Ultime notizie/ Ultim’ora oggi: ergastolano “Pippotto” evaso dal carcere di Perugia

- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora oggi: a Perugia un ergastolano 38enne ha scavalcato la cinta muraria ed è fuggito dal carcere. Al via la caccia all’uomo

ultime notizie
Un carcere (Pixabay)

Un ergastolano, Domenico D’Andrea, per tutti “Pippotto”, è evaso dal carcere di Perugia, scavalcando la cinta muraria e dandosi alla fuga. Il trentottenne era stato condannato per l’omicidio volontario di un edicolante a Napoli e per altri precedenti, visto e considerato che i guai con la giustizia per lui iniziarono all’età di soli tredici anni, quando si trovava a capo di una banda che era specializzata nel furto di motorini.

Come riferisce il quotidiano “La Repubblica”, sono prontamente iniziate le ricerche del fuggitivo da parte della polizia. Il segretario del sindacato della polizia penitenziaria Sappe per l’Umbria, Fabrizio Bonino, ha commentato: “Il detenuto era ammesso al lavoro ai sensi dell’articolo 21 dell’Ordinamento penitenziario nell’area esterna del carcere e ha colto l’occasione per fuggire, presumibilmente, scavalcando una cinta bassa, vista anche l’esiguità del personale presente nei servizi esterni. In svariate occasioni il Sappe ha rappresentato e manifestato a gran voce la grave carenza di personale di Polizia penitenziaria in servizio presso l’istituto perugino di Capanne”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

ULTIME NOTIZIE, PIEMONTE RIAPRE VISITE IN RSA CON TAMPONI GRATIS

Il Piemonte riapre alle visite nelle case di riposo: l’annuncio è giunto nell’ambito della conferenza stampa tenutasi in data odierna a Torino e relativa alle attività della Regione per le RSA e le residenze anziani del territorio. Ad oggi, secondo le statistiche comunicate nel corso dell’incontro con i giornalisti, il 96,5% delle strutture piemontesi è Covid free, il 97% degli ospiti è stato vaccinato e la mortalità – nell’arco temporale compreso fra dicembre 2020 e aprile 2021 – è calata di due terzi. Numeri importanti, che hanno indotto il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e l’assessore alla Sanità, Luigi Genesio Icardi, ad assumere una decisione ufficiale, unitamente all’assessore alle Politiche sociali e alla Famiglia, Chiara Caucino: quella di mettere a disposizione tamponi rapidi gratuiti per consentire ai parenti di rivedere i propri cari dentro le RSA. Una piccola, grande conquista in tal senso, visto e considerato che da più parti in questi ultimi mesi erano giunti appelli disperati (non ultimo quello del presidente del Gruppo consiliare di Fratelli d’Italia in Piemonte, Paolo Bongioanni, ndr) sulle condizioni psicologiche degli anziani ospiti delle strutture, improvvisamente privati della possibilità di vedere i propri cari. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

Ultime notizie, dramma India: 414.188 nuovi casi Covid in 24 ore

Sono drammatiche le notizie che giungono dall’India, dove il covid sta continuando a mietere nuovi contagi a ritmo incredibile. Come riferisce Rainews, nelle scorse 24 ore è stato toccato il nuovo record di casi, leggasi 414.188 in 24 ore, accompagnati da altri 3.915 morti. Dati che fanno portare il totale dei casi da inizio pandemia pari a 21.49 milioni, con l’aggiunta di 234.083 vittime. Le cifre potrebbero non sembrare esagerate per una nazione che conta circa 1.3 miliardi di persone, ma se si prende in considerazione solo l’ultima settimana sono emersi 1.57 milioni di contagi e 15.100 vittime.

Altra nazione falcidiata dal covid è il Brasile, che nelle scorse ore ha superato quota 15milioni di contagi, per l’esattezza 15.003.563, di cui 73.380 scoperti nelle ultime 24 ore. Le vittime sono state invece 2.550 per un totale di decessi pari a 416.949, poco meno del doppio rispetto al totale indiano. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, vaccini per i 50enni, c’è la data

Il bollettino del 6 maggio relativo al coronavirus indica 11.807 nuovi casi, in aumento quindi rispetto al giorno precedente, e questo porta anche ad un leggero aumento dell’indice di contagio, che si è attestato al 3,6%. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 258, in calo rispetto ai 267 di mercoledì. Il trend dei ricoveri è ancora in calo, sia per quanto riguarda le terapie intensive, con una diminuzione di 60 unità, che per i reparti ordinari, dove il calo è stato di 653 unità. I nuovi guariti sono 15,867 e il numero degli attualmente positivi cala a 402,802. Per quanto riguarda le regioni sono 2,151 i nuovi casi in Lombardia, 1.503 in Campania, 1.202 in Sicilia e 1.007 nel Lazio.

Ultime notizie, aperte da lunedì 10 maggio le prenotazioni anche per i 50enni

Dal prossimo lunedì in tutte le regioni italiane si aprono le prenotazioni per la somministrazione dei vaccini anche ai 50enni, cioè i nati fino al 1971. La disposizione è stata data dal Generale Figliuolo che ha parlato di apertura “graduale” resa possibile in anticipo grazie ai buoni risultati che si sono registrati nel complesso delle regioni italiane per le vaccinazioni delle categorie prioritarie. Restano comunque attive le priorità riservate alle stesse categorie tra le quali le persone fragili e gli ultra 80enni. Intanto si aspettano gli ultimi chiarimenti per poter abbassare la soglia di età per il vaccino Astra Zeneca, visto che sono molte le dosi in giacenza che non vengono somministrate e questo ha portato anche al calo del numero totale delle vaccinazioni giornaliere.

Ultime notizie, alta tensione nel Mar Mediterraneo

Momenti di alta tensione nel Mediterraneo con una vedetta della guardia costiera libica che ha aperto il fuoco contro dei pescherecci italiani, ferendo anche il comandante del peschereccio “Aliseo”. Secondo la guardia costiera sono stati sparati solo dei colpi di avvertimento, ma il sindaco di Mazara del Vallo, località dalla quale sono partiti i pescherecci ha dichiarato che i colpi erano ad altezza d’uomo. I pescherecci italiani si trovavano di fronte alle coste libiche a circa 35 chilometri da terra. Per prestare soccorso ai marinai italiani è intervenuta una fregata della Marina militare italiana.

Ultime notizie, Gabriele Albertini non sarà il candidato del centrodestra per le comunali di Milano

Gabriele Albertini ha comunicato che non sarà lui il candidato del centrodestra alle elezioni comunali di Milano che si terranno nel prossimo autunno. La sua candidatura era stata avanzata dal leader della Lega, Matteo Salvini. Dopo il ritiro dalla corsa, Albertini non ha escluso di poter partecipare con una propria lista, che secondo le valutazioni potrebbe avere il 5% dei voti.

Ultime notizie, scontro sulla pesca all’isola di Jersey

Nella mattinata di giovedì davanti al porto dell’isola di Jersey si è verificata una protesta da parte dei pescatori francesi dopo che i britannici avevano ostacolato l’accesso. La tensione, che aveva raggiunto il suo massimo con l’invio di navi da guerra sia da parte della Francia che da parte della Gran Bretagna, è andata poi scemando e il primo ministro Boris Johnson ha comunicato di aver disposto l’allontanamento delle sue navi. L’isola si trova a soli 20 chilometri dalla costa francese della Normandia, ma è un territorio inglese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA