Sciopero Roma Atac e Cotral oggi 29 maggio/ Stop di 4 ore dei mezzi pubblici: le info

- Davide Giancristofaro Alberti

Sciopero dei mezzi pubblici di Roma previsto questa mattina dalle ore 8:40: agitazione indetta per i mezzi delle compagnie Atac e Cotral

Metro Roma a Spagna
Stazione Spagna, Metro A Roma (LaPresse, 2019)

Con la fine del lockdown e il ritorno alla normalità torna lo sciopero dei mezzi pubblici. A farne le spese quest’oggi, venerdì 29 maggio, i passeggeri di Roma, precisamente coloro che di solito utilizzano i mezzi della rete Cotral e Atac. I sindacati di categoria hanno infatti indetto per la giornata di oggi un’agitazione di quattro ore, che scatterà proprio in questi istanti. Sia Cotral che Atac hanno intenzione di fermare i mezzi dalle ore 8:30, fino alle ore 12:30. In questa fascia oraria le corse giornaliere non saranno garantite, e non sono quindi da escludere soppressioni o ritardi. Regolari invece i mezzi fino alle 8:29, nonché dalle 12:31 fino alla fine della giornata. L’agitazione di oggi era stata comunicata nelle scorse ore da Atac e Cotral sui rispettivi canali Tiwtter. “#info #atac Calendario a strappo#29Maggio Sveglia 8:30-12:30. SCIOPERO DI 4 ORE ATAC. Ok da inizio servizio sino alle ore 08.30, no 08.30 -12.30, Ok da 12.31- al termine del servizio”. Così invece Cotral: “Venerdì sciopero. Saranno possibili soppressioni su tutta la rete Cotral per le corse in partenza tra le 8:31 e le 12:30”.

SCIOPERO ROMA ATAC E COTRAL: POSSIBILI SOPPRESSIONI E RITARDI

La doppia agitazione è stata indetta dall’organizzazione sindacale Faisa Cisal e pubblicata sul sito del Ministero dei Trasporti e sul sito della Commissione Garanzia Scioperi. Non sono state invece comunicate variazioni per quanto riguarda le ferrovie di Trenitalia, nonché i bus di Roma Tpl, che al momento sembrano viaggiare in maniera regolare. Secondo quanto emerso, la decisione di incrociare le braccia per la giornata di oggi la si deve ad una contestazione O.d.s. numero 17 del 13 marzo 2020, nonché per la carente fornitura quotidiana di dispositivi di protezione individuale, leggasi mascherine e guanti in primis. L’ultimo sciopero romano era avvenuto lo scorso autunno, precisamente il 25 ottobre 2019, ed aveva visto una grande adesione, leggasi il 48.8% dei dipendenti, quasi la metà del totale. Per le 4 ore di sciopero di oggi, a rischio metro, bus, filobus e tram, nonché i treni delle ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA