Trenitalia e Trenord, cosa cambia in Fase 2/ Regole: biglietti treni, segnaletica e..

- Silvana Palazzo

Trenitalia e Trenord, cosa cambia nella Fase 2 dal 4 maggio. Regole e linee guida: biglietti treni nominativi, segnaletica nelle stazioni, mascherine obbligatorie e gel igienizzante…

Coronavirus treni
Coronavirus, pulizia dei treni Trenord (LaPresse)

Trenitalia e Trenord dettano le nuove regole per quanto riguarda gli spostamenti con i treni nella Fase 2. Da oggi, lunedì 4 maggio 2020, dobbiamo seguire le nuove linee guida per viaggiare a bordo dei loro mezzi. Trenitalia ricorda che le mascherine sono obbligatorie e raccomanda i guanti monouso, ma la novità principale è rappresentata dall’introduzione del biglietto elettronico nominativo per Frecce e Intercity, quindi la prenotazione diventa obbligatoria. Il gruppo Trenitalia ha predisposto un sistema di prenotazione dei posti a “scacchiera”, riducendo così del 50 per cento la capienza massima per garantire il distanziamento sociale richiesto dalle norme. Ma l’offerta verrà aumentata in base alla crescente domanda di mobilità. Un capitolo a parte riguarda le stazioni, alcune delle quali saranno dotate di termoscanner per rilevare la temperatura dei viaggiatori. Qui sono predisposti percorsi a senso unico per separare i flussi di entrata da quelli di uscita e distribuire le persone in modo da evitare assembramenti.

TRENITALIA E TRENORD FASE 2: NUOVE REGOLE TRENI

Trenitalia ha annunciato che nelle stazioni saranno disponibili anche dispenser con gel disinfettante per mani, addetti e segnaletica dedicata per il distanziamento sociale. Sono previsti anche cicli sempre più intensi di pulizia e sanificazione nelle biglietterie e ai self-service, attivi in modalità alternata. A bordo dei treni verranno usati atomizzatori e nebulizzatori su ogni convoglio. «Perché l’attuale fase di emergenza possa essere superata è necessario l’impegno da parte di tutti», sottolinea Trenitalia in un comunicato che ha mandato anche via mail ai suoi clienti per le novità nei trasporti nella Fase 2. Simili sono le misure pensate da Trenord. Ad esempio, ha rimodulato il servizio, con attenzione particolare alle linee più frequentate. È stata avviata un’analisi dei flussi per anticipare e scongiurare assembramenti, potenziata l’assistenza alla clientela in stazione, predisposto una segnaletica dedicata, avviata la distribuzione di mascherine nelle principali stazioni con Protezione civile e Regione Lombardia, intensificato le operazioni di sanificazione e installato dispenser di gel sanificante negli spazi comuni delle stazioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA