Tonya, la storia vera Tonya Harding/ Chi è, gli abusi e l’aggressione della rivale Nancy Kerrigan

- Emanuele Ambrosio

Tonya Harding, la storia vera della pattinatrice del film Tonya: dagli abusi, ai successi sportivi fino all’aggressione subito dalla rivale Nancy Kerrigan che ha segnato la sua vita

Tonya Harding

Chi è Tonya Harding? La sua vita raccolta nel film biografico “Tonya”

Tonya Harding, la storia vera della pattinatrice: dai grandi successi nella disciplina sportiva fino all’incidente che ha segnato la sua vita. La vita della pattinatrice rivive nel film autobiografico dal titolo “Tonya” con l’attrice Margot Robbie nei panni della celebre atleta originaria di Portland. Il film, diretto da Craig Gillespie, ha diviso gli addetti ai lavori: da un lato c’è chi ha apprezzato la pellicola definendola ‘pop’, ma c’è anche chi non ha apprezzato il racconto leggero di una vita davvero difficile e segnata da particolari drammi come quella della Harding culminata con un incidente ai danni della sua rivale Nancy Kerrigan a cui furono spezzate le gambe.

La storia vera di Tonya Harding: un’infanzia segnata dagli abusi del fratellastro Creepy Chris

I primi anni di pattinaggio di Tonya non sono stati semplici. La pattinatrice non aveva nemmeno i soldi per pagarsi gli abiti di lustrini da utilizzare durante i concorsi e le gare. Per fortuna c’era la madre LaVona a realizzarli per lei tra una pausa e l’altra dal lavoro. Nonostante tutto però Tonya è diventata una grande campionessa con diversi titoli vinti, ma è passata alla storia anche per il suo carattere fumantino e per le sue reazioni ai giudizi dei giudici di gara con cui ha avuto diversi confronti. In particolare si ricorda una lite avventura proprio tra la pattinatrice e un giudice che la bocciò per via del suo vestito da gara non idoneo.

Tonya Harding: “la gente non capisce che quello che si vede nel film non è niente”

Non solo, la vita di Tonya Harding è stata segnata anche dagli abusi e da un’infanzia non proprio felice. Nel film c’è una scena in cui si vede la giovanissima Tonya fare la pipì sulla pista di pattinaggio: a costringerla è stata la madre che non voleva smettesse neppure per un momento di allenarsi. “La gente non capisce che quello che si vede nel film non è niente. Quelli erano solo i pezzettini più piccoli” – ha detto la pattinatrice che ha segnato la storia di questa disciplina artistica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA