Tommaso Paradiso, scherzo di RDS/ Video: “siti a luci rosse? Neghero fino…”

- Stella Dibenedetto

Tommaso Paradiso, scherzo RDS: contattato da un finto agente della polizia postale per la navigazione su siti a luci rosse, reagisce così, video.

Tommaso Paradiso min

Tommaso Paradiso, colonna sonora delle estati italiane insieme ai suoi TheGiornalisti con cui ha lanciato l’ennesimo tormentone dal titolo “Maradona y Pele”, è finito nella rete di RDS. Il cantante, infatti, ha subito uno scherzo durante la trasmissione “Tutti pazzi per RDS” dai risvolti sicuramente bollenti. I cantante è stato contattato telefonicamente da Scylla Mazza che, dopo avergli chiesto le generaità ed essersi presentata come un agente di polizia postale, ha chiesto delucidazioni sulla navigazione su alcuni siti a luci rosse che rilascerebbero dei contenuti proibiti sui social. Sorpreso dalla segnalazione che lo riguarda, Tommaso Paradiso nega di essere un visitatore di tali siti cadendo nela trappola. Poi, però, lo scherzo viene svelato e il cantante dei TheGiornalisti può tirare un sospiro di sollievo.

TOMMASO PARADISO, SCHERZO RDS: “MAI SU SITI A LUCI ROSSE”

Tommaso Paradiso assiduo frequentatore di siti a luci rosse? Secondo il finto agente postale di RDS sembrerebbe di sì al punto che al cantante viene chiesto di chiarire anche il contenuto di alcuni video ricevuti su whatsapp. Tuttavia, il cantante nega tutto e assicura di non aver mai visitato tali siti per non incorrere in problemi simili. “Non vado su questi siti proprio per evitare situazioni come queste», precisa il cantante a cui viene chiesta una dichiarazione ufficiale – “Negherò fino alla morte. Io Tommaso Paradiso non sono mai stato su chiavatar.it”, afferma il cantante.



© RIPRODUZIONE RISERVATA