MENINGITE BATTERICA E AVIARIA: DUE CASI IN SARDEGNA/ Ultime notizie, ricoverati a Lanusei: avviata profilassi

- Dario D'Angelo

Un caso di meningite batterica e uno di influenza aviaria nel giro di poche ore in Sardegna: due anziani ricoverati a Lanusei, avviata la profilassi.

longevità
Un laboratorio ospedaliero (Pixabay)

Un caso di meningite batterica e uno di influenza aviaria (H1N1) si sono registrati nel giro di poche ore in Sardegna. La notizia, anticipata dall’Unione Sarda, è stata successivamente confermata dall’Ansa, che ha parlato con Luigi Ferrai, direttore sanitario dell’ospedale Nostra Signora della Mercede di Lanusei, in Ogliastra, la struttura in cui i pazienti si trovano adesso ricoverati nel reparto di Rianimazione. Come riferito da Sardiniapost.it, ad essere colpiti dalla meningite e dall’aviaria sono stati proprio due ogliastrini,un uomo e una donna rispettivamente di 84 e 70 anni. I due, come riportato dall’Ansa, versano attualmente in grave condizioni e in prognosi riservata. La Assl di Lanusei, per scongiurare il rischio contagio, ha avviato la profilassi per tutte le persone entrate a contatto con l’anziano, tra cui la moglie, la figlia e le due nipotine.

MENINGITE BATTERICA E INFLUENZA AVIARIA IN SARDEGNA

Una strana coincidenza sembra aver interessato un uomo e una donna di ogliastrini, colpiti praticamente nelle stesse ore da una meningite batterica e da influenza aviaria. In Sardegna per far luce sull’accaduto ed evitare oltre al rischio contagio anche quello psicosi, il servizio di Igiene pubblica ha messo in campo i tecnici per le indagini del caso. Da quanto riportato dall’Ansa, si apprende che il caso di influenza aviaria riguarda una signora di 70 anni affetta da una grave forma di polmonite e alla quale è stato fatto il tampone nasale che ha dato esito positivo. In entrambi i casi tutti gli esami dei pazienti sono stati inviati all’Università di Sassari che, nel giro di qualche giorno, potrebbe confermare l’esito delle prime analisi effettuate dalla Assl e le diagnosi di meningite batterica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA