Tenta di attraversare fiume Alcantara facendo motocross/ 33enne morto annegato

- Davide Giancristofaro Alberti

Un 33enne motociclista è morto tentando di guadare il fiume Alcantara, fra le province di Catania e Messina: inutile i soccorsi giunti sul posto poco dopo la tragedia

incidente stradale soccorso lapresse1280 640x300
Incidente (LaPresse)

Tragedia avvenuta ieri in quel di Catania: un giovane motociclista è morto durante un incidente mentre stava tentando di attraversare un fiume facendo motocross. Come riferito da La Gazzetta del Sud, la vittima aveva solo 33 anni, era originaria di Acireale, e si chiamava Mario Tommasi. E’ stato recuperato nel fiume Alcantara dai sommozzatori dei vigili del fuoco, dopo che lo stesso era caduto con la sua moto tentando di attraversare il corso d’acqua che scorre sottostante il ponte omonimo, situato al confine tra le province di Messina e Catania.

In base a quanto ricostruito, il motociclista stava risalendo il fiume in escursione e deve essere andato storto qualcosa, visto che il 33enne ha perso improvvisamente l’equilibrio, cadendo appunto in acqua. Essendo il fiume Alcantara in piena attività in questi giorni, il ragazzo è stato trascinato per poi morire annegato o molto più probabilmente assiderato. Sul luogo, una volta lanciato l’allarme, sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri, e ovviamente gli uomini del 118, ma quando il motociclista amatoriale è stato rinvenuto, non vi era ormai più nulla da fare, trovato infatti senza vita.

33ENNE MORTO MENTRE TENTA DI ATTRAVERSARE IL FIUME ALCANTARA: ECCO I DETTAGLI

L’allarme è scattato attorno alle ore 14:00 di ieri pomeriggio, e sul posto si sono recati gli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano. I tecnici della Stazione Etna Nord e della Squadra di Soccorso in Forra, con il supporto anche di due istruttori nazionali di soccorso in forra, e otto tecnici provenienti da diverse regioni del sud, e che erano riuniti in Sicilia per un corso di formazione, hanno recuperato il povero motociclista, ma come detto sopra, per lui non vi era ormai più scampo. E’ stata quindi una morte che forse si poteva evitare, con il 33enne, che spinto dall’adrenalina e dalla passione per le due ruote a motori, ha tentato di guadare il fiume, incappando in un incidente che si è purtroppo rivelato mortale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA