VALENTINO ROSSI FIRMA CON YAMAHA PETRONAS?/ MotoGp, Meda: “Occasione giusta”

- Mauro Mantegazza

Valentino Rossi firma con Yamaha Petronas? MotoGp, annuncio atteso a Jerez ma l’accordo sarebbe già fatto. Il commento di Guido Meda.

valentino rossi MotoGp
Diretta MotoGp: Valentino Rossi (Lapresse)

Manca solo l’ufficialità, ma ci siamo: Valentino Rossi firmerà un contratto annuale con opzione con la Yamaha Petronas. L’annuncio è atteso a Jerez, dove si terrà il primo Gran Premio della stagione, ma è solo questione di formalità: il Dottore continuerà a correre all’età di 41 anni e proverà a battere il record di vittorie assolute in tutte le categorie, detenuto da Giacomo Agostini. Intervistato da In Sella, Guido Meda ha commentato così: «Forse è anche l’occasione per Rossi di cambiare in maniera abbastanza radicale lo staff di lavoro, e di vivere una realtà nuova scoprendone le potenzialità. Il team Petronas, per quello che ha fatto Quartararo, è un team molto “racing”, ben organizzato, molto appassionato e competitivo. Paradossalmente potrebbe essere il posto dove giocarsi la carta del rilancio o le ultime carte raccogliendo delle soddisfazioni». (Aggiornamento di MB)

VALENTINO ROSSI FIRMA CON LA YAMAHA PETRONAS

Valentino Rossi proseguirà la sua carriera in MotoGp in sella a una Yamaha Petronas: manca ormai solamente l’annuncio ufficiale dell’accordo, che dovrebbe arrivare settimana prossima a Jerez, prima dell’inizio del Motomondiale 2020. Dunque la MotoGp non perderà alla fine di quest’anno il Dottore, perché Valentino Rossi ha deciso di proseguire la sua straordinaria avventura nel team Yamaha Petronas, completando così lo “scambio” con l’astro nascente Fabio Quartararo, che ancora per quest’anno correrà nel team satellite per poi passare nel 2021 nel team ufficiale al posto proprio di Valentino Rossi e al fianco di Maverick Vinales. Un piccolo passo indietro per Vale dunque, ma nemmeno troppo, perché proprio Quartararo ha già dimostrato nella passata stagione che anche con la Yamaha satellite si possono ottenere risultati eccellenti, spesso migliori anche di quelli dei due piloti ufficiali, che sono stati molto pungolati dal giovane francese. La Gazzetta dello Sport ha dato notizia di questo accordo ormai fatto fra Valentino Rossi e la Yamaha Petronas, contratto annuale per il 2021 ma con possibile estensione anche al 2022, dunque il numero 46 non lascia, anzi rilancia per l’ultima sfida della sua carriera.

VALENTINO ROSSI IN YAMAHA PETRONAS? ACCORDO VICINISSIMO

Come detto, non ci sono ancora annunci ufficiali che dovrebbero arrivare a Jerez, ma Valentino Rossi è pronto a proseguire con la Yamaha Petronas la sua avventura in MotoGp, magari con l’obietivo di battere il record di Gran Premi vinti che per ora appartiene ancora a Giacomo Agostini. In attesa delle parole di Valentino Rossi, nei giorni scorsi aveva parlato Franco Morbidelli, vicino a diventare il compagno di scuderia di Vale: “Sono molto contento se accadrà questo – ha dichiarato il pilota romano alla Gazzetta –, sarebbe il proseguimento di una bellissima storia per tutto quello che significa. Valentino mi ha chiesto com’è il team, gli ho detto la verità, e cioè che è fantastico, non sembra un team clienti, è super professionale”. C’è ottimismo sul raggiungimento dell’accordo con la Yamaha Petronas anche grazie alle recenti parole del numero uno della Petronas, Razlan Razali, in merito alla trattativa con il pilota italiano: “I colloqui finora sono stati positivi. Se entrambe le parti saranno d’accordo allora ci dirigeremo verso la fase finale. Valentino Rossi non è un pilota normale, quindi la discussione non è facile. È possibile che si ritiri nella nostra squadra, per noi sarebbe un onore”. Per il colosso petrolifero malese sarebbe un colpaccio, ma anche per Valentino Rossi sarebbe la soluzione ideale per proseguire ancora la carriera in MotoGp…

© RIPRODUZIONE RISERVATA