Smetto quando voglio, Masterclass/ L’omaggio a Libero De Rienzo con film da record

- Anna Montesano

Smetto quando voglio – Masterclass, su Rai 2 in onda il film con Edoardo Leo, omaggio a Libero De Rienzo dopo la tragica notizia della sua morte

smetto quando voglio masterclass 2019 film 640x300
Smetto quando voglio - Masterclass

Su Raidue va in onda il film del 2017, Smetto quando voglio – Masterclass, una pellicola che vuole omaggiare Libero de Rienzo, prematuramente scomparso a causa di un infarto. L’attore fa parte del cast di questo film, molto apprezzato in Italia, con Edoardo Leo e Stefano Fresi tra gli altri protagonisti. Si tratta del seguito di Smetto quando voglio del 2014, accolto con grande entusiasmo da pubblico e stampa. La stessa sorte è toccata al secondo capitolo, con il film che ha debuttato al quarto posto nel botteghino italiano, con un incasso di 1,2 milioni di euro nel primo weekend di programmazione, chiudendo con un incasso totale di 3.440.826 euro. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Smetto quando voglio – Masterclass per ricordare De Rienzo

Stasera andrà in onda su Rai 2 Smetto quando voglio – Masterclass, un film per ricordare la scomparsa, a soli 44 anni, di Libero De Rienzo. L’attore interpretava Bartolomeo Bonelli, e parte del cast, tra cui Edoardo Leo, ha ricordato l’amico scomparso. La pellicola è la seconda della trilogia che vede alla direzione Sydney Sibilia. Ricordiamo che il primo film è uscito nel nel 2014 con Smetto quando voglio mentre il terzo è del 2017 con Smetto quando voglio – Ad Honorem. Nel film troviamo un gruppo di accademici che si trovano immischiati nello spaccio della smart drug creato da Pietro Zinni interpretato da Edoardo Leo.

Smetto quando voglio – Masterclass: la trama

Dopo i guai del primo capitolo il gruppo decide di dividersi. I membri del gruppo ritornano alla vita di prima mentre Pietro è finito in carcere, ritenuto l’unico colpevole dai giudici. Pietro in carcere insegna scienze ai detenuti percependo uno stipendio senza macchie. Ma la sua detenzione sta per terminare e di conseguenza il suo salario è in pericolo. Per continuare a restare in carcere confessa alla moglie Giulia il suo piano: provocare una rissa in mensa. Pensando anche al figlio che sta per nascere il salario è essenziale. Nel carcere arriva Paola Coletti, alias Greta Scarano, che gli propone di collaborare con la polizia alla lotta allo smart drugs per riavere la fedina penale pulita insieme ai compagni di avventura.



© RIPRODUZIONE RISERVATA