Ultime notizie/ Ultim’ora oggi, collaboratori Navalny arrestati per violazione covid

- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora oggi. Nuovi arrestati fra i pro-Navalny: fermato anche il fratello Oleg, accusato di violazione delle norme anti-covid

russia proteste pro navalny 2021 lapresse 640x300
Proteste pro Navalny in Russia (Foto: LaPresse)

Ancora una volta fa discutere la decisione delle forze dell’ordine della Russia di fermare alcuni sostenitori dell’oppositore del presidente Vladimir Putin, leggasi Alexey Navalny. Le ultime tristi nuove sono state riportate poco fa dall’agenzia Ansa, che racconta di come numerosi stretti collaboratori dell’oppositore siano stati arrestati in queste ore, accusati di aver violato le norme anti-covid.

Le autorità avrebbero perquisito le case degli arrestati nonché i loro uffici, così come riportato da Ivan Zhdanov, capo del Fondo Anticorruzione di Navalny, notizia ripresa dal quotidiano moscovita Moscow Times. Arrestati per 48 ore il fratello di Alexey Navalny, Oleg, nonché la legale del Fondo Anticorruzione Liubov Sobol e la leader dell’unione Alleanza dei Medici Anastasia Vasilyeva. Gli arresti giungono a pochi giorni dalle numerose manifestazioni anti-Putin in varie città della Russia da parte degli stessi sostenitori di Navalny, che ricordiamo, è stato arrestato subito dopo aver rimesso piede in patria. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, secondo giorno di consultazioni

Rimbalzo in alto per il tasso di positività nel bollettino del coronavirus che a fronte di 293.770 tamponi eseguiti ha fatto registrare 15.204 nuovi casi di contagio, con indice risalito a 5.17 dopo il calo di ieri. Sono invece tutti in calo gli altri numeri legati alla pandemia, da quello delle vittime, oggi 467, alle terapie intensive, – 20 unità, alle terapie ordinarie, – 194. Le persone guarite o dimesse nel corso delle ultime 24 ore sono state 19.172, con un totale di persone attualmente positive di 477,969. Il calo rispetto al giorno precedente è stato di 4,448 unità.

Ultime notizie, le consultazioni di Mattarella

Sono iniziate nel pomeriggio di mercoledì le consultazioni con il Presidente della Repubblica in vista del nuovo incarico per la formazione del governo. La prima a incontrare Sergio Mattarella è stata la Presidente del Senato, Elisabetta Casellati, e successivamente è arrivato anche il presidente della Camera, Roberto Fico. Intanto si iniziano a conoscere le posizioni dei vari gruppi parlamentari, con Zingaretti che sostiene la candidatura di Conte mentre Di Maio parla delle mosse di Italia Viva che intendono metterlo contro il Premier uscente. A Palazzo Madama è nato il gruppo denominato “Europeisti” che comprende 10 senatori ed anche questo gruppo salirà al Quirinale nella giornata di domani per essere consultato da Mattarella. Le consultazioni proseguiranno fino a venerdì.

Ultime notizie, condannata la sindaca Appendino

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, è stata condannata per i fatti avvenuti in Piazza San Carlo che portarono alla morte di 2 persone ed al ferimento di molti altri. I fatti risalgono al 3 giugno 2017, quando in occasione della finale della Champions League di calcio tra il Real Madrid e la Juventus, la pizza che è il cuore della città sabauda venne invasa dai tifosi davanti al maxischermo che trasmetteva la partita. La condanna è stata di 1 anno e 6 mesi ed è stata applicata la condizionale. Le accuse nei confronti della Appendino erano di disastro, omicidio e lesioni colpose. Insieme alla sindaca sono state condannate dal tribunale altre 4 persone imputate nello stesso processo.

Ultime notizie, le celebrazioni della Giornata della Memoria

Si sono svolte presso il Quirinale le celebrazioni del 76esimo anniversario della liberazione del campo di prigionia di Auschwitz. Questo giorno è universalmente riconosciuto come il “giorno della memoria” e nel suo discorso il presidente Mattarella ha ricordato come il ricordo sia fondamentale per l’amicizia tra i vari popoli e peer evitare il ripetersi di tragedie di questo tipo. Commemorazioni anche da parte del Premier e di Papa Francesco, mentre la città di Sassari ha conferito alla senatrice Liliana Segre la cittadinanza onoraria.

Ultime notizie, lo scontro tra Lukaku e Ibrahimovic

Tutte le principali testate giornalistiche italiane hanno messo in evidenza lo scontro dialettico che si è verificato nella partita di ieri sera a San Siro per i quarti di finale della Coppa Italia tra Inter e Milan tra Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku. I due non sono sicuramente amici, ma hanno giocato una stagione insieme in Inghilterra nelle file del Manchester United e sembra che la loro inimicizia risalga già a quella stagione. Le parole dello svedese al belga hanno tirato in ballo antichi riti voodo ai quali aveva partecipato la madre di Lukaku. Ibrahimovic ha poi dichiarato che nelle sue parole non c’era nessun intento razzista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA