SERIE A: TORNA LO SPAREGGIO-SCUDETTO/ Dal prossimo campionato con arrivo a pari punti

- Fabio Belli

Serie A: torna lo spareggio Scudetto. Dal prossimo campionato con arrivo a pari punti, fino all’anno scorso avrebbe deciso lo scontro diretto.

Lega Serie A indice di liquidità
Lega Serie A (repertorio LaPresse)

Torna lo spareggio-Scudetto in Serie A: la notizia è stata ufficializzata dopo l’ultimo Consiglio Federale della FIGC, martedì 28 giugno, con il presidente Gabriele Gravina che ha ufficialmente ratificato la novità. Negli ultimi campionati era sparita la possibilità di uno scontro finale in caso di arrivo a pari punti in classifica al primo posto. Un’eventualità che quest’anno, nel testa a testa tra Milan e Inter, si era fatta tutt’altro che remota, ma che nel caso avrebbe visto i rossoneri comunque campioni d’Italia grazie allo scontro diretto favorevole.

Infatti il regolamento prevedeva di valutare lo scontro diretto e, in caso di ulteriore parità, la differenza reti generale per decidere su un arrivo a pari punti nella corsa Scudetto. Nulla di tutto questo sarà più possibile: con il Consiglio Federale di oggi è stata reintrodotta la gara di spareggio per assegnare lo scudetto nel caso di pari punti in classifica tra due squadre al termine del campionato di Serie A, con i rigori, senza tempi supplementari, in caso di parità nei 90′.

FIGC, DECISE TUTTE LE DATE DELLA PROSSIMA STAGIONE

Il Consiglio Federale della FIGC ha anche ufficializzato tutte le date della prossima stagione agonistica, non solo relative alla Serie A ma anche per le serie inferiori e le altre competizioni. Queste le date ufficializzate dei campionati per la stagione sportiva 2022/2023: Serie A, 14 agosto/4 giugno; Serie B, 13 agosto/19 maggio; Serie C, 28 agosto/23 aprile; Serie A femminile, 27 agosto/28 maggio; Serie B femminile, 18 settembre/28 maggio; Dilettanti, 4 settembre/maggio. Dunque il massimo campionato e quello cadetto inizieranno a braccetto, considerando la necessità di anticipare tutte le date in vista dei Mondiali in Qatar che fermeranno l’attività da metà novembre alla fine del periodo natalizio. La Serie C partirà invece due settimane più tardi, alla fine di agosto, con la formula a tre gironi già vista nelle ultime stagioni da quando si è tornati a un unico campionato di terza serie.







© RIPRODUZIONE RISERVATA