Tadej Pogacar, scomparsa la cuginetta Julija/ Manca da 245 giorni: ombra di una setta

- Alessandro Nidi

Julija Pogacar, cugina del campione di ciclismo Tadej Pogacar, è sparita insieme a sua madre da 245 giorni: secondo il padre nel giallo è coinvolta una setta

Julija Pogacar 640x300
Julija Pogacar (foto dal sito Findjulija.com)

Julija Pogacar, cugina del campione di ciclismo Tadej Pogacar, vincitore di due edizioni consecutive del Tour de France, è scomparsa da 245 giorni. Lo stesso sportivo ha diffuso la sua foto via social, chiedendo un aiuto per riportarla a casa. Stando a quanto scritto sul sito dedicato alle ricerche della piccola (“Findjulija.com), non si hanno notizie di lei dallo scorso autunno, precisamente dal 3 novembre 2021. Quel mercoledì, verso le 11.30, sua madre Melisa Smrekar e i coniugi Luka e Anka Ule sono partiti in macchina verso una destinazione sconosciuta. I coniugi Ule hanno salutato i loro parenti dicendo che andavano in Spagna, in una zona dove nessun segnale poteva arrivare.

Il padre di Julija Pogacar ha spiegato: “Poiché la loro intenzione è ovviamente quella di rimanere completamente nascosti, potrebbero essere ovunque all’interno dell’area Schengen o dell’Unione Europea. Potrei presumere che Melisa e Julija siano ancora con la coppia Ule, ma non necessariamente. Potrebbe essere più facile rintracciare i coniugi Ule perché non hanno un vero motivo per nascondersi e forse sono più esposti. Melisa ha portato con sé solo i documenti personali suoi e di Julija, lasciando tutto il resto (carte bancarie, telefono, laptop) a casa”.

JULIJA POGACAR, LA CUGINA DEL CAMPIONE DI CICLISMO TADEJ SCOMPARSA DA 245 GIORNI

Sulla sparizione di Julija Pogacar aleggia peraltro l’ombra di una setta. Pare infatti che sua madre, Melisa Smrekar, sia in contatto con Lana Praner, leader della setta “Lana Praner con i Signori”, almeno dal 2013. Lana si è trasferita dalla Slovenia alle Azzorre nel 2020. “I seguaci della sua religione dicono che Lana è intoccabile ed è proibito avvicinarsi a lei – ha raccontato il padre di Julija -. Sono convinto che sappia dove si trova Julija o abbia la possibilità di scoprirlo. Si dice che la setta di Lana Praner abbia comunità in tutta Europa, quindi è possibile che gli scomparsi si nascondano in una di queste. Lana e i suoi seguaci sono accaniti complottisti e credono che i ricchi vogliano renderci schiavi, che il segnale 5G sia pericoloso, che stiano mettendo chip nei nostri corpi attraverso test e vaccinazioni contro il Covid-19, che gli aerei stiano facendo cadere veleni su di noi con le cosiddette scie chimiche”.

Stando a quanto riferito dall’uomo, Melisa è convinta che scappando abbia salvato se stessa e Julija Pogacar da una morte sicura e che gli alieni verranno a prenderle per trarle in salvo: “Abbiamo denunciato il caso alla polizia e abbiamo presentato una denuncia penale al Pubblico ministero – ha concluso l’uomo –. La polizia sta cercando attivamente Julia e Melissa, ma non le ha ancora trovate. Offro una ricompensa di 10mila euro a chi possa aiutare a cecare o trovare la piccola Julija”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA