Samanta Togni/ “A febbraio mi sposo con Mario Russo, il mio amore è stato un uragano”

- Davide Giancristofaro Alberti

Samanta Togni negli studi di Storie Italiane: le sue dichiarazioni a Elena Santarelli in merito agli insulti ricevuti dagli hater negli ultimi tempi

togni 2019 rai 640x300
Samanta Togni a Storie Italiane (Rai)

Ospite presso gli studi di Storie Italiane, Samanta Togni, ballerina, insegnante e personaggio tv. Si parla degli insulti sui social, una questione sempre più pregnante, e l’ospite confessa ai microfoni di Eleonora Daniele: “Me ne hanno scritte di tutti i colori, le persone non ti conoscono e giudicano molto da quello che può apparire. Sono tutti molto bacchettoni e molto infelici, attaccano a volte anche mio figlio dicendomi che non sono una brava madre perché ho avuto alcune relazioni. Io voglio mandare un messaggio: io se non sto bene con una persona non ci sto, quindi non ci trovo nulla di male. Per fare questo percorso ci vuole coraggio e quindi le persone non accettano chi non l’ha avuto. Le persone – aggiunge – devono riuscire ad essere felici”.

SAMANTA TOGNI: “LA MIA STORIA D’AMORE COME UN URAGANO”

Samanta Togni ha poi parlato della sua malattia alimentare, l’anoressia, subita negli anni passati. “Ero giovane, all’epoca vivevo negli Stati Uniti ed ho avuto problemi alimentari importanti, sono dimagrita molto, pesavo 43 kg e continuavo a vedermi ancora grassa. Ce l’ho fatta grazie all’aiuto di mia mamma, dei miei genitori e della mia famiglia, e poi grazie all’arrivo di mio figlio, mi ha salvato davvero la vita”. Si parla quindi della sua vita affettiva amorosa, e del suo rapporto con Mario Russo: “E’ stato un uragano, tutto nasce da un viaggio di lavoro a Napoli, con Panucci la storia era già finita, ci abbiamo provata ma non è andata”. A breve il matrimonio: “Io non l’avrei mai detto, era una di quelle che diceva ‘ho già fatto, mi sono già sposata, figuriamoci’, e invece dovevo aspettare la persona giusta…”. Quando arriva il matrimonio? “A febbraio, il 15 convoleremo a nozze”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA