Thegiornalisti/ Dalla censura di Carlo Conti al tormentone estivo (Music Awards 2019)

- Valentina Gambino

Dalla censura di Carlo Conti al tormentone “Maradona y Pelè”: l’estate dei Thegiornalisti

thegiornalisti_foto_di_cosimo_buccolieri_2017
I Thegiornalisti

I Thegiornalisti sono stati fra i grandi protagonisti della serata di musica di ieri, il Seat Music Awards di Verona, trasmessa su Rai Uno. Il gruppo guidato dal frontman Tommaso Paradiso, ha ormai raggiunto una celebrità esagerata e anche quest’estate ci farà ballare con la sua ultima hit, “Maradona y Pelè”, pubblicata poche settimane fa. Sarà con grande probabilità uno dei grandi tormentoni del 2019, i tanto amati quanto odiati pezzi musicali che vengono passati fino allo stremo nelle radio durante appunto il periodo più caldo dell’anno. Quali saranno oltre a Maradona Y Pelè? Basta vedere la classifica iTunes per farsi un’idea, a cominciare dall’ultima produzione di J-AX, la sua “Ostia Lido”, in vetta ormai da tre settimane a questa parte. A seguire altri habitué della musica estiva come Takagi & Ketra, che in compagnia di Giusy Ferreri e di Omi hanno realizzata “Jambo”, dalle sonorità tipiche del duo di produttori autori di numerosi hit negli ultimi due anni. Come dimenticarsi poi di Baby K, e della sua “Playa”, il cui titolo è già tutto un programma, e infine, spazio al nuovo pezzo del duo Benji e Fede, dal titolo “Dove e quando”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

THEGIORNALISTI: LA CENSURA DI CONTI

Dopo Antonello Venditti tocca ai Thegiornalisti salire sul palco. Cantano Maradona Y Pelé e Felicità putta*a, si prendono i complimenti della coppia Incontrada-Conti e ritirano i tanti premi riconosciuti dal Music Awards 2019. Tommaso Paradiso, frontman del gruppo, si è presentato sul palco con il suo inseparabile paio di occhiali da sole. Vanessa Incontrada si complimenta per il nuovo singolo, il cantante ricambia con un apprezzamento fisico: “Sei bellissima stasera”, le dice. La conduttrice spagnola è sorpresa: “Tommaso così mi hai messo in imbarazzo”. Interviene quindi Conti che consegna un premio per il live, uno per il disco l’Ear One come artista italiano più ascoltato in radio. “Diciamo che stasera la Felicità era un po’…leggerina”. I The Giornalisti salutano e lasciano la luce dei riflettori alla comicità di Pio e Amedeo, pronti ad esibirsi con ‘Non c’hai una lira’. (Agg.Jacopo D’Antuono)

Thegiornalisti all’arena di Verona con Maradona y Pelè

Thegiornalisti stasera, mercoledì 5 giugno, saliranno sul palcoscenico del Music Awards 2019, per cantare il nuovo singolo uscito da poco dal titolo “Maradona y Pelè”. La band capitanata da Tommaso Paradiso, dopo un tour appassionante nei palazzetti italiani, torna a stupire il pubblico con un pezzo impetuoso quanto estivo, disponibile in radio e su tutte le piattaforme digitali dallo scorso venerdì 17 maggio. Il video, diretto dagli YouNuts! (Antonio Usbergo e Niccolò Celaia) e prodotto da Antonio Giampaolo per Maestro Production, è ambientato in una piovigginosa notte estiva, all’interno di un locale pieno zeppo di giocatori d’azzardo e pericolosi malviventi. Protagonisti sono Tommaso Paradiso e la giovanissima attrice Benedetta Porcaroli (interprete di Baby, la serie originale italiana Netflix). Il singolo uscito su etichetta Island Records è stato scritto da Tommaso Paradiso insieme a Dario Faini e prodotto da Dardust (Dario Faini). Stasera, sul palcoscenico di Rai1, il celebre gruppo infiammerà ancora una volta il pubblico presente ed anche quello da casa.

Thegiornalisti sul palcoscenico dei Music Awards 2019

Tommaso Paradiso, leader dei Thegiornalisti, dopo la pubblicazione del nuovo singolo, ha voluto descriverlo in dettaglio: “Maradona y Pelé l’ho scritta in momenti diversi, un po’ come è stato per Completamente. Nel tempo avevo accumulato parti di canzone, ma non una canzone completa. Il lavoro finale è stato mettere tutto insieme. Il primo seme è stata questa immagine di “labbra” stupende, da qui mi sono visto in una torrida notte romana di fine giugno, dentro casa, solo, insonne; e allora ho sognato una pioggia e un luogo lontanissimo dove ballare con lei. Però mi mancava sempre qualcosa, non volevo chiuderla così. Per cui mi son detto “devo metterci qualcosa di assolutamente evocativo, assolutamente mio e assolutamente romantico: Robert de Niro, l’attore icona di questa vita, Sandokan, la mia infanzia e la mia colonna sonora firmata Oliver Onions, Maradona y Pelé, il diavolo e l’acqua santa del più gioco più bello del mondo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA