Udc: “Non saremo tra i costruttori di Conte”/ “No a giochi di palazzo, noi in Cdx”

- Carmine Massimo Balsamo

Strada in salita per i costruttori: l’Udc si sfila, “no a giochi di palazzo”. Anche FI risponde picche: “Non sosterremo mai le sinistre”

Udc
(Tg2)

Il futuro del Governo è tutto da scrivere, ma c’è una certezza in più: l’Udc non rimpolperà la truppa dei costruttori. A differenza delle voci circolate nel corso delle ultime ore, il partito centrista non entrerà a fare parte della maggioranza giallorossa al posto di Italia Viva.

Così in una nota l’ufficio stampa nazionale Udc: «Non si può gettare il Paese nella palude e nel caos. Gli italiani sono stanchi e stremati. Non ci prestiamo a giochi di palazzo e stiamo nel Centrodestra. Continueremo a lavorare in questo frangente drammatico per il bene del Paese. I nostri valori non sono in vendita». Strada in salita, dunque, per i responsabili guidati dal sindaco di Benevento, Clemente Mastella

Udc: “Non saremo tra i costruttori di Conte”

La caccia ai costruttori da parte del premier Conte continua e le prossime ore saranno decisive. Il sostegno centrista potrebbe arrivare anche senza Udc, ha rivelato Riccardo Merlo. Il senatore della componente Maie ha evidenziato ai microfoni di Rainews24: «Qui bisogna cercare di fare un governo e vaccinare le persone, crediamo nel progetto politico di Conte. E’ quello giusto per rilanciare l’Italia».

Come confermato già negli scorsi giorni, picche da Forza Italia: «L’obiettivo è lo stesso: provare a blandire nostri parlamentari nella disperata corsa a trovare ‘costruttori’ di maggioranze sgangherate. Agli interessati analisti del Pd ripetiamo un concetto facile facile: Forza Italia non ha nulla in comune con le sinistre, abbiamo valori e progetti diversi e non sosterremo mai un governo delle sinistre marchiato dal giustizialismo e l’incompetenza dei 5stelle», le parole di Giorgio Mulè riportate da Sky Tg 24.

© RIPRODUZIONE RISERVATA