ASTEROIDE 3122 FLORENCE/ Diretta streaming video: oggi è passato alla minima distanza dalla Terra

- Silvana Palazzo

Asteroide 3122 Florence: diretta streaming video. È potenzialmente pericoloso, ma non c’è rischio per la Terra. Visibile con un binocolo o piccolo telescopio: le ultime notizie

terra_pianeta_stelle_pixabay
Terra (Pixabay)

L’asteroide 3122 Florence è passato vicinissimo alla Terra: il cosiddetto “incontro” è avvenuto alle 14:06, ora italiana, a circa 7 milioni di chilometri di distanza dal nostro pianeta. Il passaggio è stato trasmesso il diretta dal Virtual Telescope, ma è stato osservato durante l’avvicinamento anche dal Goldstone Solar System Radar, in California, che ha catturato nei giorni scorsi le prime immagini. La visibilità in queste ultime ore è stata migliore a causa del massimo avvicinamento: è stato sufficiente usare un binocolo di 50 millimetri di diametro per vedere l’asteroide. Per chi non ha avuto modo di soffermarsi a guardare il passaggio di 3222 Florence nel punto di minima distanza dalla Terra ci sono le immagini diffuse dall’astrofisico Gianluca Masi, che ha pubblicato un video sul “viaggio” del quarto più grande asteroide tra quelli potenzialmente pericolosi. Lo pubblichiamo di seguito. (agg. di Silvana Palazzo)

OGGI L PUNTO “DI CONTATTO” CON LA TERRA

Dopo la notte di osservazione del grande Asteroide 3122 Florence oggi alle 14.06 avverrà il “punto di contatto” ovvero il momento di massimo avvicinamento al nostro Pianeta Terra: di fatto è il più grande asteroide che da un secolo si avvicina così tanto a noi, anche se per fortuna non cadrà nella nostra atmosfera. La Nasa ha calcolato a livello esatto che saranno 7 milioni di chilometri la distanza che ci separerà da Florence (ovvero 18 volte la distanza Luna-Terra), e non ci sono rischi per questo asteroide, quantomeno sulla Terra. Di contro, l’Esa ha spiegato in questi giorni come sono solo 5 gli oggetti sufficientemente massicci da costituire un rischio profondo di collisione con possibilità una su un milione: «tenuti d’occhio un asteroide del diametro di 130 metri con una probabilità su tremila di colpire la Terra nel 2048 e soprattutto Apophis, con una possibilità su 43mila di collisione nel 2029 e nei successivi passaggi del 2036, 2037 e 2069», riportano i dati Nasa-Esa. (agg. di Niccolò Magnani)

“ECLISSI” ITALIANA

L’arrivo dell’asteroide 3122 Florence è un avvenimento che sicuramente coinvolgerà tutti gli appassionati di astronomia da qui alla giornata di domani. Il passaggio di un asteroide vicino alla Terra evoca scenari catastrofici, ma la verità è che sarà un appuntamento anche conviviale per tutti coloro che guarderanno il cielo affascinati per scoprire gli scenari di un evento che rappresenta comunque un qualcosa di storico. In molti si riuniranno davanti ai punti di osservazione, e proveranno anche a organizzare delle dirette collettive per la trasmissione “virtuale” di Virtual Telescope divenuto ormai un punto di riferimento assoluto per tutti gli esperti, come accaduto anche in occasione dell’eclissi americana non molti giorni fa. La situazione è tutta da monitorare ma per tanti appassionati il passaggio dell’asteroirde 3122 Florence sarà una vera e propria festa, che si potrà seguire in compagnia sperando di non rievocare i tempi dei dinosauri (agg. di Fabio Belli)

LE CONSEGUENZE DI UNA COLLISIONE

Quella che sta per arrivare è già stata ribattezzata la notte del grande asteroide. L’estate che sta per volgere al termine, infatti, continua a regalare anche per questo finale di agosto un evento astronomico imperdibile con l’arrivo di Florence che transiterà nei pressi della Terra. Non così vicino da essere visto a occhio nudo, ma sufficiente per permetterne la sua osservazione con un semplice binocolo. Nonostante la vicinanza con il nostro Pianeta, il rischio collisione è stato smentito e questo rende l’evento ancora più atteso ed emozionante. Ma cosa accadrebbe, invece, se la grossa “roccia spaziale” dovesse schiantarsi sulla Terra? Il risultato sarebbe ovviamente una vera e propria catastrofe poiché l’energia sprigionata sarebbe un miliardo di volte quella della bomba atomica sganciata su Hiroshima nel ’45. Per intendersi, dunque, riuscirebbe a produrre un cratere largo oltre cinquanta chilometri, un vero e proprio cataclisma devastante, dunque. Ciò ovviamente rappresenterebbe una vera minaccia per l’intera umanità e non solo in quanto metterebbe a rischio la sopravvivenza di quasi tutte le specie animali e vegetali. La consolazione, però, è che ciò non accadrà, non con Florence almeno e non questa notte. L’asteroide che sta per transitare, infatti, rappresenta uno dei corpi celesti più pericolosi in circolazione nei dintorni della Terra ma la possibilità di un impatto catastrofico viene meno per via della distanza. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

APPUNTAMENTO IMPERDIBILE PER LA SCIENZA

Il conto alla rovescia per il passaggio del grande asteroide 3122 Florence è ormai partito da diverse ore ed anzi il tempo si accorcia sempre di più. L’attesa terminerà alle 21.30 quando avrà inizio il suo passaggio a “soli” 7 milioni di chilometri dalla Terra. Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope, all’agenzia di stampa Ansa ha spiegato perché questo avvicinamento rappresenta un appuntamento da non perdere: “è il più grande della categoria degli asteroidi vicini alla Terra che si avvicina dal 1898”, ha spiegato, “ed è classificato anche nella categoria dei potenzialmente pericolosi, che comprende gli asteroidi del diametro superiore ai 100 metri che si avvicinano entro 7,5 milioni di chilometri dalla Terra”. Ma perché rappresenta un evento incredibilmente importante anche per la scienza? L’incontro “ravvicinato” permette di poter osservare il corpo celeste con i radar e ciò potrebbe consentire di “ottenere dati accurati sulla forma e l’eventuale presenza di satelliti”, ha spiegato Masi. I radar ed i telescopi pronti a non perderlo di vista neppure un attimo sono numerosi, a partire dal californiano Goldstone Solar System Radar che già nei giorni scorsi ne ha catturato le prime immagini. L’asteroide, infatti, è visibile già da alcuni giorni e lo sarà anche nei giorni seguenti il suo massimo avvicinamento alla Terra. Dove sarà possibile vederlo anche dopo questa notte? Masi ci viene in soccorso: “In direzione Sud tra le stelle dell’Acquario mentre, sfrecciando alla velocità relativa alla Terra di 13,5 chilometri al secondo, si dirige verso Nord, per attraversare le costellazioni di Delfino, Volpetta e Cigno”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

QUANDO IL PROSSIMO PASSAGGIO

Questa estate non si può certo dire che non siano mancati importanti fenomeno astronomici di elevata importanza. L’ultimo in termini cronologici è rappresentato dall’asteroide 3122 Florence che sfiorerà la Terra questa notte. Nonostante le distanze “ravvicinate”, gli esperti non intravedono alcun pericolo o rischio per il nostro Pianeta. Per gli appassionati ed addetti ai lavori, questo passaggio rappresenterà però un appuntamento da non perdere. Numerose saranno le stazioni di osservazione ed i centri di ricerca che coglieranno l’occasione per studiare “da vicino” Florence. La Nasa, ad esempio, ne approfitterà per analizzare l’asteroide dal punto di vista della sua composizione chimica. Anche i meno esperti avranno modo di osservarlo solo con l’ausilio di un piccolo telescopio, l’evento è piuttosto raro, basti pensare che l’ultima volta in cui Florence non si avvicinava così tanto al nostro pianeta era il 1890. Dopo questa notte tornerà a farlo solo nel 2500. Ecco allora che, dopo aver studiato sulla carta la sua orbita, oggi gli scienziati potranno fare molto di più. Grazie alla variazione di luminosità sono già riusciti a stabilire che è in grado di ruotare su se stesso in 2 ore e mezza. Come riporta Euronews, Paul Chodas, direttore del centro NEO della Nasa, ovvero il programma di monitoraggio che si occupa degli “oggetti vicini alla Terra”, “Molti asteroidi sono passati più vicino alla Terra, ma nessuno era grande come Florence”. Da qui l’enorme interesse che l’evento riveste per gli astronomi. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

PERCHÈ SI CHIAMA COSÌ

Perché è stato chiamato così l’asteroide “in arrivo” vicino alla Terra in questa notte di fine agosto? Il motivo è molto semplice, il 3122 Florence diede la sua “paternità” (anzi dovremmo dire maternità a questo punto) alla figura storica di Florence Nightingale, l’infermiera che seguì le truppe inglesi durante la Guerra di Crimea. È di fatto considerata la fondatrice della moderna infermieristica e viene ricordata come la “signora con la lanterna” dalla storiografia recente. Ricordiamo che questo grande asteroide non sarà visibile solo questa notte, bensì rimarrà in cielo per diversi giorni mentre transiterà tra le varie costellazioni di Capricorno, Acquario, Delfino, Freccia e Cigno. Il “grande sasso” comunque raggiungerà la distanza minima dalla Terra alle 14.06 di domani, 1 settembre 2017. (agg. di Niccolò Magnani)

LE SPERANZE DELLA NASA

L’asteroide 3122 sta per arrivare, ma tranquilli, non cadrà: anzi, la Nasa stessa spera che possa passare leggermente più vicino di quanto calcolato per poter permettere uno studio approfondito su numerosi aspetti. Secondo quanto già annunciato dall’Agenzia Spaziale USA, l’osservazione dell’asteroide avverrà con i potenti radar in California presso il Goldstone Solar System Radar e poi a Porto Rico con le immagini che saranno ricavate che potrebbero dunque mostrare una volta di più le reali dimensione di un asteroide e la sua superficie fino ad un dettaglio di almeno 10 metri. Lo ripetiamo, non cadrà sulla Terra, sappiatelo nelle vostre navigazioni web e social di oggi quando incontrerete qualche simpatico “catastrofista” che profetizzerà l’ennesimo complotto internazionale per tenere nascosto la caduta fragorosa sulla Terra. (agg. di Niccolò Magnani)

HA 5 KM DI DIAMETRO

Tirate fuori dal cassetto il vostro amato binocolo o quel piccolo telescopio con cui vi divertite a osservare il cielo, perché un asteroide sta per transitare non lontano dal nostro pianeta. Tra oggi e venerdì sarà visibile, ma non temete: sebbene l’asteroide sia stato classificato come “potenzialmente pericoloso”, in realtà resterà comunque a distanza di sicurezza. Passerà a poco meno di sette milioni di chilometri, quindi non c’è rischio di impatto. L’asteroide si chiama “3122 Florence”, in onore di Florence Nightingale, la “signora con la lanterna” della guerra di Crimea. Scoperto nel 1981, è uno degli oggetti più grandi tra i Pha, gli asteroidi potenzialmente pericolosi, quelli che possono costituire una minaccia al nostro pianeta per orbita e dimensioni. La Nasa ha precisato che non c’è il rischio che possa colpirci, anche in futuro. Possiamo dunque alzare serenamente gli occhi al cielo domani sera. 

LE ISTRUZIONI PER INDIVIDUARLO E VEDERLO

Gli scienziati sono pronti a dare la caccia all’asteroide “3122 Florence”: i radar sono pronti per prendergli le misure. Del resto si sa ancora poco su caratteristiche e composizione. Secondo il Center for Neo studies della Nasa, con i radar si potranno ottenere immagini ad alta risoluzione che metteranno in luce dettagli fino a dieci metri. Come e dove guardare l’asteroide? Si sta spostando verso nord, quindi transiterà tra le costellazioni del Capricorno, Acquario, Delfino, Freccia e Cigno. La traiettoria lo porterà da Sud ad attraversare alcune delle costellazioni più note. E quando sarà a minima distanza dal nostro pianeta, sarà facilmente visibile nella zona dell’Acquario. «Sarà un passaggio relativamente ravvicinato, il più vicino dalla fine dell’800 per un asteroide così grande e si potrà vedere anche con un semplice binocolo», ha spiegato Gianluca Masi, astrofisico e direttore di Virtualtelescope. Proprio l’osservatorio di Ceccano trasmetterà in diretta streaming il passaggio dell’asteroide dalle 21.30 di oggi. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori