Ultime notizie/ Ultim’ora oggi coronavirus India: +8000 casi, nuovo record in 24 ore

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie, ultim’ora oggi. Continua a preoccupare la situazione coronavirus in India, dove si sono verificati 8000 infetti in più (30 maggio 2020)

Coronavirus India
Coronavirus in India (LaPresse, 2020)

In India la pandemia da coronavirus continua a registrare ancora numeri elevati. Come riferito dalla Bbc, network britannico, nelle ultime 24 ore sono morte 256 persone, con l’aggiunta di ottomila nuovi infetti in più. Si tratta del numero di contagi più alti mai registrato da quando è scoppiata l’emergenza in India. La maggior parte dei contagiati è concentrata nello stato di Maharashtra, fra i più ricchi della nazione indiana, e fino ad oggi si sono registrati 173.763 casi di infetti, con l’aggiunta di 4.980 vittime. Situazione in netto miglioramento invece in Iran, una delle nazioni che a febbraio/marzo era stata maggiormente colpite dai casi di covid. Da oggi possono riaprire le moschee per le preghiere quotidiane, previa l’osservazione di protocolli sanitari, come annunciato dal presidente Hassan Rohani. Teheran ha comunque invitato la popolazione alla cautela: “L’eliminazione di queste restrizioni – ha spiegato – non significa che si possa tornare presto alla situazione precedente alla pandemia, al contrario ci vorrà molto tempo”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie Coronavirus, oltre 100mila morti in USA

Secondo i dati della Johns Hopkins University in America i morti legati a Covid 19 hanno superato quota 100 mila, mentre i casi positivi sono oltre 170 mila. Per gli esperti il numero dei contagi è destinato a salire nelle prossime settimane. Il New York Times ha comunicato che il bilancio delle vittime per Coronavirus in America è il più elevato al mondo. Il dr. Anthony Fauci e Deborah Birx, coordinatrice della task force anti Coronavirus, hanno stimato che nelle prossime settimane il numero dei contagi supererà quota 240 mila. Birx ha riferito al presidente degli Stati Uniti di adottare misure restrittive severe per contenere la pandemia. Per le autorità sanitarie lo sciame del Coronavirus si è spinto anche in regioni rurali sino ad oggi indenni. La pandemia ha guadagnato ampio spazio nelle regioni in cui non si sono adottate le misure di contenimento. A breve il Presidente degli Stati uniti terrà una riunione con i massimi esperti per decidere quali misure adottare per contrastare la efficacemente la pandemia. Probabile ritorno ad un lockdow per la maggior parte dei Paesi degli Stati Uniti. In America prosegue l’emergenza pandemia, in particolare in California: nelle ultime 24 ore le autorità sanitarie hanno registrato 1297 decessi legati al Coronavirus, mentre i nuovi casi di contagio sono saliti a 2617 solo nella giornata di ieri. Il governatore Gavin Christopher Newsom ha fatto sapere a Trump che tutta la popolazione è in grave pericolo di contagio. Anche se il presidente ha minimizzato il problema dei contagi, il governatore della California ha imposto il lockdown per le prossime tre settimane.

Ultime notizie, Coronavirus: per la prima volta cancellata la maratona di Boston

A Boston la diffusione del Coronavirus ha fatto cancellare per la prima volta in 124 anni di storia la maratona. La gara podistica è stata rinviata al 14 settembre. Il sindaco di Boston Marty Walsh ha preferito salvaguardare la salute della popolazione mettendo in secondo piano l’economia di Boston. Come consuetudine alla manifestazione agonistica partecipano circa 30 mila persone, tra professionisti e dilettanti. Resta ambigua per il momento la maratona di New York. Al momento la maratona di New York resta programmata per il primo novembre, ma i promotori per precauzione hanno eliminato l’evento fino al 15 agosto.

Ultime notizie Italia, a settembre si torna a scuola

La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha promesso che a settembre gli studenti e studentesse potranno ritornare a scuola, previo benestare del Comitato tecnico scientifico del ministero della Salute. Per Azzolina gli studenti dovranno seguire scrupolosamente lo scaglionamento degli ingressi, la distanza sociale di un metro ed indossare la mascherina durante le lezioni e nell’intervallo. Non sarà obbligatoria la misurazione della febbre per entrare a scuola: in presenza di febbre, 37.5 gradi di temperatura, lo studente dovrà restare a casa. Infine ogni edificio scolastico, prima della riapertura dell’istituto scolastico dovrà essere igienizzato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA