Tamponi Lazio, Strakosha positivo/ Immobile e Leiva negativi, ma è caos

- Matteo Fantozzi

Tamponi Lazio, continua il caos con il caso Immobile, Strakosha e Leiva che rimane ancora aperto. Cosa accadrà ora in casa biancoceleste?

immobile
Lazio, Ciro Immobile (Foto LaPresse)

Continua il caso per il tamponi da Coronavirus in casa Lazio. È stata consegnata la perizia alla Procura della Repubblica di Avellino dove sono state dimostrate ulteriori discordanze con Strakosha positivo e Immobile e Leiva riprocessati e considerati negativi. Si parla inoltre di altre discordanze nel confronto tra quelli che sono i risultati arrivati dal laboratorio Futura Diagnostica e gli accertamenti che invece la Procura stessa ha affidati all’ospedale Moscati. La relazione è stata redatta dalla virologa Maria Landi consulente della Procura, consegnata nella giornata di ieri. Al momento non ci sono ulteriori informazioni in merito su cosa potrebbe accadere alla Lazio e se incorre in possibili penalizzazioni di vario tipo nei prossimi giorni.

Tamponi Lazio, altri problemi per i biancocelesti

La vicenda dei tamponi della Lazio continua ad essere molto particolare e piena di punti di domanda. Tutto fa risalire quando il 6 novembre Strakosha, Immobile e Leiva risultarono negativi alle analisi di Futura Diagnostica, una risposta contraria rispetto a quanto invece verificato al Campus Biomedico di Roma. L’Asl aveva deciso di disporre, precauzionalmente, i tre tesserati della squadra biancoceleste. La settimana scorsa poi si era confermata la discordanza degli esiti con Immobile che aveva affrontato nuovi esami per poi arrivare alla negativizzazione successiva. Servirà ora del tempo per capire quali sono le altre discordanze oltre quelle ravvisate per i tre calciatori in questione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA