Terremoto oggi Puglia M 2.0/ Ingv ultime scosse, sisma lungo la costa garganica

- Davide Giancristofaro Alberti

Terremoto oggi Puglia M 2.0, Ingv ultime scosse: l’Istituto ha segnalato stamane una scossa lieve in mare aperto lungo il Gargano

terremoto gargano 2020 ingv 640x300
Terremoto Gargano (Ingv)

Una scossa di terremoto è stata registrata quest’oggi in Italia. L’evento tellurico si è verificato di prima mattina, precisamente alle ore 7:15 di oggi, domenica 12 aprile, santa Pasqua 2020. A fornire tutti i dati circa il movimento in questione, ci ha pensato come al solito il sito dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, conosciuto anche come Ingv. Il terremoto odierno è stato di magnitudo 2.0 gradi sulla scala Richter, quindi decisamente lieve, e si è verificato lungo la costa garganica, in Puglia. Il sisma è avvenuto in mare aperto con coordinate geografiche pari a 42.04 gradi di latitudine, 15.62 di longitudine, e un ipocentro, la profondità, di 9 chilometri sotto il livello del mare. Essendosi verificato in mare, a poca distanza comunque dalla costa, il terremoto odierno è stato avvertito solamente presso le isole Tremiti. Le città più vicine all’epicentro sono invece state San Severo, Manfredonia, Foggia, Cerignola e Barletta, tutte posizionate fra i 44 e i 97 chilometri di distanza.

SCOSSA DI TERREMOTO OGGI A USSITA, MACERATA

Da segnalare anche una scossa di terremoto avvenuta stamane alle 10:21 in quel di Ussita, in provincia di Macerata, di magnitudo 2.1 gradi sulla scala Richter. In precedenza si era verificata una scossa nella serata di ieri, poco dopo le 8:00. L’evento tellurico è avvenuto di preciso alle 20:23 di sabato 11 aprile nel mar Tirreno meridionale, dislocato fra la costa siciliana e quella calabrese, a pochi chilometri di distanza dallo Stretto di Messina. Il movimento ha avuto coordinate geografiche pari a 38.43 gradi di latitudine, e 15.47 di longitudine, mentre la profondità è stata individuata a ben 123 km sotto il livello marino. Nessun comune è stato interessato dalla scossa essendosi verificata in mare aperto, mentre le città più vicine all’epicentro sono risultate essere Messina, Reggio Calabria, Acireale e Catania. In tutti e due terremoti non si sono verificati danni ne tanto meno feriti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA