Taylor Swift contro Scooter Braun/ Il defollow di Adele, Rihanna e Selena Gomez

- Emanuela Longo

Taylor Swift contro Scooter Braun: continua la faida e le star si schierano dalla parte della cantante. Arrivano le scuse di Justin Bieber

taylor swift 2019 instagram
Taylor Swift

La vicenda tra Taylor Swift e Scooter Braun ha scatenato un batti e ribatti senza fine sui social network che ha coinvolto numerose star. Si è vociferato infatti, come racconta DaninSeries, che ci siano stati dei gesti simbolici di numerose star pronte a non seguire più l’uomo sui social. Su Instagram hanno schiacciato il defollow cantanti del calibro di Rihanna, Adele, Selena Gomez, Miley Cirus, Nicki Minaj e Lana Del Rey. Un danno di immagine per Braun che è difficile da quantificare ora e che potrebbe avere delle ripercussioni in futuro. Diversa è stata la strada presa da Ariana Grande che inizialmente aveva pubblicato una Instagram Stories dedicata al suo manager, ma che poi ha deciso di cancellarla proprio per rispetto della collega colpita da questa situazione. Al momento Scooter Braun ha deciso di non esprimersi, aspettando di ricevere dei consigli dai suoi legali sul meglio da farsi. (agg. di Matteo Fantozzi)

#WESTANDWITHTAYLOR

Taylor Swift ha deciso di vuotare il sacco su Scooter Braun. Agente di parecchie star tra cui Kanye West e Justin Bieber: l’uomo è finito nel mirino della cantante, che ha pubblicato un lunghissimo sfogo, raccontando la sua verità. Naturalmente c’è stata una miccia che ha fatto esplodere l’intera questione. Ed infatti, la società di Braun ha acquisito la Big Machine Label Group detenendo i diritti di tante sue canzoni, comprese varie registrazioni inedite di quando aveva non di più di 15 anni. All’inizio Taylor pubblicava i suoi lavori proprio con “Big Machine” ma poi è passata all’Universal, specie dopo essere stata bullizzata e maltrattata dall’uomo. Justin Bieber in queste ore, si è schierato in difesa del suo agente, nonostante una vecchia pubblicazione della Swift. Miley Cyrus, Halsey, e Iggy Azalea invece, sono scese in campo a favore di Taylor con tanto di hashtag #WeStandWithTaylor (“Noi stiamo con Taylor”). Proprio Miley, sta anche twittando a sostegno di Taylor, coinvolgendo molte colleghe: da Lady Gaga a Britney Spears e Nicki Minaj. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

L’AMERICA SI MOBILITA

L’America si mobilita come spesso accade quando va in scena una “faida”, o presunta tale, tra due personalità eminenti dello showbiz a stelle e strisce ma, mai come in questo caso, la polarizzazione tra opposte fazioni sta degenerando in uno scontro verbale dagli esiti imprevedibili, anche se per adesso solo a colpi di social network. Il dramma che sta vivendo Taylor Swift dopo la denuncia del manager Scooter Braun (che di recente ha rilevato la Big Machine Label Group che deteneva i diritti di tutti i vecchi album della bionda cantautrice) ha fatto sì che molte star tra cui Cher si sono mobilitate a favore della Swift, criticando anche durante chi come Justin Bieber è corso invece in difesa di Braun. Di fronte all’accusa che il manager avrebbe bullizzato la bella Taylor, Cher ha rivelato a tutti di essersi trovata nella sua stessa situazione in passato, subendo il “furto” di circa due milioni di dollari. Halsey, invece, ha puntato il focus sul fatto che ogni artista meriterebbe di possedere il frutto del proprio lavoro, mettendola anche sulla questione di genere e sui soprusi che spesso gli uomini perpetrano nei confronti delle donne, mentre invece Sara Sampaio, solidarizzando con la Swift, ha spiegato di capire sempre meglio perché oggigiorno “sempre più artisti pubblicano musica senza etichetta”. (agg. di R. G. Flore)

CARA DELEVINGNE CONTRO JUSTIN BIEBER

Sembra che in queste ore tutti si stiano affannando a trovare la soluzione a questo enigma o, semplicemente, a schierarsi da una o l’altra parte. Taylor Swift continua a dire di essere la vittima di questa situazione mentre dice il contrario Scooter Braun. In mezzo ai due spunta proprio Justin Bieber che in queste ore ha deciso di intervenire contro Taylor Swift per poi fare un piccolo passo indietro. Fatto sta che la cosa sta sfuggendo di mano un po’ a tutti gli artisti americani e non solo visto che, sempre sui social, a prendere la parola in difesa della Swift e inveendo contro Justin Bieber ci ha pensato Cara Delevingne che in un lungo post ha risposto a tono proprio alla star canadese invitandolo, in quanto uomo sposato adesso, a capire le ragioni delle donne e a sostenerle e non inveire contro di loro: “Spero tu passi meno tempo a esporti per un uomo e più tempo a capire le donne e a rispettare le loro valide reazioni“. Lei stessa poi ha sottolineato il fatto che non si capisce molto bene che tipo di scuse siano quelle fatte via social e poi ha rilanciato: “Hai detto che non le parli da anni, ciò vuol dire che sicuramente non capisci la situazione. Io sì. Fai un passo indietro e impara da questo. Dovremmo essere tutti della stessa squadra“. Chi altri si unirà a loro in queste ore? (Hedda Hopper)

YAEL COHEN DIFENDE IL MARITO

Lui è un bullo pronto a mettere con le spalle al muro Taylor Swift o è il contrario solo in vista dell’uscita del nuovo album o lavoro della cantante? Il pubblico si divide e se c’è chi continua a sostenerla via social con l’hashtag #WeStandWithTaylor, dall’altra parte c’è Yael Cohen che ha deciso bene di usare i social per prendere posizione ufficiale al fianco del marito. Al grido di “Sono qui per parlare privatamente in qualsiasi momento”, con tanto di tag per Taylor Swift, la moglie di Scooter non ha dubbi in questa storia dicendosi sicura che il marito sia una vittima e che Taylor già in passato ha fatto la bulla ai suoi danni cercando anche di incolparlo per il dramma di Kim/ Kanye: “Non incolpare [Scooter] perché Kim ti ha coinvolto in una bugia, è una cosa imbarazzante, ma gli adulti sono all’altezza dei loro errori. Non deviamo la colpa e non andiamo al di là della realtà per soddisfare i nostri stessi bisogni”. Nello stesso post che potete vedere cliccando qui, Yael ha accusato la Swift di essere in preda ad un “attacco di rabbia” e di poter sistemare le cose non via social ma solo per telefono, faccia a faccia. Come andrà a finire la questione oggi? (Hedda Hopper)

JUSTIN BIEBER TIRATO IN MEZZO DA TAYLOR SWIFT?

Tra Taylor Swift e Scooter Braun è ormai in corso una guerra apertissima che ha tirato in ballo anche altre celebrità, pronte a dire la loro sulla controversa questione che sta interessando il mondo della musica a livello mondiale. Ma cosa sta succedendo e come mai tante star, tra cui Justin Bieber hanno deciso di intervenire? Mentre sui social impazza l’hashtag #WeStandWithTaylor, è bene fare un piccolo passo indietro per capire con precisione cosa è accaduto nelle ultime settimane. Taylor Swift nei mesi scorsi ha deciso di abbandonare la sua storica casa discografica, la Big Machine Records, passando alla Universal Music. Una decisione che ha sorpreso in tanti dal momento che Scott Borchetta, proprietario dell’etichetta, è anche l’uomo che la scoprì facendole un contratto quando era appena una ragazzina. In una lettera su Tumblr, la Swift nelle passate ore si è sfogata contro Scooter Braun, manager, tra gli altri, di star del calibro di Justin Bieber e Ariana Grande ed ora proprietario della Big Machine Records poichè è lui ora a possedere tutti i diritti sulla sua musica prima di Lover. La giovane cantante, dunque, ha spiegato di non essere in buoni rapporti con Scooter, ritenendolo un bullo ed una persona scorretta ed al tempo stesso si è detta delusa e tradita da Borchetta.

TAYLOR SWIFT CONTRO SCOOTER BRAUN: LE STAR PRENDONO POSIZIONE

Sono in tanti ad essersi schierati dalla parte di Taylor Swift. Justin Bieber ha fatto un passo indietro scusandosi con lei per un suo vecchio post ma al tempo stesso ha anche chiesto un confronto chiarificatore con lei, augurandosi che possa fare lo stesso anche con Scooter. A schierarsi dalla parte della cantante anche Halsey, che in un post su Twitter ha spiegato quanto lei sia stata una importante fonte di ispirazione per la sua carriera e trovando ingiusto il trattamento riservato agli autori delle canzoni da parte delle industrie musicali. Iggy Azalea ha ritenuto scorretto il fatto che Taylor fosse stata avvertita solo alla fine degli accordi presi (ma che andavano avanti da mesi). Dalla sua anche Alessia Cara che nelle Instagram Storie ha scritto: “Hey, basta rubare alle donne che lavorano duramente!”. E i più attenti hanno notato come in tante artiste, da Selena Gomez a Miley Cyrus abbiano smesso di seguire sui social Scooter Braun.

© RIPRODUZIONE RISERVATA