Valeria e Angelo, lite con figlia e marito a C’è posta per te/ “Colpa dei soldi”

- Anna Montesano

Valeria e Angelo, lite con la figlia Rosalba e suo marito Sebastiano a C’è posta per te: colpa di soldi e prestiti non tornati indietro

valeria angelo sebastiano rosalba cepostaperte 640x300
Valeria, Angelo, Sebastiano e Rosalba a C'è posta per te

La puntata di C’è posta per te del 5 marzo 2022 continua con la storia di Valeria e Angelo. La coppia ha due figli ma chiama per Rosalba che da un anno ha cambiato i rapporti con loro e da giugno non li vuole né vedere e né sentire. Il motivo è il compagno di lei, Sebastiano, al quale, secondo Rosalba, i genitori avrebbero mancato di rispetto. “Voi siete a un livello più basso del mio”, avrebbe detto l’uomo alla fine di una lite.

A far nascere i dissapori tra le due parti, come spesso accade, sono questioni di denaro: si parla di prestiti, di un’auto da acquistare, di denaro dato e di un matrimonio che Rosalba e Sebastiano avrebbero voluto celebrare nella location in cui si è celebrato quello di Chiara Ferragni e Fedez. Questo denaro ha scatenato liti e parole forti a causa delle quali c’è poi stato un allontanamento.

Lite a C’è posta per te tra genitori, figlia e genero: busta chiusa per questioni di soldi

Ad esordire è Valeria, la mamma, che si è rivolta alla coppia con queste parole: “Sono disposta a chiederti scusa davanti a tutti per rimediare allo sbaglio che ho fatto. Di te Rosalba mi manca tutto, i messaggi, le uscite, la tua presenza. Io ho avuto due interventi e nel secondo ho rischiato anche la vita. Sebi a te ti abbiamo trattato sempre come un figlio, ti chiedo scusa se ho potuto dire delle parole forti nei tuoi confronti ma sono state dette nella rabbia per aver visto una figlia soffrire.” La discussione però si apre subito e si sposta sempre sulla questione del denaro prestato da Sebastiano che non è più tornato indietro. Non si trova però un punto in comune tra le due parti, né, quindi, la possibilità di una riappacificazione. Alla fine Sebastiano e Rosalba chiudono la busta.







© RIPRODUZIONE RISERVATA