SCUOLA/ Pomeriggi Maturandi: dentro il web, la storia e lo spazio per capire se stessi

- Gianni Mereghetti

Portofranco Milano e la Fondazione Grossman propongono per l'anno scolastico 2022/2023 una nuova edizione (la n. 24) dei Pomeriggi Maturandi

scuola portofranco 2 portofranco1280 640x300 Al centro di aiuto allo studio di Portofranco (foto Portofranco)

Portofranco Milano e la Fondazione Grossman propongono per l’anno scolastico 2022/2023 una nuova edizione (la XIV) dei Pomeriggi Maturandi.

I Pomeriggi Maturandi si sono imposti all’attenzione di studenti e docenti in questi anni perché hanno voluto proporre una modalità interessante e coinvolgente di affronto dello studio che vale per la scuola in quanto tale. Due sono sempre stati i pilastri: il primo è quello di legare la preparazione all’esame di Stato al paragone con la realtà, facendo così vedere che lo studio è connesso alla vita; il secondo è stato quello di farlo con dei testimoni, con personalità che sanno vivere la conoscenza come apertura al reale.

Anche quest’anno il metodo con cui sono stati impostati e proposti i Pomeriggi Maturandi è quello di identificare le questioni cruciali con cui oggi ha a che fare un giovane e di portarlo ad incontrare un testimone, un uomo o una donna che sa vivere in modo intenso e con prospettive nuove ciò che tutti sentono decisivo per poter essere all’altezza delle domande del proprio cuore e dell’esigenza di trovare il punto di rilancio dell’avventura del conoscere.

Il tema dell’edizione di questo anno scolastico è “Quali sfide in questi nostri giorni?” e vuole identificare le provocazioni che l’attualità pone alla conoscenza e al suo percorso. È un tema che entra nel merito di ciò che è decisivo nello studio e che diventa prioritario nella preparazione degli esami di Stato, andando alla radice di ciò che rappresenta l’impegno quotidiano di studenti e studentesse. Così i Pomeriggi Maturandi vogliono essere di aiuto a superare uno studio arido e astratto, portando ragazzi e ragazze dell’ultimo anno di scuola superiore a mettere a frutto ciò che ha reso sempre interessante la conoscenza, l’apertura continua alla realtà, la volontà di lanciarsi verso nuove scoperte. È il compito della scuola: non solo trasmettere informazioni, ma accendere la creatività di ognuno in modo da far fiorire sempre qualcosa di nuovo e originale.

I Pomeriggi Maturandi inizieranno il 28 novembre 2022 con Costantino Leoni, giornalista e docente di identità religiose alla Link Campus University di Roma, il quale affronterà una domanda di grande attualità, “Siamo in guerra?”, e cercherà di dare dei criteri di giudizio su quella che Papa Francesco chiama “terza guerra mondiale a pezzi”.

Il  23 gennaio 2023 Mita Lapi, responsabile del settore Sviluppo sostenibile di Fondazione Lombardia per l’Ambiente, affronterà un’altra sfida quanto mai attuale e posta in modo ripetuto e con forza: “Cambiamento climatico e sostenibilità: cosa ci aspetta?”.

Il 13 febbraio 2023 Massimo Robberto, astrofisico presso lo Space Telescope Science Institute di Baltimora, si confronterà con una sfida di significativo interesse e che apre lo sguardo a prospettive infinite. “Voglio la luna! Le nuove frontiere della ricerca scientifica” è il tema affascinante e vertiginoso del suo intervento.

Il 6 marzo 2023 Andrea Simoncini, professore ordinario di diritto costituzionale nell’Università di Firenze, risponderà alla domanda: “Web, social, metatesto … quale libertà?”. Quella che Simoncini si troverà ad affrontare è la sfida posta dal mondo virtuale, sempre più sofisticato, ma dentro il quale l’uomo cerca in modo originale e nuovo ciò che sempre ha cercato nella storia, la sua libertà.

Il 3 aprile 2023 sarà proposta agli studenti e alle studentesse la domanda  “A cosa serve raccontare? parola, memoria, immaginazione”. Sarà Simone Invernizzi, docente nel Liceo “Primo Levi” di San Donato Milanese, a confrontarsi con questa tema, testimoniando come nella sua avventura personale sia importante raccontare e che cosa si possa imparare da chi si è assunto questo compito nel novecento fino ad oggi.

L’8 maggio 2023 saranno ai Pomeriggi Maturandi Maria Elisa Le Donne, storica dell’arte, docente presso la Fondazione Sacro Cuore di Milano, cofondatrice di Ambarabart, e Giorgio Salvato, artista, docente nei licei della Fondazione Grossman di Milano. “Dov’è l’arte oggi?” è la domanda con cui si confronteranno, testimoniando il loro sguardo all’arte contemporanea e mostrando come l’arte oggi sia sempre di più fattore di conoscenza della realtà.

Questo è il cammino che quest’anno proporranno i Pomeriggi Maturandi, un cammino che vuole essere per ogni studente e studentessa un’occasione per scoprire, investigando i molteplici aspetti della realtà, la propria umanità.

Gli incontri si terranno alle ore 17.00, in presenza, nella sede dell’Associazione Portofranco, in viale Papiniano 58 a Milano e in collegamento sulla piattaforma Zoom. Gli incontri saranno certificati per chi vi partecipa e avranno valore come credito formativo.

— — — —

Abbiamo bisogno del tuo contributo per continuare a fornirti una informazione di qualità e indipendente.

SOSTIENICI. DONA ORA CLICCANDO QUI





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di Maturità

Ultime notizie