Terremoto oggi Modena M 2.5/ Ingv ultime scosse, trema anche la provincia di Bologna

- Davide Giancristofaro Alberti

Terremoto oggi Modena M 2.5, Ingv ultime scosse: ecco tutti i movimenti tellurici registrati in Italia nella giornata odierna

Terremoto a Modena
Terremoto a Modena (Mappa Ingv, 2019)

Sono diverse le scosse di terremoto che si sono verificate quest’oggi in Italia, tutte puntualmente comunicate dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Il sisma senza dubbio più rilevante è quello registrato alle ore 10:10 di stamattina, nella regione Emilia Romagna, in provincia di Modena. Il sisma ha avuto una magnitudo di 2.5 gradi sulla scala Richter, ed ha riguardato da vicino i comuni di San Felice sul Panaro, Finale Emilia, Mirandola, Medolla, Poggio Rusco, Camposanto e San Giovanni del Dosso. A livello di città, invece, segnaliamo Carpi, Ferrara, Modena, Bologna e Reggio Emilia, dislocate in un raggio massimo di 50 chilometri. L’epicentro è stato localizzato dalla sala sismica Ingv in Roma con coordinate geografiche di 44.89 gradi di latitudine e 11.2 di longitudine, mentre l’ipocentro, la profondità, è stato individuato 8 chilometri sotto il livello del mare. Sempre l’Emilia ha tremato quest’oggi, precisamente all’1:37 della notte fra sabato e domenica, in provincia di Bologna.

SCOSSA DI TERREMOTO OGGI A BOLOGNA, CROTONE E ASCOLI

L’evento sismico ha avuto una magnitudo di 2.1 gradi sulla scala Richter e una profondità di 26 chilometri sotto il livello del mare. Il movimento ha interessato da vicino il comune di Borgo Tossignano, ma anche Fontanelice, Casalfiumanese e Dozza. Imola, Bologna e Faenza, sono state invece le città più vicine. Alle ore 9:18, invece, ha tremato anche la provincia di Crotone, nella regione Calabria. Una scossa di magnitudo 2.2 verificatasi nella nota città del sud Italia, una zona che sta registrando continue scosse in questi ultimi giorni. Infine, segnaliamo un sisma di magnitudo 2.0 gradi nelle Marche, in provincia di Ascoli Piceno, alle ore 10:14 di questa mattina. Tutte le scosse sin qui elencate, quella doppia in Emilia, quella in Calabria, e quella in centro Italia, non hanno provocato danni ne tanto meno dei feriti: nessuna persona è infatti rimasta coinvolta vista anche la moderatezza degli stessi sismi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA