Sandra Milo/ La Musa di Federico Fellini torna in tv per La Pupa e il Secchione

- Morgan K. Barraco

Sandra Milo, la musa più nota di Federico Fellini torna in televisione per la finale de La Pupa e il Secchione in onda oggi su Italia 1.

sandra milo
Sandra Milo

Sandra Milo è tra gli ospiti della finale de La Pupa e il Secchione e viceversa. La donna è ancora una delle muse più note di Federico Fellini. Il loro incontro risale ad oltre 60 anni fa, quando l’attrice conosce il regista durante un’estate a Fregene: il merito è di Ennio Flaiano. Quest’ultimo la invita al suo tavolo, lei, ricorda benissimo, era vestita di bianco. “Quando i miei occhi si incontrarono con quelli di Federico ne rimasi subito affascinata”, racconta al settimanale Oggi, “alto, moro, indossava i pantaloni neri e la camicia bianca con la cravatta nera, come faceva vestire Mastroianni nei suoi film. Mi innamorai subito. Un’attrazione fatale, inevitabile… Siamo stati amanti 17 anni”. In quegli anni Fellini è sposato con Giulietta Masina e fra lei e la Milo c’è sempre stato un rapporto di profonda amicizia. “Mi chiamava sorellina”, dice l’artista, “non mi sono mai sentita in colpa! E che vuol dire essere l’amante? L’amore non è una cosa vergognosa, è una cosa sublime. Il sesso è un’altra cosa: io e Federico ci amavamo”. Gli incontri però non avvenivano a casa di Fellini, dove tra l’altro Sandra si fermava sempre a dormire. “Nei primi tempi ci incontravamo in via Sistina”, aggiunge, “dove aveva un suo studio, poi in un altro studio in corso Italia. Usavamo come alcova d’amore l’Hotel Plaza su via del Corso. Ma anche piccoli motel… Insomma un po’ dappertutto… Lo facevamo sempre in terra”. Il motivo? Fellini odiava il letto e visto che la Milo invece detestava i divani di cuoio, sempre presenti negli studi del regista, optavano per il pavimento. Diverso invece il rapporto che ha unito Sandra a Bettino Craxi, con cui c’è stata una passione sconfinata. “Bettino è stata una storia molto bella, una passione”, sottolinea, “adesso quando penso a lui penso al dolore che ha sofferto nel suo esilio”. Anche per questo rimpiange di non essere mai andata ad Hammamet a trovarlo.

Sandra Milo, l’amore per Federico Fellini

L‘amore è sempre stato importante per Sandra Milo e lo dimostra la relazione quasi ventennale con Federico Fellini. La loro storia sarà sempre clandestina e per volere della stessa attrice, intenzionata a non trasformare quel sogno irreale e fantastico in normalità. “Volevo conservare l’amore straordinario che è ancora dentro di me, dovevo lasciarlo così com’era, senza banalizzarlo”, ha detto lo scorso dicembre a Domenica In, “ho preferito chiuderlo nel momento più bello ed è rimasto così”. Non c’entra nulla quindi la tendenza costante all’infedeltà che l’attrice ha ammesso più volte. “Come si fa a resistere alla corte”, sottolinea, ed è per questo che non ha rinunciato ad innamorarsi ancora, ad 87 anni. “Non ho il coinvolgimento dei sensi”, dice del compagno Alessandro Rorato, “tutto ha un limite, però mi piace perchè se mi fanno male i miei mi toglie le scarpe con grazia e garbo”. Oggi, martedì 18 febbraio 2020, Sandra Milo sarà ospite de La Pupa e il Secchione e viceversa in occasione della finale. Le verrà affidato lo spazio legato alla prova cinema, in cui i concorrenti dovranno sia improvvisare sia affrontare un copione. L’esperienza dell’attrice in entrambi i sensi è più che nota: basti pensare ai lavori con registi come Dino Risi, Enrico Maria Salerno e Giulio Paradisi, così come il suo debutto in tv grazie a Studio Uno nel ’66. E ancora la guida di Piccoli e grandi fans nelle ediziooni che vanno dall’87 all’89, fino alla sua partecipazione in due reality: Ritorno al presente nel 2005 e L’isola dei famosi cinque anni più tardi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA