Sondaggi politici/ Lega scende al 23,5%, FdI accorcia sul Pd in crisi: solo -0,2%

- Carmine Massimo Balsamo

Sondaggi politici e intenzioni di voto aggiornate al 6 marzo: Movimento 5 Stelle al 15,2%, Azione di Calenda stacca Italia Viva di Renzi

sondaggi politici
Giorgia Meloni (LaPresse)

Dopo aver analizzato la supermedia di Youtrend per Agi, passiamo ai sondaggi politici di Termometro Politico. Arrivano degli importanti aggiornamenti sulle intenzioni di voto: la Lega si conferma primo partito d’Italia ma perde mezzo punto e si attesta al 23,5%. Momento di difficoltà per il Pd con le dimissioni di Nicola Zingaretti: dem al 19,1%. E Fratelli d’Italia si candida a mettere la freccia: il partito guidato da Giorgia Meloni è quotato al 18,9%.

Il Movimento 5 Stelle resta al quarto posto nella classifica dei sondaggi politici con il 15,2%, mentre Fratelli d’Italia non va oltre il 6,2%. Tra i partiti minori del Centrosinistra troviamo La Sinistra al 3,5%, Azione di Carlo Calenda al 3,4% e Italia Viva di Matteo Renzi al 2,9%. Troviamo infine +Europa all’1,7%, Verdi all’1,1% e Partito Comunista all’1%. Gli altri partiti rappresentano il 3,5%.

SONDAGGI POLITICI: I DATI SU MARIO DRAGHI

Passiamo adesso ai sondaggi politici di TP sul premier Mario Draghi. Il 58,2% degli intervistati ha dichiarato di avere fiducia nell’ex presidente della Banca Centrale Europea: il 19,5% molta e il 38,7% abbastanza. Il 39,1% non ha fiducia in Draghi: il 21,6% ne ha poca, mentre il 17,5% per nulla. Il restante 2,7% ha preferito non rispondere al quesito. Poi i sondaggi politici sulla comunicazione essenziale del Presidente del Consiglio, in controtendenza con Giuseppe Conte: per il 41,7% fa bene, meglio lavorare in silenzio. Per il 30,3% è giusto essere più sobrio dei predecessori, ma dovrebbe fare sentire di più la propria voce per fare capire le proprie idee. Per il 25,9% invece non è il modo giusto di operare, così non si capisce ciò che vuole fare e perché. Il restante 2,1% ha preferito non rispondere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA