TERREMOTO OGGI M 2.6 A CATANIA/ Ingv ultime scosse, epicentro a Maletto

- Davide Giancristofaro Alberti

Terremoto oggi M 2.6 a Catania, Ingv ultime scosse: numerosi i movimenti tellurici registrati in queste ore sul confine fra le due nazioni

terremoto oggi catania 12 novembre 2019 ingv
Terremoto oggi a Catania, foto da Ingv

Un terremoto di magnitudo 2.6 sulla scala Richter si è verificato alle ore 8:00 di oggi, martedì 12 novembre 2019, in provincia di Catania. La scossa, registrata dalle apparecchiature della Sala Operativa INGV-OE di Catania, ha visto il suo epicentro a 11 km dal comune di Maletto, più precisamente nel punto di coordinate geografiche corrispondente a latitudine 37.77 e longitudine 14.96. L’ipocentro è stato individuato invece ad una profondità di 11 km nel sottosuolo. L’elenco completo dei centri abitati situati nel raggio di 20 km dall’epicentro comprende oltre a Maletto anche i comuni di Bronte, Milo, Randazzo, Zafferana Etnea, Ragalna, Sant’Alfio, Biancavilla, Adrano, Moio Alcantara, Santa Domenica Vittoria, Maniace, Nicolosi, Santa Venerina, Linguaglossa, Santa Maria di Licodia, Pedara, Malvagna, Roccella Valdemone, Castiglione di Sicilia, Piedimonte Etneo, Belpasso, Trecastagni e Giarre. (agg. di Dario D’Angelo)

TERREMOTO OGGI A SION

Andiamo ad aggiornare l’elenco delle scosse di terremoto che si sono verificate quest’oggi in Italia. Stando a quanto specificato dall’istituto nazionale italiano di geofisica e vulcanologia, l’Ingv, la terra ha tremato sul confine fra la nostra nazione e la Svizzera, con una magnitudo di 2.0 gradi sulla scala Richter. Il sisma è stato registrato precisamente alle ore 3:01 della notte fra lunedì 11 e martedì 12 novembre, con coordinate geografiche pari a latitudine 46.27 gradi e 7.4 gradi di longitudine, mentre la sua profondità è stata individuata a 10 chilometri sotto il livello del mare. Non è da escludere che in quella zona sul confine vi sia in corso uno sciame sismico, visto che l’Ingv aveva già registrato altre tre scosse nello stesso territorio di magnitudo 2.0 (due) e 2.2, alle ore 20:35 e 10 di ieri, nonché alle 17:12 di domenica sera.

TERREMOTO ANCHE IN SICILIA, A CATANIA

Per correttezza di informazioni c’è da dire che tutti i movimenti tellurici verificatisi in questi due giorni in Svizzera, nei pressi di Sion, non hanno provocato danni ad edifici o strade, ne tanto meno feriti. Da segnalare anche un altro terremoto, avvenuto nel pomeriggio di ieri, precisamente in Sicilia, in località Caltagirone (provincia di Catania). Un sisma avvenuto alle ore 14:14 di ieri, lunedì 11 novembre, con magnitudo 2.0 gradi sulla scala Richter, che ha interessato i comuni di Grammichele, Mazzarrone, Niscemi, San Michele di Ganzara, Licodia Eubea e Mineo. Le città “colpite” dal sisma sono state invece quelle di Vittoria, Gela, Ragusa, Modica, Caltanissetta e Catania, tutte dislocate in un raggio massimo di 60 chilometri. Anche questo sisma, così come già specificato sopra per il terremoto svizzero, non ha provocato danni o feriti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA