SONDAGGI POLITICI/ Elezioni Regionali Liguria: Toti al 57%, Centrosinistra-M5s ko

- Niccolò Magnani

Sondaggi politici, intenzioni di voto Euromedia: Lega al 25,5%, Pd 20% e M5s sopra il 26%. Centrodestra batte il Governo, mentre sul futuro della crisi…

Giovanni Toti sorriso Liguria lapresse 2020
Giovanni Toti, governatore di Regione Liguria (Foto LaPresse)

Le elezioni regionali sono sempre più vicine ed i sondaggi politici di Opimedia – commissionati da Liguria Popolare – fanno il punto della situazione sul voto in Liguria. La rilevazione è stata effettuata tra il 22 ed il2 6 giugno 2020 ed emerge un dato chiaro e tondo: il presidente uscente, Giovanni Toti, vincerebbe contro qualsiasi candidato comune di Centrosinistra e Movimento 5 Stelle. Il candidato del Centrodestra, infatti, vanta almeno il 15% di distacco dall’avversario più quotato. Il più papabile è Ariel Dello Strologo, che arriverebbe al 27%. Niente da fare con il 57% del leader di Cambiamo!. Ancora peggio per i partiti di Governo in caso di candidatura di Aristide Massardo: 59% contro 33%. Discorso diverso in caso di candidatura di Ferruccio Sansa: 55% vs 40%. Non il divario degli altri due papabili avversari, ma comunque una differenza degna di nota… (Aggiornamento di MB)

SONDAGGI POLITICI: CDX +5% SUL GOVERNO

Osservando gli ultimi sondaggi politici di Euromedia Research il Centrodestra può dirsi comunque soddisfatto per aver mantenuto un margine di vantaggio sul Governo giallorosso pur dopo le non eccellenti prestazioni “singole” dei partiti di coalizione in queste ultime settimane. La Lega di Salvini resta attorno al 25,5%, ancora primo partito del Paese ma senza i fasti del 2019: insegue staccato il Partito Democratico che col 20,2% non si schioda dall’area di voto degli ultimi 12 mesi. Al terzo posto, nonostante le crisi interne di questi ultimi giorni, il Movimento 5 Stelle con il 16%, di poco avanti al 13,6% di Giorgia Meloni comunque in calo con il suo FdI. Forza Italia doppia Renzi con un 7,3% che schianta il “concorrente” per la stessa area di voto (centristi-moderati) Italia Viva, fermata al 3,4%: fa meglio dell’ex Premier Pd Azione di Carlo Calenda al 3,5%. Chiudono poi le intenzioni di voto Euromedia, Sinistra Italiana all’1,6%, Mdp-Articolo 1 allo 0,7%, Cambiamo Toti allo 0,7%, Più Europa all’1,6%, Verdi all’1,2% e l’astensione salita fino al 39,2%.

SONDAGGI EUROMEDIA (1 LUGLIO): LA CRISI ECONOMICA

A livello di coalizione, i sondaggi politici Euromedia certificano un Governo Conte in difficoltà al 41,9% mentre il Centrodestra “tiene” appena sotto i 50% dei consensi (47,1%) in potenziali prossime elezioni politiche nazionali. Politica però nell’emergenza Covid non può essere disgiunta dalla crisi economica e così i sondaggi Euromedia provano a tastare il terreno della “fiducia” degli italiani nel prossimo futuro: solo il 4,1% crede ad una ripresa già in autunno, mentre il 36,6% vede una lenta ripresa con qualche problema ancora. Infine, il 52,2% degli italiani intervistati ritiene che vi sarà in autunno una grave crisi occupazionale, l’aumento degli inattivi e le aziende in crisi. In conclusione, il 62,5% degli intervistati ammette di avere molta paura per il proprio futuro, il 37,5% è invece più ottimista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA