Salvini prende “patente da Matto”/ Video Gubbio: “Lunga vita a tradizioni italiane”

Matteo Salvini ha preso la patente da Matto: il leader della Lega si è prestato alla celebre tradizione di Gubbio, ecco il video.

salvini patente da matto
Matteo Salvini a Gubbio

Le elezioni Regionali in Umbria si avvicinano: il prossimo 27 ottobre 2019 cittadini al voto per eleggere il nuovo governatore e il nuovo Consiglio regionale. I principali partiti politici sono impegnati per la campagna elettorale e, se M5s e Pd valutano un’alleanza per contrastare il Centrodestra, Matteo Salvini è già al lavoro: il segretario federale della Lega è protagonista di un tour in tutta la Regione per convincere gli umbri a votare la coalizione composta insieme a Forza Italia e Fratelli d’Italia, svoltando dopo l’amministrazione di Centrosinistra. E l’ex ministro dell’Interno si è ritagliato un po’ di tempo a Gubbio per prestarsi a una delle tradizioni locali più note: Salvini ha infatti preso la “patente da Matto” completando i tre giri di corsa attorno alla fontana del Bergello e rispettando i “vincoli” propri della tradizione…

SALVINI PRENDE LA “PATENTE DA MATTO”: IL VIDEO

«A Gubbio, tre giri di corsa intorno alla Fontana dei Matti prima di ricevere la Patente da Matto”. Lunga vita alle splendide tradizioni italiane. Buona giornata Amici!», il messaggio postato sui social network da Matteo Salvini, che ha pubblicato anche il video “dell’impresa”. Secondo la tradizione, infatti, per prendere la “patente da Matto” è necessario completare i tre giri di corsa attorno alla fontana del Bargello (anche conosciuta come Fontana dei Matti, ndr), sotto gli occhi attenti di un residente del posto, a mo’ di testimone. Un’usanza del passato che risale all’Ottocento: leggenda narra che a Gubbio un manicomio sia stato devastato da un evento catastrofico, con alcune famiglie di pazzi che sono scappate e hanno iniziato a girovagare per la città senza una meta. Una situazione che ha creato scompiglio all’interno della denominazione. Come evidenzia Bella Umbria, oltre ai tre giri attorno alla fontana del Bergello sarebbe necessario anche aver visto almeno tre volte consecutive la Festa dei Ceri di Gubbio…



© RIPRODUZIONE RISERVATA