale Bianca Belair, la sempre pericolosa Tamina, l’australiana Peyton Royce e l’indecifrabile Alex Bliss, che riapparirà probabilmente posseduta dal Fiend dopo aver subito una RKO da parte di Randy Orton nell’ultima puntata di Raw. Qualche comparsa a sorpresa potrebbe arrivare pure dal roster di NXT, dal quale è pronta ad emergere Rhea Ripley e non sarebbe affatto male vedere pure Meiko Satomura, la quale ha appena firmato con il brand britannico, oltre ad eventuali ritorni importanti come quello tanto rumoreggiato di Eva Marie o altre atlete amate in passato come Kelly Kelly.

Passando invece alla divisione maschile i nomi di rilievo sono davvero tanti ed è davvero complicato riuscire ad intuire chi potrà spuntarla fra i trenta partecipanti. In maniera abbastanza inaspettata, alla Royal Rumble prenderà parte il detentore della valigetta del Money in the Bank The Miz, con il suo amico John Morrison, nonostante abbiano già promesso sia a McIntyre che a Goldberg di incassare il contratto. Il campione di coppia di Smackdown Dolph Ziggler, il campione intercontinentale Big E e lo United States Champion Bobby Lashley vorranno forse puntare a detenere due cinture contemporaneamente nonostante la forte concorrenza rappresentata da wrestler del calibro di Shinsuke Nakamura, Cesaro, Daniel Bryan, Sami Zayn e Braun Strowman mentre sembrano essere dei candidati più deboli altri profili come quelli di Jey Uso, di Otis, King Corbin o di Ali. Grande spettacolo potrebbe essere regalato da altri veterani come Sheamus, Randy Orton, Jeff Hardy, Rey Mysterio, insieme con il figlio Dominik, ed Aj Styles, senza dimenticare che il suo alleato Omos non ha ancora debuttato ufficialmente nel ring. Un gradito ritorno è rappresentato dal rientro di Edge, reduce da un’assenza lunga svariata mesi dopo la grande riapparizione avvenuta proprio nella Rissa Reale del 2020 e la conseguente faida con Orton. Nuovi importanti rientri potrebbero essere quelli di Seth Rollins, a casa con la compagna Becky Lynch per la nascita della figlia Roux avendo perso la bussola in seguito alle ostilità con la famiglia Mysterio, dei “commentatori” Samoa Joe e Wade Barrett, mai ufficialmente ritiratisi, il leggendario Rob Van Dam, free agent disoccupato dopo l’addio ad Impact Wrestling, o altri atleti scoparsi a lungo dai radar a causa degli infortuni come Jason Jordan o Tyson Kidd. Sebbene il suo contratto sia terminato da tempo, in WWE si potrebbe rivedere pure Brock Lesnar, il cui futuro nello sport d’intrattenimento non è chiaro, ed attenzione ad elementi provenienti da NXT come Adam Cole o Damien Priest. Infine, chi non vedremo sicuramente nella notte tra domenica e lunedì è Ryback, il quale continua a non nascondere il suo disdegno nei confronti del modo di gestire gli atleti da parte della federazione di Stamford, mentre un’altra apparizione molto chiacchierata sarebbe quella di Jay White, ventottenne neozelandese del Bullet Club che nel recente passato ha lasciato intendere di poter anche lasciare presto la New Japan Pro-Wrestling.

© RIPRODUZIONE RISERVATA