ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi: Stato entra in ex Ilva, Conte “pronti con il Mef”

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie, ultim’ora oggi. Stato pronto ad entrare nell’ex Ilva: Conte “pronti con il Mef”, Mise prosegue trattative con ArcelorMittal (9 dicembre 2019)

sondaggi politici
Il premier Giuseppe Conte. A sinistra, Graziano Delrio (Pd), a destra Stefano Patuanelli (M5s) (LaPresse)

Lo Stato è pronto ad entrare nell’ex Ilva: dopo gli sviluppi che portano ArcelorMittal sempre più lontano dal futuro dell’acciaieria di Taranto, mentre ancora il Mise sta portando avanti la trattativa con gli industriali indiani, il Governo si prepara al progetto di “newco” per poter evitare la chiusura dell’ex Ilva e il “salvataggio” della città di Taranto. «L’ingresso dello Stato in aziende come l’ex Ilva va letto nell’ottica di ripensare a un piano industriale per aziende che sono in difficoltà. Oltre a dover garantire la produzione dell’acciaio, ad esempio, per l’ex Ilva la produzione dell’acciaio va accompagnata con interventi ambientali importanti», ha detto il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli negli studi de “L’Aria che Tira”. Nel pomeriggio il Premier Conte conferma quanto lo stesso Mise sta portando avanti e aggiunge «Siamo disponibili a fare la nostra parte per rendere questo progetto ancora più efficace e credibile e rendere il piano industriale ancora più sostenibile. […] Lo Stato entra attraverso il Mef, il ministro Gualtieri sta lavorando  a una serie di ipotesi, lo Stato entra anche per controllare cosa fa il privato». (agg. di Niccolò Magnani)

Torino, tamponamento tra due tram: 14 feriti

Dopo il terribile incidente di Milano, ancora una volta i mezzi pubblici protagonisti in una grande città, questa volta Torino: questo pomeriggio le ultime notizie rilanciate da La Stampa e Repubblica parlano di un violento scontro fra due tram in Corso Tassoni, nel quartiere di San Donato. Un tamponamento fragoroso che ha coinvolti i due mezzi della Gtt (l’azienda trasporti di Torino, ndr) e che purtroppo ha generato 13 feriti tra i passeggeri, in più l’autista di uno dei due tram: un tram della linea 10 fuori servizio e senza passeggeri avrebbe all’improvviso tamponato una vettura della linea 16 con i passeggeri a bordo, generando il caos. Feriti gravi non ce ne sono per fortuna, ma la paura è stata tanta e il 118 ha operato per ore prima di poter soccorrere tutti i contusi nel violento scontro: secondo quanto riporta la Gtt Torino, «le linee 9 in direzione piazza Stampalia e 16 Circolare destra  in direzione Porta Palazzo sono deviate sul seguente percorso: corso Vittorio Emanuele II, corso Vinzaglio, via Cernaia, Porta Susa, piazza Statuto, via Cibrario, corso Tassoni, e qui tornano al percorso regolare».

Nuova Zelanda, ultime notizie: 5 vittime per eruzione vulcano Whakaari

Una vera e propria eruzione killer, quella che si è verificata in Nuova Zelanda da parte del vulcano Whakaari e che al momento ha portato ad almeno 5 morti. Il bilancio delle vittime, tuttavia, resta provvisorio e potrebbe ulteriormente aggravarsi con il passare delle ore. Stando a quanto confermato dalla polizia locale, al momento si segnalano 18 feriti, tutti ustionati, tra le persone soccorse e che attualmente si trovano in ospedale. Le ustioni sarebbero di diversa entità. Sull’isola si trovavano almeno 50 turisti al momento dell’eruzione avvenuta improvvisamente. Anche l’esercito sta partecipando alle operazioni di soccorso con l’impiego di elicotteri. La situazione sull’isola è molto preoccupante ed il pericolo è altissimo anche per coloro che stanno prestando soccorso. “La situazione è troppo pericolosa per noi per tornare nell’isola, è importante che consideriamo la sicurezza dei soccorritori”, ha fatto sapere il vice capo della polizia della Nuova Zelanda. Al momento mancherebbero ancora all’appello 10 persone che facevano parte del gruppo di 50 turisti presenti sull’isola di White. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Ultime notizie Milano: incidente bus, indagine telefono autista Atm

Dopo la terribile notizia ieri sulla morte della 44enne di origini filippine Shirley Ortega, il caso dell’incidente avvenuto sotto il ponte della Ghisolfa a Milano sabato mattina tiene ancora banco tra Comune, Atm e Amsa. Lo schianto terribile tra il filobus e il mezzo di netturbini in servizio fa ancora discutere, specie dopo le immagini che certificano come il mezzo Atm sia passato con il rosso pieno: «ho chiesto ad Atm di stringere i controlli e l’attenzione», spiega questa mattina il sindaco di Milano Beppe Sala, che poi aggiunge «se anche nessuno di noi sa dire la dinamica, il conducente del mezzo pubblico certamente è passato con il rosso. E se responsabilità ci sono, ce le prendiamo. Per ora per non vorrei espormi e dare colpe e responsabilità». Secondo le ultime novità nell’indagine in corso della Procura di Milano, il conducente Atm era entrato in servizio pochi minuti prima del terribile incidente e sono in corso controlli dettagliati per capire se stesse usando lo smartphone nel momento dell’impatto o appena un attimo prima. (agg. di Niccolò Magnani)

Sestu, ultime notizie: furgone contro trattore, un morto

Terribile incidente stradale questa mattina a Sestu, in provincia di Cagliari, dove un uomo di 49 anni ha perso tragicamente la vita. Il sinistro mortale, come spiega Sardiniapost.it, è stato registrato lungo la Carlo Felice, all’altezza del chilometro 8 della statale 131 in direzione di Cagliari ed ha visto coinvolti due mezzi, nello specifico un furgone ed un trattore. La dinamica non risulta ancora del tutto chiara e sul posto, a ricostruire l’accaduto, sono al lavoro gli agenti della polizia stradale. Secondo le primissime ricostruzioni, per cause ancora tutte da accertare un furgoncino guidato dalla vittima ha tamponato un mezzo agricolo che stava percorrendo la 131 provocando un impatto molto violento tale fa far accartocciare su se stesso il primo mezzo. La richiesta di soccorsi è stata immediata e sul posto si sono precipitati gli uomini della polizia stradale oltre che i vigili del fuoco e le ambulanze del 118. Tuttavia, nonostante il tempestivo arrivo dei soccorritori, per il 49enne non c’era più nulla da fare in quanto deceduto sul colpo. Illeso il conducente del trattore. Al momento si registra traffico in tilt sulla 131 a causa degli inevitabili rallentamenti. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Ultime notizie, nuovo test missilistico in Nord Corea

Le ultime notizie ci portano dall’altra parte del mondo. Uno speaker dell’Accademia nazionale di scienze della difesa ha annunciato che la Corea del Nord avrebbe portato avanti un test missilistico sulla costa nordorientale del Paese. Il test ritenuto rivoluzionario sarà destinato a cambiare lo stato militare della Corea del Nord. L’ Istituto americano degli Studi Internazionali Middlesbury tramite l’ausilio dei satelliti ha mostrato la sagoma di un container di notevoli dimensioni. Per Jeffrey Lewis, un esperto analista, si tratterebbe di un significativo test di un motore missilistico. Il presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, ha manifestato il suo stupore di fronte ad una posizione ostile di Pyongyang. Le Nazioni Unite hanno proibito alla Corea del Nord esperimenti tramite l’impiego di satelliti ritenuti parte di test missilistici di lunga gettata. Dal 2012 fino al 2016 la Corea del Nord aveva già mandato in orbita satelliti dopo reiterati fallimenti. Kim Song, agente diplomatico della Corea del Nord, ha ribadito che l’accordo negoziale sulla denuclearizzazione “è già uscita dal tavolo delle trattative”. La Corea del Nord accusa l’amministrazione della Casa Bianca per la sua “politica ostile”.

Ultime notizie, ricordo della strage di Corinaldo

Sky Tg24 alle ore 13 ha dedicato un servizio speciale sulla strage di Corinaldo avvenuta nella notte tra il 7 e l’ 8 dicembre del 2018. Nella discoteca Lanterna Azzurra morirono sei persone, cinque ragazzi ed una mamma. Nell’attesa dell’esibizione della band Sfera Ebbasta, sei persone furono calpestate dalla folla. La discoteca era piena di persone. Intorno alle 00.30 qualche ragazzo spruzzò dello spray urticante in aria. La folla spaventata si era subito precipitata all’uscita di sicurezza attraversando una piccola piattaforma. La rampa cedette dal peso delle persone, facendole precipitare. Morirono sei persone e si contarono più di duecento feriti. In seguito alle indagini delle forze dell’ordine furono arrestati sei ragazzi, tutti residenti nel Modenese. La Procura di Ancona ha domandato il giudizio immediato per i sei giovani, ritenuti colpevoli della strage. Il PM chiese la loro condanna per omicidio preterintenzionale, per associazione a delinquere e per lesioni personali. Fu chiesta una proroga delle indagini per la laboriosità delle verifiche tecniche. Per commemorare la strage in discoteca sono state svolti concerti, messe in Duomo, diverse assemblee scolastiche e manifestazioni in piazza Garibaldi. Presenti agli eventi c’erano il marito di Elena Girolimini, il padre di Benedetta Vitali ed alcuni parenti delle vittime.

Ultime notizie, morto Pietro Terracina uno degli ultimi sopravvissuti ad Auschwitz

Si è spento Piero Terracina, di anni 91, una delle ultime persone sopravvissute al campo di concentramento di Auschwitz. Nella giornata di domani si svolgeranno i funerali intorno alle 14. La sepoltura avverrà presso il cimitero comunale monumentale Campo Verano. Il presidente del Consiglio lo ha ricordato: “La sua testimonianza su Auschwitz è memoria collettiva”. La Comunità Ebraica di Roma si è commossa di fronte alla scomparsa di Piero Terracina. Verrà ricordato per aver avuto il coraggio di raccontare le atrocità, il dolore per la sua famiglia uccisa, le torture dei prigionieri politici, dei membri della resistenza, degli intellettuali e degli ebrei.

Ultime notizie, Serie A: il Milan torna a vincere

Dopo aver visto giocare Inter, Roma, Juventus e Lazio tra venerdì e sabato ieri è stato il momento di tutte le altre. Si è partiti alle 12.30 da Via del Mare col Lecce che è riuscito a rimontare un doppio svantaggio e a pareggiare dunque 2-2 contro il Genoa, punito anche da due pesanti espulsioni. Una cosa simile è accaduta al Mapei Stadium dove il Sassuolo era avanti di 2 reti e si è fatto recuperare da un Cagliari che mantiene la quarta posizione in concomitanza con la Roma. Vittoria importante in fondo alla classifica per il Brescia che supera la Spal sia in classifica che nel risultato con un gol di Mario Balotelli. Continua il momento no della Fiorentina sconfitta fuori casa contro il Torino. Mentre il Parma va a vincere al Ferraris 1-0 contro la Sampdoria grazie a un gol di Kucka. Il Milan in serata ritrova il gol di Piatek e la vittoria anche se non senza soffrire, il risultato finale al Dall’Ara di Bologna è 2-3.

© RIPRODUZIONE RISERVATA