Ultime notizie/ Ultim’ora oggi: coronavirus, morto poliziotto della scorta di Conte

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie, ultim’ora oggi: coronavirus, morto Giorgio Guastamacchia, poliziotto della scorta di Conte. Francia, aggressione: 30enne accoltella 9 persone (4 aprile 2020)

conte 2 lapresse1280
Giuseppe Conte, presidente del Consiglio (LaPresse)
Pubblicità

È morto Giorgio Guastamacchia, il poliziotto della scorte di Giuseppe Conte. L’agenzie di polizia era stato ricoverato alcuni giorni fa allo Spallanzani di Roma dopo aver contratto il coronavirus. Il poliziotto 52enne, che era Sostituto Commissario della Polizia ed era in servizio presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, lascia due figli e la moglie. Sono poche le informazioni al momento in merito al decesso: Il Messaggero spiega che il decesso è avvenuto nelle scorse ore in seguito alle complicazioni di una polmonite da coronavirus. Stando a quanto riportato dall’AdnKronos, il decesso è avvenuto presso il policlinico di Tor Vergata. Il poliziotto si era ammalato a metà marzo. Nelle settimane precedenti il suo ricovero non aveva avuto contatti diretti con Conte, né aveva viaggiato sull’auto del presidente del Consiglio. Il Capo della Polizia ha espresso il suo cordoglio e vicinanza ai familiari attorno a cui si stringe tutta la famiglia della Polizia di Stato. (agg. di Silvana Palazzo)

Pubblicità

Ultime notizie, Francia: accoltella in strada 9 persone

Gravissimo episodio verificatosi nelle scorse in Francia, dove un folle ha accoltellato in strada nove persone, uccidendone due e ferendo le altre sette. La notizia è ancora molto frammentaria, e in base a quanto riferito dal portale online del quotidiano Le Figaro, l’aggressione sarebbe avvenuto in una via in pieno centro del comune di Romans-sur-Isère nella regione della Drôme, nel sud-est della Francia (non troppo lontano dal confine con l’Italia). Stando a quanto specificato dall’agenzia Afp, l’uomo, dopo aver fatto una mezza strage, sarebbe stato arrestato attorno alle ore 11:00 di stamane. In base a quanto raccolto da France Bleu, l’assassino sarebbe un ragazzo di origini africane, precisamente del Sudan, di trentanni, e richiedente asilo. Non è ben chiaro cosa lo abbia portato ad esternare tutta la propria rabbia e follia sulla gente, visto che al momento le ragioni del suo gesto risultano essere sconosciute. Fra i feriti, riferiscono altre fonti, vi sarebbe una persona ferita in maniera molto grave e in pericolo di vita. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Pubblicità

Ultime notizie, coronavirus Cina: 3 minuti di silenzio per le vittime

Un nuovo preoccupante focolaio da coronavirus è stato segnalato nelle ultime ore in India. Come riferito dai colleghi di SkyTg24.it, sono ben 601 i nuovi casi di positività accertati fra la giornata di giovedì e quella di venerdì, il più grosso balzo in avanti dei contagi da quando è scoppiata l’epidemia. I nuovi casi rappresentano infatti un aumento del ben 26%, come riferito dal ministero locale della salute e del benessere della famiglia. L’India è una sorta di bomba ad orologeria, in quanto è uno degli stati più popolosi al mondo, con ben 1.3 miliardi di abitanti, e fino ad oggi i casi accertati sono stati solamente 3082, con l’aggiunta di 86 vittime, come ci ricorda la sempre aggiornata mappa della John Hopkins University. In base a quanto emerso, pare che i nuovi casi siano legati ad un raduno religioso che si sarebbe tenuto in una moschea di New Delhi nelle scorse settimane, quando le misure restrittive non erano ancora in vigore da quelle parti del mondo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, coronavirus Cina: 3 minuti di silenzio per le vittime

Così come avvenuto in Italia ad inizio settimana, anche la Cina si è fermata per commemorare le vittime da coronavirus. L’epidemia, lì dove tutto sembrerebbe essere iniziato, ha provocato più di 3.300 vittime, e oggi il governo di Pechino ha voluto ricordarle. Per farlo, l’intero paese si è bloccato alle ore 10:00 locali, quando in Italia erano le 4:00 di notte, fermandosi per tre minuti, con sirene e clacson delle auto che risuonavano nell’aria. Un momento di raccoglimento per le vittime da covid-19, a cominciare dai primi 14 “martiri” caduti nell’Hubei dopo essersi schierati in prima linea contro quella che sarebbe poi divenuta una pandemia globale. Alla commemorazione hanno ovviamente partecipato anche il presidente Xi Jinping e i vertici del partito comunista, nonché tutto il governo, una cerimonia in cui gli esponenti del politburo hanno presenziato con un fiore bianco sul petto, ritrovandosi presso lo Zhongnanhai, compound di Pechino della leadership. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie coronavirus: record di vittime in Usa

L’America ha raggiunto il primato mondiale per vittime: 1169 decessi nelle ultime 24 ore. Secondo gli ultimi dati della Johns Hopkins University gli Stati Uniti hanno il più alto numero di contagi, 245 mila persone infettate, più del doppio del nostro Paese e circa 6 mila morti. In Louisiana nelle ultime 48 ore sono stati registrati oltre 2700 casi positivi, mentre il numero dei morti ha superato la soglia di 300 casi. Dati impressionanti che hanno indotto il governatore John Bel Edwards ad estendere le misure di contenimento fino al 30 aprile. Il presidente degli Stati Uniti ha imposto 100 mila test sanitari al giorno.

Ultime notizie, Coronavirus: quanti casi in Spagna

La Spagna è uno dei Paesi più colpiti da Covid 19. Dall’inizio pandemia le autorità sanitarie segnalano 115. 242 mila casi di infezioni. Solo nelle ultime 48 ore le persone contagiate hanno superato 950 unità. Il ministro della salute spagnolo, Salvador Illa, ha comunicato al Parlamento che il Paese ha raggiunto il picco della curva. Il premier Illa ha garantito la fornitura dei ventilatori polmonari: nei prossimi giorni le aziende Seat e Hersill hanno assicurato la consegna di 400 mascherine alle aziende farmaceutiche al giorno. Lo riferisce El Pais. In crescita il numero dei contagiati: solo nella giornata odierna è salito oltre 110 mila unità, secondo la stima delle autorità sanitarie spagnole. Il ministero della sanità ha precisato durante la conferenza stampa che sono 54.113 i pazienti ricoverati in ospedale, oltre 26 mila le persone dimesse. Nel Paese è emergenza lavoro: aumentano i casi di disoccupazione nel mese di marzo. In totale si contano oltre 300 mila disoccupati.

Ultime notizie, Coronavirus: in Inghilterra 569 deceduti in un giorno

Nel Regno Unito nelle ultime 24 ore i pazienti deceduti in un solo giorno hanno raggiunto quota 569, principalmente a Londra. Secondo i dati del ministero della Sanità britannico il numero totale delle vittime è salito a 2921, mentre i casi positivi hanno superato quota 33 mila. I test dei tamponi effettuati nel Regno Unito sono 163.200. Aumenta la polemica dei medici contro il governo per aver sottovalutato l’importanza dei controlli sanitari nel Regno Unito.

Ultime notizie, Coronavirus: le parole di Borrelli

Il capo della protezione civile Angelo Borrelli ha annunciato che il numero delle persone infette dal virus è diminuito, ma le misure di contenimento verranno prorogate fino a maggio. Borrelli ha precisato che questo risultato è dovuto alle misure drastiche prese dal governo. Fino a maggio, prosegue Borrelli, il popolo italiano dovrà convivere con questa restrizione. A breve il governo prenderà in considerazione l’ipotesi della fase 2 con ulteriori restrizioni, anche se allo stato attuale non c’è certezza. Nel nostro Paese il numero delle persone contagiate è salito a 115.242: questo dato racchiude le persone infette, quelle dimesse e decedute.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità