Utter Inn, l’hotel subacqueo/ Svezia: una stanza sotto il livello del lago Mälaren

- Raffaele Graziano Flore

Utter Inn, l’hotel subacqueo: in Svezia, al centro del lago Mälaren, c’è una struttura galleggiante dotata anche di una suggestiva suite sotto il livello delle acque…

Utter Inn, l'hotel subacqueo in Svezia
Utter Inn, l'hotel subacqueo in Svezia (Web, 2019)

Utter Inn, un hotel subacqueo che sorge proprio al centro di un lago: negli ultimi anni, in fatto di stravaganze, il settore alberghiero di lusso ha fatto passi da gigante tanto che non è inusuale, in ogni angolo del mondo, trovare strutture ricettive ricavate in luoghi impensabili oppure costruite dove meno ci si aspetterebbe. È il caso di questo caratteristico hotel galleggiante proprio al centro del lago Malaren e che è stato realizzato dall’artista scandinavo Mikael Genberg che da queste parti è una vera e proprio istituzione. Presso l’Utter Inn, come in poche altre strutture deluxe sparse nei vari continenti, è possibile infatti dormire sotto il livello dell’acqua per quella che è di fatto una sorta di suite subacquea e che inoltre non è dotata di elettricità.

L’HOTEL GALLEGGIANTE SUL LAGO MALAREN

Come detto, l’Utter Inn è stato creato dall’artista svedese Mikael Genberg e rappresenta il luogo ideale per trascorrere un weekend, magari in coppia: infatti la camera subacquea non è certamente adatta per i lunghi soggiorni ma per un breve periodo consente di provare l’esperienza di ritrovarsi circondati dall’acqua una volta scesi nella suite, mentre “in superficie” ci si può godere lo spettacolo del lago Malaren (il terzo più grande del Paese, situato in una zona sud-orientale della penisola e compreso tra quattro diverse contee) all’alba e utilizzare alla bisogna anche una piccola canoa che la gestione dà in dotazione agli ospiti per poter esplorare tutta la zona circostante dove particolarmente degne di nota non sono solo la flora e la fauna locale ma pure le vicine isolette.

LA SUITE SUBACQUEA

La suite esclusiva che l’Utter Inn Hotel (che si trova comunque a meno di un’ora di distanza dalla capitale Stoccolma) offre si trova a circa tre metri di profondità sotto il livello delle acque del lago Malaren ma vi si può prenotare unicamente nei mesi che vanno da aprile ad ottobre anche per una questione prettamente climatica. La struttura ideata da Genberg (noto soprattutto per il suo lavoro di rilettura in chiave moderna dei classici cottage svedesi, tanto che ha annunciato in passato di volerne realizzare prima o poi uno anche sulla superficie lunare, NdR) infatti è un ibrido con una parte emersa e che durante il giorno consente anche di prendere il sole e vivere la parte più ‘avventurosa’ di questa esperienza e una sommersa che invece è dedicata all’intimità e, perché no?, anche a un insolito weekend romantico. Il prezzo di una pernottazione? Circa 120 euro a notte: dunque prezzo alto ma certamente non inaccessibile, fatta salva la disponibilità dell’albergo che ha molte richieste, e che è dovuto anche al fatto che Genberg ha concepito l’Utter Inn in modo minale e senza molte concessioni al lusso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA