Sondaggi politici/ Pregliasco: “Con Germanicum Renzi rischia il posto in Parlamento”

- Carmine Massimo Balsamo

Sondaggi politici elettorali e rilevazioni di voto: Italia Viva in calo di 0,4 punti percentuali, a rischio con il Germanicum…

ponte sullo stretto
Matteo Renzi al Senato (LaPresse)

Dopo aver diffuso la supermedia dei sondaggi Youtrend/Agi di questa settimana, Lorenzo Pregliasco ha analizzato uno dei dati più interessanti emersi in questa settimana: il brusco calo di Italia viva di Matteo Renzi, passata dal 4,8% al 4,4%. Intervenendo alla trasmissione Omnibus di La7, Pregliasco ha spiegato: “Italia Viva in questo momento è sotto il 5% e questo apre ad una riflessione su uno scenario politico importante”. A cosa si riferisce Pregliasco? Il tema è quello relativo al modello di legge elettorale in discussione in questi giorni in Parlamento, il cosiddetto Germanicum. La soglia di sbarramento, infatti, è posta al 5%: ciò significa che stando alla supermedia dei sondaggi Youtrend per l’agenzia Agi, se si votasse oggi, l’ex premier Matteo Renzi e i suoi parlamentari rischierebbero di restare senza seggio…(agg. di Dario D’Angelo)

SONDAGGI POLITICI: I LEADER

Continuiamo il nostro viaggio tra i sondaggi politici analizzando quelli di Ipsos per ITV Movie, che concentrano la loro attenzione sui leader politici e sulle prossime elezioni Regionali in Emilia-Romagna. Secondo il 52% degli intervistati il voto non deciderà il destino politico di Giuseppe Conte, mentre per il 26% sì. Le elezioni del 26 gennaio non decideranno neanche il destino politico per il 43%, mentre sì per il 38% degli intervistati. Passiamo ora al Movimento 5 Stelle e ad uno dei temi più delicati, ovvero la leadership di Luigi Di Maio: il 49% degli italiani ritiene che il ministro degli Esteri oggi non è il capo politico migliore per il M5s. Di parere opposto il 26%, mentre un italiano su quattro non indica. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

SONDAGGI POLITICI, LE INTENZIONI DI VOTO

C’è grande attesa in vista delle elezioni Regionali in Emilia-Romagna per i possibili effetti sul Governo nazionale, ma quale sarebbe la situazione in caso di crisi e di ritorno alle urne? Una domanda difficile, alla quale possono rispondere solo parzialmente i sondaggi politici. La supermedia dei sondaggi Youtrend/Agi mostra una situazione decisamente diversa rispetto alle scorse politiche e non tanto diversa da quanto accaduto alle scorse Europee. La Lega si conferma primo partito con il 30,8%, in calo dello 0,4%, ma il partito di Matteo Salvini non è “tallonato” da nessuno. Il Pd dista oltre 10 punti percentuali, in crescita al 19,3%, mentre il Movimento 5 Stelle è in una situazione assai delicata: i grillini precipitano al 15,7%. Fratelli d’Italia sogna il sorpasso: dopo aver superato quota 10%, il partito di Giorgia Meloni è quotato al 10,7% e continua a crescere. Stabile Forza Italia al 6,6%, mentre Italia Viva cala dal 4,8% al 4,4%.

SONDAGGI POLITICI, IPSOS: “ITALIANI AMBIENTALISTI”

Cosa pensano invece gli italiani del problema ambientale? I sondaggi di Ipsos per il Corriere della Sera spiegano che la maggioranza degli intervistati è più attenta alla protezione dell’ambiente. A chi vanno le responsabilità per un miglioramento della situazione? Per il 50% degli intervistati una maggiore protezione dell’ambiente dipende dai comportamenti individuali, il 30% crede invece che la protezione dell’ambiente sia da ricondurre a una responsabilità industriale, mentre per il 13% riguarda il ruolo delle istituzioni pubbliche. E cosa fare per contrastare il problema? Il 67% ha affermato di effettuare sempre la raccolta differenziata e grande attenzione va allo spreco alimentare: il 78% si ritiene responsabile nel limitare gli sprechi di cibo, mentre il 76% nel limitare gli sprechi dell’acqua. Il 68%, infine, nella riduzione del riscaldamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA