Sceicco Qatar regala 3 milioni di euro al principe Carlo/ Giallo donazione, ma…

- Verdiana Paolucci

Il Principe Carlo ha accettato 3 milioni di euro in contanti dallo sceicco del Qatar, un regalo esoso che ha un suo perché…

principe carlo 2018 640x300

Il Principe Carlo ha accettato tre borse contenenti ciascuna un milione di euro in contanti da parte dello sceicco Hamad bin Jassim bin Jaber al-Thani, ex premier del Qatar. Lo ha divulgato il Sunday Times. Stando al giornale britannico, le ingenti somme sono state immediatamente trasferite a uno degli enti di beneficenza del Principe, seguendo le corrette procedure di accredito. La notizia ha fatto scalpore ed è diventato virale in tutto il mondo, suscitando qualche perplessità sul vero scopo di tale “regalo” milionario.

Principe Carlo: i 3 milioni di euro dello sceicco sono illegali?

Il Sunday Times non accenna a pagamenti illegali da parte dello sceicco, anzi le somme ricevute sono state consegnate di persona dall’ex primo ministro tra il 2011 e il 2015. Il quotidiano afferma che in un’occasione il denaro sia stato portato all’interno di una sacca durante una riunione a Clarence House. I pagamenti sono stati subito depositati sui conti del Prince of Wales’s Charitable Fund (Pwcf).

A conferma di ciò, c’è una dichiarazione rilasciata da Clarence House: “Le donazioni di beneficenza ricevute dallo sceicco Hamad bin Jassim sono state immediatamente trasferite a uno degli enti di beneficenza del Principe, che ha svolto il governo appropriato e ci ha assicurato che sono stati seguite tutte le corrette procedure”.

Principe Carlo: a quale scopo sono stati donati 3 milioni di euro?

I soldi ricevuti dal Principe Carlo non sono illeciti. Come riporta BBC.com, le donazioni dello sceicco sono volte a uno scopo ben preciso, scrive il Prince of Wales’s Charitable Fund, il cui obiettivo dichiarato è “trasformare vite e costruire comunità sostenibili”, assegnando sovvenzioni a buone cause e aiutando lo sviluppo della conservazione, l’istruzione, la salute e l’inclusione sociale.

Negli ultimi mesi, le donazioni dello sceicco hanno provocato qualche polemica, e qualcuno ha ipotizzato che l’ex primo ministro volesse assicurarsi la cittadinanza britannica pagando proprio il Principe Carlo. Le accuse sono state smentite dal Charitable Fund dopo mesi di attente analisi sulle donazioni dello sceicco saudita. Hamad bin Jassim bin Jaber al-Thani è soprannominato “l’uomo che ha comprato Londra”, dopo aver usato la sua ricchezza e la sua influenza per fare enormi investimenti nella capitale inglese. Lo sceicco è inoltre il proprietario della squadra di calcio del Paris Saint-Germain.







© RIPRODUZIONE RISERVATA