Sonia Bruganelli/ “Il Covid-19 non ha cambiato nulla: insultare è uno sfogo”

- Emanuele Ambrosio

Sonia Bruganelli, la moglie di Paolo Bonolis, si racconta tra vita privata e professionale: “abbiamo tante idee e progetti”

sonia bruganelli min
Sonia Bruganelli - Foto Instagram

Sonia Bruganelli, la moglie di Paolo Bonolis, dalle pagine di Libero si è raccontata a cuore aperto parlando del suo ruolo di donna e madre. “Sono molto madre, a volte moglie, ancora figlia, sempre sorella, altalenante mica e un pò, ma solo un pò imprenditrice” si definisce così la moglie di Paolo Bonolis che sui social non ha alcuna paura di mostrare la sua vita “faboulous” che troppe volte è stata criticata dal solito gruppo di “leoni da tastiera”. Nonostante tutto però la Bruganelli non disdegna i social, anzi negli ultimi mesi causa lockdown è stata spesso protagonista di dirette Instagram che ha spiegato così: “nascono da una voglia di intrattenimento, di fare stare bene gli ospiti e le persone a casa, spesso con scopo beneficio. La diretta sui social non è come la tv, ti puoi permettere sbavature. Abbiamo tante idee e progetti”. Attenzione però la Bruganelli sta ben attenta a rivelare i suoi progetti precisando: “non vorrei che mi rubassero l’idea” anche se non nasconde che la rubrica “I libri di Sonia” è già bella e pronta per essere trasmessa su un canale digitale. La moglie di Paolo Bonolis parlando dell’odio sul web ha fatto un’attenta riflessione su come questa pandemia da Covid-19 non abbia cambiato davvero nulla.

Sonia Bruganelli: “non vivo chiusa nel mio mondo”

“Le cose che rendono migliori sono quelle che accadono singolarmente” – ha precisato Sonia Bruganelli – “durante la pandemia io e Paolo avevamo capito che certe disposizioni umane non cambieranno mai. Insultare è uno sfogo che andrebbe analizzato psicologicamente. Sono maschere che si indossano”. La Bruganelli è stata spesso oggetto di critiche e duri attacchi social, ma lei ci tiene a sottolineare: “perchè una cosa mi colpisca, deve uscire dalla bocca di qualcuno che stimo. Se non so chi ci sta dietro, no”. Più volte, infatti, è stata duramente attaccata per aver postato sui social la foto di una borsa, di un anello fino a quella di un aereo, ma lei precisa: “non vivo chiusa nel mio mondo e me ne frego, se prendo l’areo privato è perchè me lo posso permettere e facilita alcune dinamiche famigliari”. A causa dell’emergenza sanitaria da Coronavirus, la famiglia Bonolis trascorrerà le vacanze in Italia: “stiamo in Toscana per tranquillità, ci dispiace per certo qualunquismo ‘non andate in Francia, in Spagna’. Ci sono tanti imprenditori che hanno investito in quei Paesi”. Infine parlando del suo ruolo di imprenditrice, la Bruganelli non ha paura nel sottolineare quanto anche questo settore sia maschilista: “c’è, ma non mi ha mai afflitto anche prima di conoscere Paolo studiavo, lavoravo, non ho mai vissuto questa differenza di trattamento. Certo la donna è più portata a scegliere tra lavoro e famiglia e questo ha generato la presenza di più uomini nelle posizioni di potere, non solo in tv, ma ovunque”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA