SHARON STONE: “ICTUS? SALVATA DALLE PREGHIERE”/ “Feci fumare erba a mia madre”

- Emanuele Ambrosio

Sharon Stone ospite di Che tempo che fa di Fabio Fazio per presentare il libro “Il bello di vivere due volte”: “Dopo l’ictus, ho pensato…”

Sharon Stone 640x300
Sharon Stone (Che Tempo Che Fa, 2021)

Sharon Stone, ospite a “Che Tempo Che Fa” nella serata di oggi, ha effettuato un intervento nel quale ha sottolineato l’importanza di indossare la mascherina: “È la risposta utile fino a quando non saremo tutti vaccinati, questo è il modo per eliminare il contagio dalle malattie infettive, come successo con il vaiolo e la poliomelite”. Nel 2001, poi, un vero e proprio dramma per l’attrice, che fu colpita da un’emorragia cerebrale per 9 giorni e poi da un ictus: “Avrei avuto poche possibilità di recupero, ma le preghiere globali mi hanno aiutato. La forza e la determinazione del medico, inoltre, mi hanno aiutato tantissimo. Sono sopravvissuta e ho avuto una fortuna enorme”.

Infine, Sharon Stone ha rivelato di avere fatto “fumare erba” a sua madre: “Lei era così curiosa… A un certo punto ha detto: ‘Ok, dovete spiegarmi perché tutti quanti fumate, perché fumate tutti erba?’. Noi le abbiamo risposto: ‘Dai, mamma siediti, ti mostriamo perché fumiamo tutti'”. Improvvisamente, però, “arrivò il prete a casa nostra e lei si mise a spruzzare spray deodorante per tutta l’abitazione, dicendo di ricomporci”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

Sharon Stone oggi: “Basic Instinct? Mi diedero della pornostar”

Sharon Stone ospite di Che tempo che fa di Fabio Fazio per presentare il libro “Il bello di vivere due volte“, un racconto a 360° gradi sulla sua vita. Dall’infanzia a Meadville, cittadina della Pennsylvania al rapporto controverso con la mamma Dorothy. “Sono cresciuta senza imparare a conoscere mia madre. Era una donna molto attiva e mi ha insegnato a fare qualsiasi cosa senza rimandare nemmeno di dieci minuti” – ha raccontato l’attrice che, dopo alcuni anni di dissapori, oggi ha recuperato il rapporto con l’amata mamma. Nel libro parla anche del cinema e rivela: “all’inizio volevo fare la regista, non avevo idea che le donne non fossero bene accolte in quel campo”. Debutta come comparsa nel film “Stardust memories” di Woody Allen del 1980: “mi chiamarono, a quanto pareva ero stata scelta, e il giorno dopo dovevo presentarmi tutta vestita di bianco nella palestra di una scuola del centro”. La grande occasione arriva qualche anno dopo: è il 1992 e viene scelta per interpretare il ruolo di una serial killer nel film cult “Basic Instinct”.

Sharon Stone oggi: “Sono felice come donna matura”

E’ un successo mondiale e Sharon Stone diventa una vera e propria icona di fascino e bellezza. “Quando una dozzina di altre attrici rifiutò, Michael Douglas accettò di provare con me” – ha scritto l’attrice che ricordando quel film ha confessato – “hanno parlato male di me, mi hanno derisa, mi hanno dato della pornostar. Figuriamoci! Interpreti il ruolo di una serial killer, collabori con un grande regista e una superstar come Michael Douglas, e ti riesce anche bene, e poi ti dicono che è solo merito del tuo corpo e delle scene spinte che hai girato. Sapevo quale genere di film stavo girando, avevo lottato con le unghie e con i denti per ottenere la parte”.

Dopo quel film il resto è storia: il successo ad Hollywood e tantissimi film con registi del calibro di Martin Scorsese che la portano a lavorare con Robert De Niro, Russell Crowe e Leonardo Di Caprio. Bella da togliere il fiato, Sharon Stone ha dovuto affrontare e sconfiggere anche la malattia. Oggi l’attrice ha superato tutto e si fa portavoce di un bellissimo messaggio per tutte le donne. A 63 anni, infatti, è promotrice della bellezza senza ricorrere a ritocchini come ha raccontato alla rivista Elle: “sono felice come donna matura, perché ho avuto buone probabilità di morire. E mi sento fantastica, vecchia e viva. Abituiamoci all’idea che è bello essere vecchi e intelligenti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA