SCIOPERO MILANO ATM, 27 SETTEMBRE/ Ritorno alla normalità? “Tram fuori servizio”

- Emanuela Longo

Sciopero Atm Milano 27 settembre: circolazione ripresa? L’azienda tranquillizza gli utenti ma non mancano le segnalazioni “tram ko”

Metro M1 Milano
Sciopero mezzi (LaPresse)

Tra l’annunciato sciopero dei mezzi oggi a Milano e la manifestazione per il clima, oggi nel capoluogo lombardo sembrava giungere il vero caos ed invece, tutto sommato, la situazione è stata meno traumatica del previsto. Atm ha annunciato già nel pomeriggio la ripresa del servizio con le corse di tram e bus destinato a tornare alla normalità. Nei minuti passati, tramite l’account ufficiale di Twitter Atm ha informato i suoi utenti con un ulteriore aggiornamento: “Aggiornamento #sciopero: la circolazione al momento prosegue su tutte le linee. In superficie considerate numerose deviazioni per una manifestazione in centro”. Il riferimento è proprio allo sciopero per il clima il cui corteo è culminato nel pomeriggio in piazza Duomo. “A me hanno garantito da Sesto a Rho linea rossa fino a chiusura servizio”, ha fatto sapere via social un’utente. Ma c’è chi protesta segnalando tram ancora fuori servizio: “I tram 14 sono tutti fuori servizio”, fa sapere un’altra donna via Twitter, sotto l’ultimo post Atm. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

TRAM E BUS: CORSE RIPRESE DOPO I GRETINI

Mattinata tutto sommato regolare a Milano, nonostante fosse stato indetto uno sciopero dell’Atm, i trasporti pubblici meneghini. Le metro, i bus e i tram sono stati regolari, non creando disagi ai viaggiatori. Qualche problema invece si è riscontrato a seguito della manifestazione per il clima, il lungo corteo di studenti del Fridays for future, che ha obbligatoriamente interrotto diverse linee di tram e di bus. Poco fa, comunque, attraverso la propria pagina Twitter, l’Atm ha comunicato che la situazione sta via-via tornando alla normalità: “La manifestazione in centro si è conclusa – si legge – I #tram (1, 2, 3, 4, 9, 10, 12, 14, 15, 16, 19, 33) e i #bus (43, 50, 57, 61, 94) stanno riprendendo in questi minuti il percorso normale. Considerate maggiori tempi di attesa alle fermate e di percorrenza”. Ricordiamo che Atm riprenderà lo sciopero nella seconda fascia prevista di agitazione, quella che partirà alle ore 18:00 e che durerà fino alla fine delle corse. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

SCIOPERO ATM MILANO 27 SETTEMBRE: GLI AGGIORNAMENTI

Ha preso il via circa mezz’ora fa, alle ore 8:45 di oggi, venerdì 27 settembre, lo sciopero dei trasporti di Milano, interessante i mezzi Atm. La pagina Twitter dell’azienda meneghina ha iniziato come da copione a pubblicare aggiornamenti sulla situazione, e poco fa ha fatto sapere che “la circolazione prosegue su tutte le linee. Sono chiusi gli Atm Point di Cadorna e Romolo. In superficie considerate numerose deviazioni per una manifestazione in centro”. Per quanto riguarda quest’ultimo capitolo, ricordiamo che oggi a Milano, così come in altre 160 città d’Italia, si terrà la manifestazione per il clima, e di conseguenza per le vie del capoluogo meneghino, come fa sapere l’Atm, si potrebbero verificare disagi sulle linee dei tram 1, 2, 3, 4, 9, 10, 12, 14, 15, 16, 19, 33, nonché dei bus 43, 50, 57, 61, 94, dalle ore 9:00 circa. Dalle 18:00 di stasera, invece, disagi per i tram 1, 2, 3, 4, 12, 14, 16, 19, 24, 27, nonchè per iA bus 50, 54, 57, 58, 60, 67, 73, 84, 94. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

SCIOPERO TRASPORTI ATM, 27 SETTEMBRE: POSSIBILI DISAGI IN TOSCANA

La città di Roma non verrà interessata dallo sciopero dei trasporti previsto per oggi, venerdì 27 settembre 2019. Tutto regolare quindi nella capitale, a differenza invece di quanto accadrà a Milano e Napoli, dove i pendolari e i passeggeri dovranno attrezzarsi a dovere viste le possibili corse soppresse o in ritardo. Agitazioni sindacali previste anche in altre città dello stivale, a cominciare da Piacenza, dove incroceranno le braccia i dipendenti di Seta in un orario serale, quello che va dalle 17:30 fino alle 21:30; una fascia che interesserà quei lavoratori che dovranno svolgere la propria attività in serata, o il cui turno finirà appunto oltre le 17:30 di oggi. Possibili problematiche anche in Toscana, visto che, come sottolineato dai colleghi di Today, il personale regionale delle Ferrovie di Stato dovrebbe scioperare dalle ore 9:00 fino alle ore 17:00, per via della manifestazione indetta da una sigla sindacale autonoma. Lo sciopero, in ogni caso, non riguarderà i treni a lunga percorrenza. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

SCIOPERO MEZZI ATM MILANO E NAPOLI, OGGI 27 SETTEMBRE

Sarà un venerdì 27 settembre 2019 di passione per i cittadini di Milano: oltre alla mobilitazione per il clima – Fridays for future – bisognerà fare i conti con lo sciopero dei mezzi Atm: come vi abbiamo raccontato, a rischio metro, bus e tram, ma potrebbero esserci dei problemi anche per ciò che concerne i treni. Previste due fasce di garanzia in cui i mezzi circoleranno regolarmente, con Atm che ha parlato di un’agitazione prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. A rischio stop anche gli autobus di Net, che fanno parte della “galassia” Atm. Come riportato in una nota, non sono esclusi disagi nell’area nord est della provincia di Milano e nella città di Monza: «Per le linee gestite da Net, Nord Est Trasporti, l’agitazione è prevista nella Città di Monza dalle ore 9 alle 11,50 e dalle 14,50 al termine del servizio per il Servizio Urbano. Per il Servizio Extra Urbano l’agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

SCIOPERO MEZZI MILANO ATM, 27 SETTEMBRE 2019: INFO E ORARI

Venerdì 27 settembre 2019 si preannuncia una nuova giornata nera in occasione dello sciopero dei mezzi pubblici annunciato dalle principali sigle sindacali. L’agitazione si va ad inserire tra le manifestazioni organizzate in tutta Italia e non solo nell’ambito dei “Friday for Future”, la campagna che mira a sensibilizzare sui temi legati alla lotta ai cambiamenti climatici. Ad incontrare le maggiori difficoltà in occasione della nuova giornata di sciopero trasporti saranno indubbiamente le grandi città italiane, a partire da Milano dove non mancheranno i disagi per chi quotidianamente usa i mezzi pubblici, bus e metro. Per la giornata di domani, infatti, è stato proclamato uno sciopero di 24 ore indetto dalla Confederazione Unitaria di Base Trasporti e dall’Organizzazione Sindacale Sol Cobas. In merito ai mezzi Atm, la protesta durerà dalle ore 8.45 alle 15 e poi dalle 18 fino alla fine del servizio. I dipendenti della società di trasporto locale incroceranno le braccia e protesteranno “contro la liberalizzazione e la privatizzazione del Tpl, contro le gare di appalto e per l’affidamento diretto in house dei servizi di Tpl”. A scioperare sarà anche Vlub Trasporti che spiega di voler manifestare “contro la quotazione in borsa e la vendita delle azioni del Gruppo Atm”. Si aggiunge alla protesta anche Sol Cobas che invece sciopera “per il mantenimento dei livelli occupazionali e salariali, ovvero per un adeguamento salariale in linea con i livelli europei”, oltre che per “un maggiore sviluppo e investimenti nell’ottica di maggiore efficienza e contro l’adeguamento del sistema tariffario”. Ovviamente, nonostante l’agitazione sia stata proclamata per l’intera giornata, saranno garantite le relative fasce orarie come previsto dalla legge.

SCIOPERO MEZZI ANCHE A NAPOLI: APPELLO LEGAMBIENTE

Non solo Milano però: lo sciopero dei mezzi pubblici in programma per venerdì 27 settembre riguarderà anche altre città come Napoli dove i dipendenti Ctp incroceranno le braccia per la durata di quattro ore, ovvero dalle 9 alle 13. Dalle ore 10 alle 12, inoltre, si sciopera anche nel Lazio, come si legge sul sito del Ministero dei Trasporti che informa dell’agitazione di due ore da parte del personale delle aziende del trasporto pubblico locale che ha aderito allo sciopero proclamato, tra le altre sigle, da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt-Uil e Ugl-Fna. In vista della giornata di scioperi in tutta Italia, Legambiente ha deciso di rivolgersi direttamente ai sindacati per chiedere a gran voce di ripensarci. “Chiediamo ai sindacati che hanno indetto lo sciopero di venerdì di ripensarci. Si tratta di una agitazione vistosamente inopportuna”, ha tuonato Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia. A suo dire, pur non sottovalutando le motivazioni dei sindacati, proclamare uno sciopero dei mezzi pubblici nel giorno in cui in tanti studenti e lavoratori aderiscono alle manifestazioni del Friday For Future “è un messaggio incomprensibile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA