Ultime notizie/ Ultim’ora oggi Usa: auto contro folla manifestanti Seattle (4 luglio)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie e ultim’ora di oggi, sabato 4 luglio 2020: Usa, auto contro folla manifestanti a Seattle. Due donne ferite

Polizia Usa
Controlli polizia Usa (LaPresse, 2020)

Paura a Seattle: un’auto si è lanciata sulla folla durante manifestazione contro il razzismo. Il bilancio è di due donne gravemente ferite. L’uomo che era al volante è ora sotto la custodia della polizia. Si tratta di un 27enne della zona. Lo riporta la Cnn, facendo riferimento alla polizia locale e spiegando che al momento non è chiaro se si sia trattato di un attacco mirato. «Non lo sappiamo, questo è al centro dell’indagine», ha affermato infatti la polizia di Seattle. La città da diverse settimane è teatro di proteste contro razzismo l’uso eccessivo della forza da parte della polizia. Sui social sta circolando tra l’altro un video choc che riprende la scena: si vede, infatti, una macchina partire a folle velocità per poi travolgere due persone. Le immagini sono a dir poco sconvolgenti, a causa del tremendo impatto. Ora le due donne investite sono ora in ospedale gravemente ferite. (agg. di Silvana Palazzo)

ULTIME NOTIZIE, CONTE: “DL SEMPLIFICAZIONI LUNEDÌ IN CDM”

Decreto semplificazioni in Cdm lunedì e tavolo per la riforma del fisco in rampa di lancio: questi i due annunci del premier Giuseppe Conte nel corso del suo intervento all’assemblea della Uil, che ha appena eletto Pierpaolo Bombardieri come nuovo segretario generale. Il giurista ha spiegato che il Governo è quello della semplificazione «più coraggiosa mai fatta in Italia e questo lo potrete vedere all’inizio della prossima settimana». Dopo una lunga trattativa, le forze di maggioranza hanno raggiunto la fumata bianca: Repubblica spiega che restano solo un paio di nodi da sciogliere, ma ci siamo quasi. Poi sul dossier tasse: «Con il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, siamo d’accordo che la prossima settimana ripartirà il tavolo della riforma fiscale: la riforma non si fa in pochi giorni, dobbiamo farla bene perché l’Italia ne ha estremamente bisogno». (Aggiornamento di MB)

ULTIME NOTIZIE CORONAVIRUS: NUOVO RECORD CASI USA

E’ ancora record di casi da coronavirus negli Usa. Nelle ultime 24 ore sono stati infatti registrati ben 57mila infetti in più rispetto alla precedente rilevazione, per l’esattezza, 57.562. A comunicarlo sono i dati del Covid Tracking Project nonché della mappa dell’università Johns Hopkins, che testimoniano una fotografia decisamente drammatica oltre oceano. Quello di ieri è il terzo record di casi di fila in tre giorni, con gli Stati Uniti che hanno fatto registrare più di 150mila nuovi casi di covid-19 in appena 72 ore, numeri decisamente imbarazzanti. Con gli ultimi dati, il bilancio aggiornato degli infetti ha toccato quota 2.79 milioni, mentre le vittime da inizio emergenza sono in totale 129.405. Per quanto riguarda invece la situazione mondiale, i morti sono saliti a quota 523.777, mentre i casi di contagi sono più di undici milioni. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ULTIME NOTIZIE CORONAVIRUS: SALE NUMERO CONTAGIATI

Il bollettino diramato oggi dalla protezione civile vede un calo dei deceduti rispetto alle 24 ore precedenti, con un totale di 15 morti in Italia e 14 regioni nelle quali si sono registrati zero decessi. Torna a salire invece il numero dei contagi che è di 223 nelle ultime 24 ore. Il numero totale delle vittime per l’epidemia di covid 19 ha toccato quota 34.883, mentre le persone che sono ricoverate in terapia intensiva sono 79, con un calo di 3 unità rispetto al dato comunicato nella giornata di ieri. Secondo uno degli esperti dell’Iss, Rezza, la presenza di alcuni focolai dimostra che il virus non è stato ancora sconfitto e rimane in circolazione per cui si deve fare ancora molta attenzione.

ULTIME NOTIZIE, ZAIA IN VENETO ANNUNCIA REGOLE PIÙ SEVERE

Nonostante che i numeri complessivi dell’epidemia restano contenuti, nella regione Veneto l’indice Rt è salito portandosi a 1,63. Il governatore Zia lancia l’allarme e preannuncia per il prossimo lunedì l’emissione di una ordinanza regionale più severa, nella quale si prevede il “Tso” per le persone che rifiutano le cure oppure l’isolamento. Le norme attualmente in vigore prevedono delle sanzioni pecuniarie di 1000 euro, che Zaia vuole rendere più severe, arrivando a chiedere la carcerazione. I dati dell’ultima settimana per quanto riguarda il Veneto parlano di 31 nuovi contagi riscontrati, in aumento rispetto al dato della settimana precedente.

ULTIME NOTIZIE, STATI UNITI 55MILA CONTAGI IERI

La giornata di ieri è stata molto difficile per gli Stati Uniti, dove il numero dei contagi è stato molto alto, circa 55mila, con focolai presenti in quasi tutti gli stati, e questo ha spaventato molto sia le autorità che la popolazione, proprio alla vigilia della celebrazione della festa nazionale, il 4 luglio. Il governatore dello stato della California ha richiamato i suoi concittadini a indossare le mascherine protettive ed anche a Miami c’è molta paura con il ripristino del “coprifuoco”, Nella NBA la lega professionistica statunitense di basket sono 25 i giocatori attualmente positivi al coronavirus. Nel resto del mondo spicca la cifra di 10mila morti raggiunta in Perù, mentre nello stato di Israele è in arrivo una seconda ondata di contagi.

ULTIME NOTIZIE, GRAZIANO MESINA DI NUOVO RICERCATO

Il famoso bandito Graziano Mesina, che nel 2004 aveva ottenuto la grazia tornando in libertà, è di nuovo ricercato dalle forze dell’ordine dopo che la Corte di Cassazione ha reso definitiva la sua condanna per i reati di spaccio di droga. Nel 2013 era di nuovo stato portato in carcere proprio per la condanna a 30 anni per questo reato, ma nel mese di giugno dello scorso anno era stato rimesso in libertà per la “decorrenza dei termini” mentre erano in corso le varie fasi del processo. Le ricerche sono svolte dai carabinieri di Orgosolo, località nella quale viveva in casa della sorella.

ULTIME NOTIZIE, REATO DI TRUFFA WIND – TRE AGLI UTENTI

Uomini della Guardia di Finanza sono entrati nella sede milanese di Wind – Tre ed hanno effettuato un sequestro preventivo di documenti riguardanti il reato di truffa ai danni degli utenti. La truffa riguarda il pagamento di servizi “non richiesti” che la società di telefonia addebitava ai clienti. 11 dirigenti della società sono finiti nel registro degli indagati e la procura ha ordinato che alla stessa società sia effettuato un sequestro “preventivo” per un importo pari a 12 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA