Uomo morto investito dalla metro linea A di Roma/ Ipotesi malore: dramma in stazione

- Alessandro Nidi

Passeggero morto investito sulla linea A della metro di Roma: inquirenti indagano sull’accaduto, alcuni testimoni riferiscono un probabile malore

roma soldatessa suicida stazione metro flaminio
Metro Roma (Foto Wikipedia)

Dramma a Roma alla fermata Giulio Agricola della linea A della metro, dove un uomo è morto investito da un convoglio che stava arrivando in stazione nel pomeriggio di oggi, mercoledì 20 ottobre 2021. Un accadimento tragico che ha inevitabilmente scosso tutti i presenti, in quanto il passeggero, dopo il violento impatto, è rimasto sotto la metro ed è stato estratto esanime da parte dei vigili del fuoco, intervenuti sul posto insieme ai sanitari del 118, i quali, trovatisi di fronte a uno scenario raccapricciante, non hanno potuto fare altro che constatare l’avvenuta dipartita della vittima, al cospetto dei carabinieri della compagnia Casilina, i quali hanno già avviato un’indagine sull’episodio.

Intanto, per consentire l’intervento dei soccorritori, la line A è stata momentaneamente interrotta da Atac nel tratto compreso tra le stazioni Anagnina-San Giovanni, ovviamente in ambedue le direzioni di marcia. Come alternativa, è stato allestito un servizio di bus navetta, con inevitabili disagi accusati da parte dei viaggiatori, considerato anche il contemporaneo blocco della Metro C a San Giovanni.

TRAGEDIA SULLA LINEA A DELLA METRO DI ROMA: FORSE IL PASSEGGERO È STATO COLPITO DA MALORE

Non si hanno informazioni certe su cosa sia effettivamente accaduto, ma, stando a quanto riportano i colleghi della testata giornalistica “Roma Today”, ci sarebbero alcuni testimoni che avrebbero osservato l’uomo perdere l’equilibrio in maniera improvvisa e cadere sui binari, secondo una prima ipotesi ancora da confermare e al vaglio degli inquirenti per via di un malore che non gli ha lasciato scampo.

Nel contempo, sono state acquisite le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza da parte degli uomini dell’Arma, che adesso saranno chiamati a visionarle per fare luce su questa tragedia. Come si legge sul quotidiano online capitolino, a seguito di tale inconveniente si sono creati veri e propri assembramenti di persone in attesa alla fermata, con i poliziotti che sono stati chiamati a fare sfoggio di tutta la loro professionalità per placare la folla. Alcuni, in preda alla disperazione per il ritardo accumulato, hanno scelto di tornare a casa a piedi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA